• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Liga I Romania, risultati e classifica diciottesima giornata

Punto Liga I Romania, risultati e classifica diciottesima giornata

La Steaua Bucarest cade a sorpresa nel derby con la Dinamo, la CS U Craiova è quarta


Liga 1 Romania

24/02/2015 10:31

PUNTO LIGA I RISULTATI CLASSIFICA / BUCAREST (Romania) – Dopo la pausa dovuta al gelido inverno rumeno, la Liga 1 è tornata in campo nel lungo week-end tra venerdì e lunedì. Il 2015 del campionato inizia subito con il botto: la Steaua Bucarest campione in carica, che aveva chiuso l’anno in fuga praticamente incontrastata, perde in casa il derby con la più debole delle squadre della capitale. Il Rapid, che sembra condannato alla seconda serie, riesce in un clamoroso exploit battendo l’ex squadra dell’Esercito di Ceausescu grazie alla rete del ceco Gecov nella ripresa. Uno stop inatteso, ma che non complica i piani della Steaua anche e soprattutto a causa della mancanza di una concorrenza degna di questo nome.

PENALIZZAZIONE – Il CFR Cluj che nella prima parte della stagione aveva fatto più che bene guadagnandosi la seconda posizione in classifica, a causa dei debiti accumulati dalla sua società nei confronti del fisco (circa 20 milioni di euro), ha infatti subito una clamorosa penalizzazione di 24 punti: la squadra transilvana si è dunque ritrovata all’improvviso all’ultimo posto in graduatoria, con altissime possibilità di fallimento a fine stagione. La seconda forza diventa in tal modo il Petrolul Ploiesti, che si avvicina alla vetta (ora distante sette punti) grazie alla vittoria sul Brasov. Non approfitta invece dello scivolone della Steaua l’Astra, cui non basta tornare in vantaggio in pieno recupero per vincere il match con il Concordia Chiajna, che pareggia al novantacinquesimo minuto. Un passo falso grave per una squadra che manca sempre l’appuntamento con il salto di qualità, anche dopo l’arrivo in panchina dell’ex centravanti dell’Unione Sovietica Oleg Protasov.

LE ALTRE – Importante la vittoria della Dinamo Bucarest sull’Otelul Galati, e lo è ancora di più quello CSMS Iasi allenato da Nicolò Napoli a Constanta con il Viitorul. Per il tecnico italiano, che da calciatore ha vestito anche la maglia della Juventus e che da allenatore è ormai da anni in Romania, un ottimo segnale per la prosecuzione del campionato, con la salvezza che non sembra una missione impossibile. Nei posticipi del lunedì CFR Cluj e Ceahclaul non vanno oltre a un pareggio a reti bianche, mentre la CS Universitatea Craiova, protagonista prima della pausa di una fantastica cavalcata che la vede imbattuta da agosto, comincia l’anno nel migliore dei modi andando a vincere sul campo del Pandurii Targu Jiu e sale al quarto posto.

 

RISULTATI

Viitorul Constanta-CSMS Iasi 0-3: 26’ e 86’ Ciucur, 45’+2 Plamada;

Petrolul Ploiesti-Brasov 1-0: 73’ Teixeira;

Gaz Metan Medias-Botosani 1-1: 33’ Curtean (G), 73’ Hadnagy (B);

Otelul Galati-Dinamo Bucarest 0-1: 44’ Niculae;

Astra Giurgiu-Concordia Chajna 2-2: 39’ e 90’+1 Fatai (A), 76’ e 90’+5 Wellington (C);

Universitatea Cluj-Targu Mures 0-3: 22’ rig. N’Doje, 76’ Bumba, 90’+4 rig. Hora;

Steaua Bucarest-Rapid Bucarest 0-1: 60’ Gecov;

Ceahlaul-CFR Cluj 0-0;

Pandurii Targu Jiu-CS Universitatea Craiova 0-1: 56’ Bawab.

 

CLASSIFICA

Steaua Bucarest 43 punti, Petrolul Ploiesti 36, Targu Mures 33, CS U Craiova 32, Astra 30, Dinamo Bucarest 29, Botosani 28, Viitorul Constanta 21, Brasov 19, Gaz Metan 19, Pandurii 18, Universitatea Cluj 18, Concordia Chiajna 18, Ceahlaul 15, CSMS Iasi 15, Rapid Bucarest 14, Otelul Galati 12, CFR Cluj 11*.

*: 24 punti di penalizzazione




Commenta con Facebook