• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, retroscena: è frattura nello spogliatoio

Roma, retroscena: è frattura nello spogliatoio

Sabatini ribadisce la fiducia in Garcia, ma l'armonia pare essere finita


Garcia e Totti (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

23/02/2015 09:55

ROMA RETROSCENA FRATTURA NELLO SPOGLIATOIO TRA GARCIA E I CALCIATORI / ROMA - L'ennesimo pareggio della Roma in campionato, 1-1 sul campo del Verona, ha infranto (definitivamente?) i sogni di gloria di tutti i romanisti per la stagione 2014/2015. Secondo quanto scrive 'La Repubblica', l'armonia all'interno dello spogliatoio tra l'allenatore Rudi Garcia e i calciatori è ormai finita. Ci saranno ripercussioni sul calciomercato Roma estivo e sul futuro dell'allenatore francese? Difficile dirlo ora, ma lo scenario preoccupa i tifosi giallorossi.

Più di un giocatore - scrive il quotidiano - inizia a mugugnare: c’è, infatti, chi si lamenta per essere stato sostituito contro il Parma, chi smania perché si sente il solo a correre su e giù per il campo e chi contro il Feyenoord ha preferito non entrare per un dolore che però non gli impediva di essere in panchina. Ieri, nel post partita, il direttore sportivo Walter Sabatini ha ribadito la fiducia in Rudi Garcia.

Nella giornata di ieri, ha fatto 'rumore' la reazione di Francesco Totti al momento del cambio ordinato da Garcia al 66' con Doumbia: "Aspettaaa" l'eloquente grido del capitano romanista al suo allenatore. Lo stesso tecnico francese, nel post partita, ha provato a gettare acqua sul fuoco: "Non cercate problemi dove non ci sono".

E il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini lo ha 'confermato' in vista della prossima stagione: "Garcia non sarà assolutamente messo in discussione, come i nostri giocatori. Il momento è delicato ma ci fidiamo di tecnico e squadra. Sul calciomercato invernale è una mia responsabilità nel non aver riflettuto sulle condizioni di Doumbia e Ibarbo. Se poi sarà un errore mortifero ne discuteremo a fine stagione. Con la Juventus già match scudetto? Può essere, lo dice la classifica. Adesso pensiamo al secondo posto e a conquistare la qualificazione a Rotterdam in Europa League".




Commenta con Facebook