• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TOTTENHAM-WEST HAM

PAGELLE E TABELLINO DI TOTTENHAM-WEST HAM

Eriksen entra e cambia la partita, ma la difesa degli Spurs è tutta da rivedere. Bene l'attacco del West Ham ed Adrian, Song sciupa una grande prestazione


Harry Kane ©Getty Images
Lorenzo Bettoni

22/02/2015 15:13

ECCO LE PAGELLE DI TOTTENHAM-WEST HAM:

 

TOTTENHAM

Lloris 7 – Si conferma uno dei migliori portieri d’Europa facendo due-tre interventi decisivi che permettono agli Spurs di rimanere in partita, non può nulla sui gol.

Walker 4,5 Dalla sua parte arrivano i cross che portano il West Ham al gol. Oltre a difendere male non attacca mai. Irriconoscibile.

Dier 4,5 – Si perde Kouyaté in occasione del vantaggio degli Hammers. Sconvolto dal pressing e dalla velocità dei due attaccanti del West Ham. Soffre tanto e non è neanche la prima volta in stagione.

Vertonghen 5 – Il suo fisico statuario non gli permette di essere competitivo contro il dinamismo della coppia Sakho-Valencia. Nel secondo, però, non ne becca una nemmeno di testa.

Rose 6 – Il miglior difensore degli Spurs. Nel primo tempo duetta bene con Kane, creando un paio di occasioni. Nella ripresa ha la colpa di fermarsi per chiedere il fuorigioco di Valencia, con Sakho che gli sfila dietro segnando il 2-0. Segna lui la rete del 2-1.  

Mason 5,5 – Ci prova un paio di volte con delle conclusioni dal limite che Adrian controlla bene. Lui e Bentaleb sono in inferiorità a centrocampo ed escono con le ossa rotte dalla sfida con il centrocampo ospite. Dall’ 80’ Chandli sv.

Bentaleb 5 - La prima occasione della partita porta la sua firma ed è una bordata da quasi trenta metri che Adrian toglie dall’incrocio dei pali. Poi sparisce dai radar del match.

Townsend 6 – Dei tre dietro a Kane è certamente il più attivo, anche se fatica a rendersi pericoloso in attacco, perché Cresswell lo segue passo passo. Dopo un’ora lascia spazio a Soldado.Dal 60’ Soldado 5,5 – Ha tempo per entrare in partita e per fare male al West Ham, ma tira solo una volta seppur il suo tentativo sia scoraggiato da una gran parata di Adrian.

Dembélé 4 - Troppo lezioso in occasione del gol del vantaggio del West Ham che, di fatto, parte dal suo errore. Non si vede praticamente mai nei 45’ minuti in cui Pochettino gli dà fiducia ed il belga non rientra dagli spogliatoio dopo la fine del primo tempo. Dal 45’ Eriksen 7 – Dà la scossa offensiva al Tottenham, che con lui in campo si risveglia dal torpore del primo tempo. Tocca tanti palloni ed è veloce sia con i piedi che con la testa. Difficilmente verrà tenuto nuovamente fuori da Pochettino.

Lamela 6 – Potrebbe tranquillamente uscire lui invece di Dembélé al termine del primo tempo, visto che l’ex Roma non si vede mai. L’ingresso di Eriksen giova anche a lui.

Kane 7,5 – Attivo. Colpisce un palo nella prima frazione infilandosi tra i due centrali degli Hammers. Nel secondo tempo gli viene giustamente annullato un gol per fuorigioco. Ci crede fino alla fine, guadagna il rigore finale, lo sbaglia ma segna la ribattuta. Mitico.

All. Pochettino 5,5 - Inizialmente tiene fuori l’unico giocatore di movimento che aveva sempre impiegato in Premier, cioè Eriksen, ma ci ripensa dopo 45 minuti, inserendo il danese al posto di Demélé. Lui sbaglia la formazione titolare, ma non i cambi, per sua fortuna Allardyce fa il contrario.

 

WEST HAM

Adrian 7,5 – Pronti via dice di no a Bentaleb che ci prova da 30 metri. Fa tanti super interventi, compreso uno su Soldado con il punteggio sul 2-1. In occasione del gol di Rose appare un po’ troppo goffo ma alla fine para addirittura il rigore di Kane, arrendendosì però sulla ribattuta. Alla fine dei conti è lui il migliore per il West Ham

Jenkinson 5,5 – E’ il suo derby personale, visto che ha iniziato la sua carriera nell’Arsenal. Non spinge mai e alla fine termina in apnea.

Tomkins 6 – Kane non è un avversario facile ma lui con l’aiuto di Reid riesce a limitare i danni costringendo spesso l’attaccante Spurs a girare a largo dall’area Hammers. Alla fine però ha la meglio l'attaccante di casa.

Reid 7 – Dalle sue parti non passa nulla. E’ un difensore completo ed infatti gestisce bene sia gli attacchi aerei che quelli in velocità. E’ in scadenza di contratto, si merita un top-club.

Cresswell 7 – Nel primo tempo gli Hammers hanno due palle gol (compreso il gol del vantaggio) ed entrambe arrivano da un suo cross. Tiene botta sulla velocità do Townsend.

Kouyaté 6,5 – Annichilisce il centrocampo degli Spurs con il suo dinamismo e con l’aiuto di Song. Si inserisce alla grande tra i due centrali di casa e mette dentro di testa il gol del vantaggio.

Song 6,5 – Fino a dieci secondi dalla fine è nettamente il migliore in campo. Poi però frana su Harry Kane in piena area causando il rigore che porta al 2-2.

Noble. 6,5 – Partita di sostanza e qualità. Arriva dal suo piede l’assist del 2-0 che sembra chiudere la partita. Allardyce lo toglie perché è appena stato graziato dall’arbitro che non gli dà il secondo giallo. Dal 67’ Cole 4,5 – Entra per tenere su la palla, ma con lui in campo la squadra si abbassa troppo. Dal 87’ Collins sv.

Downing 5 – Dovrebbe dare fantasia alla manovra ospite ma non si vede mai.

Valencia. 6,5 – Ha l’opportunità per portare i suoi sul 2-0 già nel primo tempo, ma trova di fronte a sé un super Lloris. La sua velocità mette in crisi tutta la retroguardia di Pochettino. Dal 75’ Jarvis 5 – Entra con il solo compito di tenere botta, ma dopo il suo ingresso il West Ham si scioglie.

Sakho 7 – Segna la rete del 2-0 che dovrebbe chiudere la partita, ma purtroppo per il West Ham non è così.

All. Allardyce 5,5 – Tiene in panchina Nolan per tutta la partita. Azzecca la formazione iniziale perché i suoi attaccanti pressano a tutto campo e mettono sempre i bastoni tra le ruote a Vertonghen e Dier. Poi però si impappina con i cambi ed in 15 minuti pareggia un match già vinto.

Arbitro: Jonathan Moss 5,5 – Un paio di situazioni dubbie non rendono il suo operato pienamente sufficiente. Il 2-0 di Sakho è irregolare, ma la responsabilità è più del guardalinee che sua. Manca il secondo giallo a Noble, che costringerebbe gli Hammers in dieci per l’ultima mezz’ora di gioco, mentre è giusto il rigore fischiato su Kane allo scadere.

 

TABELLINO

TOTTENHAM-WEST HAM 2-2

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Walker, Dier, Vertonghen, Rose; Mason (dall'80' Chandli), Bentaleb; Townsend (dal 60’ Soldado), Dembélé (dal 45’ Eriksen), Lamela; Kane. All. Pochettino

West Ham (4-3-1-2): Adrian; Jenkinson, Tomkins, Reid, Cresswell; Kouyaté, Song, Noble (dal 67’ Cole (dal 87’ Collins)); Downing; Valencia (dal 75’ Jarvis), Sakho. All. Allardyce.

Arbitro: Jonathan Moss di West Riding

Marcatori: 22’ Kouyaté (W), 62’ Sakho (W), 80’ Rose (T), 95’ Kane (T).

Ammoniti: 46’ Noble (W), 51’ Cresswell (W)

Espulsi:




Commenta con Facebook