• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Cagliari-Inter, Mancini: "Kovacic il futuro, ma deve capire certe cose. Ranocchia..."

Cagliari-Inter, Mancini: "Kovacic il futuro, ma deve capire certe cose. Ranocchia..."

L'allenatore nerazzurro prepara la trasferta in Sardegna


Roberto Mancini (Getty Images)

22/02/2015 13:30

CAGLIARI INTER MANCINI CONFERENZA STAMPA / APPIANO GENTILE - Roberto Mancini affronta la consueta conferenza stampa della vigilia di Serie A. Domani sera la sua Inter scenderà in campo a Cagliari. Calciomercato.it ha seguito in diretta per voi le sue dichiarazioni.

In primis Mancini ha risposto sul profilo Twitter dell'Inter agli utenti: "Il reparto più importante in una squadra vincente? la difesa credo sia la fondamenta della squadra. Io come allenatore mi sono ispirato in particolare a Boskov ed Eriksson".

Comincia la conferenza stampa: "Kovacic titolare? Lui è un titolare come altri, ad esempio Hernanes. Sono giocatori con un comportamento straordinario e spero di dargli subito possibilità di giocare. Chiaro che quando si trova l'assetto ogni allenatore cerca di tenerlo. Domani sarà una partita difficile fuori casa contro un Cagliari solido. Speriamo di centrarla ma per farlo dovremo fare bene in attacco come a Glasgow ma meglio in fase difensiva".

PODOLSKI - "Spero si stia ambientando bene. Sul campo sta migliorando, non posso dire nulla sul suo comportamento in campo".

CELTIC - "Siamo partiti bene e c'è stata la sensazione che la partita fosse facile, ma su quei campi i risultati cambiano in un minuto. Abbiamo allentato. Il risultato è giusto viste le occasioni da rete".

RANOCCHIA - "Si porta dietro un problema al ginocchio da tre settimane, sta facendo il possibile per giocare. Non è sempre colpa di qualcuno per gli errori, le colpe sono di tutti. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta".

KOVACIC - "E' un ragazzo di 20 anni e l'Inter non può essere costruita attorno a lui. Ha qualità e rimane un titolare attorno a cui si baserà il futuro dell'Inter. E' un ragazzo splendido, straordinario, deve solo capire un po' di cose tattiche che un giocatore di 20 anni non può capire, quindi ci vorrà tempo. Avrà occasioni e saranno importanti".

HERNANES - "Discorso simile a Kovacic per lui. E' serissimo e dispiace lasciarlo fuori, ma capisce e sta facendo di tutto per rientrare in squadra".

SHAQIRI - "Sta acquisendo la condizione. Viene dal Bayern Monaco, un po' di esperienza nelle grandi squadre ce l'ha. Sta facendo bene ma non significa che Kovacic, Hernanes non possano giocare insieme a lui. Una grande squadra si basa su 17-18 giocatori bravi, non su 11".




Commenta con Facebook