• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Cesena, Inzaghi: "Terzi senza infortuni. Empoli? Impensabile dominare"

Milan-Cesena, Inzaghi: "Terzi senza infortuni. Empoli? Impensabile dominare"

L'allenatore rossonero ha parlato in vista della sfida contro i bianconeri


Filippo Inzaghi (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

21/02/2015 12:33

MILAN-CESENA CONFERENZA STAMPA INZAGHI / MILANO - L'allenatore rossonero Filippo Inzaghi ha commentato le ultime news Milan in conferenza stampa in vista della gara di domani contro il Cesena. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni.

CESENA - "E' un'occasione per ripartire. Spero sia l'occasione della svolta con una buona gara giocata bene in casa. Il campionato è ancora lungo e vincendo possiamo ritrovare entusiasmo. Sicuramente il Cesena è in un buon momento, ma noi dobbiamo cercare di dare una svolta".

ALEX - "Ieri ha fatto il primo allenamento con la squadra. Vedremo. Stringerà i denti, se riuscirà a darci una mano ce la darà. Sicuramente in difesa siamo contati".

CAMBIO DI MODULO - "Non so dove vengano fuori queste cose. Compresa l'esclusione di Menez. Non penso cambi molto il modulo. Ciò che conta l'atteggiamento, la voglia, la predisposizione al sacrificio. Domani mattina deciderò gli undici titolari e spero di sistemarli in campo nel modo migliore per le loro caratteristiche".

TIFOSI - "Al momento sono stati pazienti e bravi. Noi dobbiamo cercare di fare ciò che facciamo bene a Milanello anche a San Siro".

CRITICHE - "Sul piano personale non mi dà fastidio nulla. Non leggo, mi spiace solo che non si parli dell'aspetto tecnico ma di altre cose. Mi dà fastidio però quando leggo che i miei giocatori lavorerebbero poco. Non è giusto, abbiamo mille telecamere. Chi lo pensa venga a Milanello gli facciamo vedere gli allenamenti senza problemi. Poi una squadra può correre meno per via degli infortuni o altre situazioni".

OBIETTIVI - "Il mio obiettivo è ridare un'identità di gioco a questa squadra. Fino a gennaio c'era, anche se dicono che non c'è mai stata. La gente non si ricorda. Poi sono subentrati un po' di infortuni, anche per sfortuna, e diventa difficile mantenere l'identità di gioco cambiando tanti interpreti. Mi auguro che già da domani ci possa essere".

MONTOLIVO - "Dobbiamo andarci piano. Ho letto cose che non mi sono piaciute. E' rientrato dopo sette mesi quando altri giocatori con lo stesso infortunio ci mettono un anno e mezzo. Si è messo a disposizione e non si può nemmeno chiedergli la luna".

SALVARE LA STAGIONE - "Quinto posto? Il mio scopo è tornare a far giocare questa squadra da Milan. Per il resto vedremo".

FIDUCIA DELLA SOCIETA' - "Li ringrazio, credono nell'uomo, nel lavoro. Sanno che gli infortuni ci hanno penalizzato, anche se potevamo fare qualcosa di più. Mi auguro di tornare a dare delle gioie al nostro presidente che soprattutto in questi momenti mi rassicura molto".

SPIFFERI DALLO SPOGLIATOIO - "Non mi preoccupa. Mi dispiace che si possa dire che cambiamo sistema. Sono cose nostre che un allenatore deve preparare, deve vedere. Non penso sia questo il problema".

INFORTUNI - "Quando eravamo terzi avevamo a disposizione il 95% dei giocatori, siamo calati quando abbiamo perso 12-13 giocatori. Sicuramente questo è stato un fattore importante, altrimenti non avrei cambiato sempre formazione".

EMPOLI - "Se mi aspettavo tutta questa difficoltà? Sì. Hanno dominato anche con Roma, Napoli e quasi dominavano contro la Juventus. Era impensabile pensare di dominare noi la partita. In ogni caso se non fosse stato per quella disattenzione sul cross probabilmente avremmo vinto. Se la partita non fosse stata preparata bene avremmo perso. Solo chi non guarda le partite o pensa all'Empoli soltanto guardando il suo nome pensa il contrario".




Commenta con Facebook