• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria-Genoa, Mihajlovic: "E' una finale, voglio undici marinai. La Lanterna illuminerà solo noi

Sampdoria-Genoa, Mihajlovic: "E' una finale, voglio undici marinai. La Lanterna illuminerà solo noi"

Calciomercato.it segue in diretta le dichiarazioni dell'allenatore blucerchiato


Sinisa Mihajlovic (Getty Images)
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

20/02/2015 14:00

SAMPDORIA GENOA MIHAJLOVIC CONFERENZA STAMPA / BOGLIASCO - Giorno di compleanno e di preparazione di un derby per Sinisa Mihajlovic. L'allenatore blucerchiato non ha tempo per festeggiare i 46 anni: domani, infatti, ci sarà uno scontro ad alta quota di classifica con gli arcirivali del Genoa. Il tecnico serbo ha fatto il punto sulle ultime news Sampdoria in vista della stracittadina. Ecco le dichiarazioni raccolte da Calciomercato.it:

DERBY - "Avremmo voluto avere più punti a questo punto. Ma ora lasciamo stare il passato, domani sarà una finale. Una Lanterna basta per illuminare una sola squadra e sono convinto che sarà la Sampdoria. Ho vinto due derby e se i proverbi sono veritieri... Ai nuovi arrivati insegneremo che cos'è questa sfida. Sarà una battaglia in cui non saremo soli: ci saranno 68 anni di storia doriana. Da Brighenti a Vialli, da Mancini a Gullit, sino a Eto'o. Voglio che i miei respirino la storia del Doria. Mi siederò dove c'erano Galluzzi, Boskov e Eriksson. E il presidente dove sono stati i Mantovani. Non saremo soli. A fianco ai nostri tifosi ci saranno i padri, i nonni. E se mi chiedete chi giocherà dirò che importa la maglia. Voglio undici marinai. E io sarò sul ponte sino alla fine. Non dobbiamo avere paura della paura, ma giocare per vincere".

FORMAZIONE - "Dubbi? Ci sono sempre. Non posso giocare a carte coperte a Bogliasco. Quando avremo tutti a disposizione saremo più forti. Dobbiamo vedere se chi non è al 100% parte dall'inizio. All'interno di una gara esistono partite diverse e bisogna azzeccare i giocatori giusti nel momento giusto".

GENOA - "E' una buona squadra ed al momento sta meglio di noi. Li ho seguiti, ho visto molte loro partite e hanno gamba. Hanno giocatori come Perotti e Niang che sono in grado di decidere le partite. Dovremo fare una buona partita e poi avere un po' di fondoschiena, che non guasta mai".




Commenta con Facebook