• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Sabatini fa 'mea culpa': "Ho sbagliato a gennaio"

Calciomercato Roma, Sabatini fa 'mea culpa': "Ho sbagliato a gennaio"

Il direttore sportivo si assume le colpe per alcune scelte di mercato


Walter Sabatini (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

20/02/2015 11:28

ROMA INTERVISTA SABATINI A ROMA RADIO / ROMA - Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, ha commentato l'attuale momento della squadra e il calciomercato Roma invernale ai microfoni di 'Roma Radio'.

CRISI - "In alcune giocate di ieri sera rivedo barlumi di una Roma bellissima, come quella del gol o un'altra occasione per Gervinho. La Roma può, e sicuramente lo farà, ritrovare le sue giocate. Allenatore e giocatori lo vogliono intensamente. Abbiamo una rosa forte e i giocatori lo dimostreranno da qui alla fine della stagione. Viviamo una sorta di frustrazione tecnica: non riusciamo a vincere, ma non perdiamo neanche. Quando le squadre vanno in difficoltà è sempre difficile individuare le cause reali. Quando sono sceso nello spogliatoio ho visto lo sguardo giusto, quello di sempre. I calciatori arrivano 2 ore prima agli allenamenti. Abbiamo fede, ci ritroveremo. Vorrei che la squadra ritrovasse quanto prima la sua armonia tecnico-tattica che per un anno e mezzo l'hanno portata alla ribalta delle cronache. Tabù Olimpico? Torneremo a celebrare le vittorie assieme ai nostri tifosi".

PREPARAZIONE FISICA - "A volte la forma fisica precaria non ci consente di maramaldeggiare in campo ma non abbiamo mai 'sbracato'. La condizione è sufficiente, ci manca solo un po' di sprint ma lo ritroveremo col tempo. Non ci sono colpevoli per la preparazione fisica. L'allenatore è sempre lo stesso, le sue proposte tattiche sono sempre le stesse. E' un lavoratore indefesso. Arriveremo fino in fondo centrando gli obiettivi".

CALCIOMERCATO - "Alcune mie decisioni nel calciomercato di gennaio sono ora discutibili: a questa squadra manca la zampata, una palla spinta dentro. Le scelte di gennaio le confermerei, mi riferisco a Ibarbo e al tanto vituperato Doumbia che sono calciatori molto forti e lo dimostreranno. Ho forse sbagliato tempi e modi degli acquisti. Avrei potuto fare scelte strategicamente diverse, più utili nell'immediato. Con un po' di fortuna in più staremmo vedendo un'altra Roma".

PJANIC - "Siamo abituati a vederlo risolvere i problemi con un'invenzione, ma ieri ha disputato una partita di grande sacrificio. Quando riuscirà ad unire qualità e quantirà troveremo un calciatore di livello internazionale".




Commenta con Facebook