• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI CESENA-JUVENTUS

Marchisio c’è, Bonucci no. Defrel inarrestabile, Perico rischia troppo


Gregoire Defrel (Getty Images)
Raniero Mercuri

15/02/2015 22:46

ECCO LE PAGELLE DI CESENA-JUVENTUS:

 

CESENA

Leali 6 – Non ha colpe sui due gol juventini. L’idea che sia un talento resta intatta.

Perico 5 – Il peggiore. Parte bene in realtà, spingendo come un forsennato sull’out di destra. Il voto cala però per motivi disciplinari: prima si fa ammonire per un intervento durissimo sulla caviglia di Evra. Poi, pochi minuti dopo, respinge di braccio un cross dalla sinistra, rischiando seriamente di finire sotto la doccia. Disattento, diciamo così. Dal 54’ Nica 6 – Buona spinta sulla fascia.

Lucchini 5 – Al 26’, si perde Morata in piena area di rigore, lasciandolo solo ad insaccare la palla dell’uno a uno. Poi, al 32’, partecipa alla sagra del liscio in area che permette a Marchisio di siglare l’uno a due.

Krajnc 5,5 – Gravi mancanze anche per lui sui due gol juventini. Di positivo c’è che duella discretamente con Llorente per tutta la gara.

Renzetti 6 – Era in dubbio per problemi fisici. Gioca una buona partita, soprattutto all’inizio, quando scende spesso e volentieri sull’out di sinistra.

Giorgi 6 – Bene in copertura e in fase di appoggio in avanti. Dall’82’ Carbonero s.v.

De Feudis 6 – Garantisce ordine e ritmo al centrocampo, combattendo su ogni pallone.

Zè Eduardo 6,5 – Offre grande sostegno sia al centrocampo che all’attacco, inserendosi spesso e volentieri nella difesa juventina.

Brienza 7 – Al 65’ con un gran sinistro all’angolino regala al Cesena il due a due. Ottima tecnica al servizio della squadra.

Defrel 7,5 – Il migliore. Un’ira di Dio. Parte fortissimo. Pensiamo: prima o poi si stancherà. Sbagliato. Al 7’ e al 9’ impegna severamente Buffon. Al 16’ ruba palla a Pirlo a metà campo, vola verso la porta juventina e serve a Djuric l’assist per l’uno a zero. Poi, corre come una furia da tutte le parti. E per tutta la gara.

Djuric 7 – Ottima partita del gigante bosniaco, che al 16’ sigla il gol del momentaneo uno a zero e al 65’ offre di testa a Brienza l’assist del due a due. Dall’82’ A.Rodrìguez s.v.

All. Di Carlo 6,5 – Un ottimo Cesena. Se avesse giocato sempre così sarebbe salvo da un pezzo. Pressing e grinta, un mix perfetto. Si fa buttare fuori da Russo per proteste, dopo il rigore assegnato alla Juve all’80’.

 

JUVENTUS

Buffon 6,5 – Pronti via e tira su un muro. Quando? Al 7’, volando a deviare in corner un bel sinistro di Defrel; al 9’, quando gli chiude da campione lo specchio di porta. Poi all’11’, quando neutralizza anche Zè Eduardo. Incolpevole sui gol del Cesena. In fondo anche lui è un essere umano, no?

Lichtsteiner 5,5 – Non affonda troppo sull’out di destra. O, almeno, non lo fa devastando il rivale di turno, come suo solito.

Bonucci 4,5 – Il peggiore. Strano a dirlo, ma capita anche a lui una serata storta. Da dimenticare i primi quindici minuti, quando Defrel lo manda letteralmente al manicomio. Un esempio? Minuto nove del primo tempo, il centrale juventino incespica sulla palla regalandola al veloce attaccante di casa, che si fa poi ipnotizzare da San Buffon. Su ogni lancio per Djuric, va' in difficoltà...

Ogbonna 5 – Anche per lui il gigante Djuric è davvero un brutto cliente. Serata no.

Evra 6 – Fa la sua parte. Senza strafare ma anche senza particolari sbavature. I duelli con Perico sono duri, ruvidi, quasi d’altri tempi.

Marchisio 7 – Il migliore. Più che un “Principino” sembra un combattente dai pieni raffinati. Universale diremmo, per capacità tattiche e tecniche. All’inizio non sembra nella sua giornata migliore. Ma è solo una falsa illusione. Al 32’ infatti, dopo una sagra del liscio in area cesenate, irrompe come un falco e di destro insacca alle spalle di Leali il gol dell’uno a due. Prezioso. No, troppo poco. Essenziale.

Pirlo 5 – Da un suo errore parte l’azione dell’uno a zero del Cesena. Al 16’ infatti, si fa rubar palla da Defrel a metà campo, che poi serve a Djuric l’assist vincente. Per il resto, detta come sempre le linee di gioco a tutta la squadra. Certo, quell’errore pesa.

Pogba 6 – Stavolta non si traveste da extraterrestre, e in fondo sarebbe anche ingiusto chiederglielo sempre. Però sapete che fa al 26’? Pennella sulla testa di Morata un assist d’oro per il gol dell’uno a uno. Dal 74’ Pereyra 5,5 – Non combina granchè.

Vidal 4,5 – Si muove molto dietro a Morata e Llorente, non trovando tuttavia la giusta incisività, il guizzo vincente. Evanescente. All’80’ sbaglia il rigore del due a tre. Dall’87’ Coman s.v.

Morata 6,5 – Al 26’ con un gran colpo di testa scarica in porta la palla dell’uno a uno. Fa molto movimento, lotta con i centrali di casa. Insomma, proprio niente male.

Llorente 5 – Duelli rusticani con Krajnc e Lucchini, questo fa per tutta la partita. Troppo poco, però, per riconquistarsi il posto di Morata. Dall’87’ Pepe s.v.

All. Allegri 5 – La Juve soffre troppo l’impeto del Cesena. Resta a più sette sulla Roma, ma quanta fatica stasera. Le sostituzioni, poi, troppo tardive.

Arbitro: Russo 5,5 – Dirige la gara abbastanza bene, se non fosse per quel dubbio sul tocco di mano di Perico che, già ammonito, avrebbe probabilmente dovuto lasciare il campo in anticipo. Giusto il rigore dato alla Juventus all’80’. Nel finale, grazia Lichtsteiner, già ammonito, per una trattenuta su Defrel.

 

TABELLINO

CESENA-JUVENTUS 2-2

Cesena (4-3-1-2): Leali; Perico (Dal 54’ Nica), Lucchini, Krajnc, Renzetti; Giorgi (Dall’82’ Carbonero), De Feudis, Zè Eduardo; Brienza; Defrel, Djuric (Dall’82’ A.Rodrìguez).  All. Di Carlo

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Ogbonna, Evra; Marchisio, Pirlo, Pogba (Dal 74’ Pereyra); Vidal (Dall’87’ Coman); Morata, Llorente (Dall’87’ Pepe).  All. Allegri

Arbitro: Carmine Russo (sez. Nola)

Marcatori: 16’ Djuric (C), 26’ Morata (J), 32’ Marchisio (J), 65’ Brienza (C)

Ammoniti: 19’ Perico (C), 40’ Lichtsteiner (J), 63’ Bonucci (J)

Espulsi:



Vidal

Commenta con Facebook