• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-EMPOLI

Destro non basta: Rami e Lopez sono un disastro. Mario Rui domina sulla fascia, Maccarone concreto


Un'altra giornataccia per il Milan (Getty Images)
Stefano Carnevali

15/02/2015 14:30

PAGELLE TABELLINO MILAN-EMPOLI / MILANO – Ecco le pagelle e il tabellino di Milan-Empoli.

 

MILAN

Diego Lopez 4,5 – Rischia una beffa clamorosa al 9', quando Mario Rui quasi lo sorprende da metà campo. Brivido anche al 37' su un tiro cross sempre del portoghese, ma risponde bene. Nulla può sul gol di Maccarone. Compromette la gara a 6' dalla fine: rilancio errato e parata fuori area. 

Rami 4 – Zaccardo si ferma e lui viene riproposto in fascia. Fa fatica, anche perché Mario Rui si presenta in condizioni spettacolari. Sul fronte offensivo soffre ancora di più: sul fondo non arriva mai e i suoi cross dalla trequarti sono tutt'altro che precisi. In ritardo anche sul gol di Maccarone. Completamente fuori giri anche nella ripresa. Emblematico a 10' dalla fine, quando con un fallo laterale suicida sta per innescare il contropiede dell'Empoli. 

Alex SV – Dopo 8' si arrende a seguito di un pestone rifilatogli da Croce: naso rotto. Dall'8' Bocchetti 5,5 – Buon lavoro difensivo. Da brividi, però, in ogni passaggio che effettua. Finale in confusione.

Paletta 5,5 – In grande sofferenza contro la velocità di Pucciarelli, via via aumenta in efficacia. Piace per il suo ordine e per le chiusure puntuali che garantisce. Perde Maccarone sul gol empolese, poco aiutato da Rami. Si fa male nel finale, lasciando il Milan - che ha finito i cambi - in 9. 

Antonelli 6 – Meno arrembante rispetto alla gara contro la Juve, presidia comunque la sinistra con efficacia.

Poli 5,5 – Non riesce mai a trovare la giusta posizione e finisce risucchiato dal palleggio della mediana empolese. Meglio nel secondo tempo, anche se la gestione del pallone non è mai ottimale. 

de Jong 6 – Rientro tanto atteso ma non facile: il palleggio dell'Empoli mette a lungo in imbarazzo i rossoneri che, soprattutto a centrocampo, 'ballano' non poco. Con il passare dei minuti, però, ritrova distanze ed efficacia.

Honda  6 – Preferito a Cerci, per le garanzie tattiche che dà. Nel pessimo avvio del Milan è l'unico rossonero a essere propositivo e tatticamente utile. In più di un'occasione deve dare una mano a Rami. Un po' troppo statico nella seconda parte di gara.  Dal 79' Cerci SV -. 

Menez 6 – Pessimo approccio alla partita: senza palla cammina per il campo, quando ha il pallone cerca solo l'iniziativa personale e rischia sempre con appoggi scriteriati. In più critica costantemente i compagni. Si può dire sia emblematico del Milan di oggi. E lo è anche nel positivo, visto che la sua unica giocata del primo tempo innesca l'azione che porta al vantaggio rossonero.

Bonaventura 6,5 – Sempre positivo, ma meno brillante rispetto ad altre occasioni. Firma l'assit che vale il primo gol di Destro in rossonero.

Destro 6,5 – Fa quello che deve: nel primo tempo tocca un pallone e lo deposita alle spalle di Sepe. Generoso anche se poco servito, riesce a mandare fuori giri in più di un'occasione i centrali avversari. Dall'85' Abbiati SV -.

All: Inzaghi 5 – La squadra sembra voler riproporre la pressione molto alta attuata contro la Juventus. Ma i rossoneri sono impauriti e imballati: l'avvio è davvero da incubo. Manca del tutto un piano di gioco, per cui i padroni di casa sono vincolati all'estro dei singoli. Il gol subito è un altro 'orrore' per l'atteggiamento della difesa. Successivamente manca una reazione. Tra infortuni ed errori di concentrazione è proprio un momento nero. La squadra finisce in 9, dopo l'infortunio a Paletta.

 

EMPOLI

Sepe 6 – Poco sollecitato nel primo tempo, rischia su un tiro cross di Poli. Bravo al 39' in uscita su Menez. Nulla può in occasione del gol di Destro.

Hysaj 6 – Molto bloccato: la cerniera di sinistra del Milan è quella più pericolosa, per cui preferisce rischiare il meno possibile.

Tonelli 5,5 – Dalle sue parti il Milan arriva davvero di rado, lui però non sembra in una grande giornata. Anche lui sorpreso nell'azione del vantaggio rossonero.

Rugani 5,5 – Meglio del compagno di reparto, ma anche lui un po' troppo precipitoso. Si perde Destro in occasione del gol.

Mario Rui 7 – Comincia molto bene, sfruttando gli impacci di Rami nella posizione di terzino. Al 9' quasi si inventa il gol della vita da metà campo. Pericoloso anche al 37' con un cross errato che spaventa Lopez. Resta positivo anche quando l'Empoli si siede un po'.

Vecino 6 – Tanto lavoro sporco a protezione di Valdifiori. Quando l'Empoli domina, è lui 'a far legna'. Poi cala. Dal 54' Verdi 6 - Entra bene in partita: sulla tre quarti è più efficace di Zielinski. 

Valdifiori 6,5 – Impressionante, come spesso accaduto in questa stagione: gioca con pochissimi tocchi e moltissima precisione. Trova meno spazi nella seconda parte di gara.

Croce 6 – Fa il suo, cominciando però molto meglio di quanto finisca. Con il passare dei minuti, infatti, riduce notevolmente le iniziative. Dall'82' Signorelli SV -.

Zielinski 6 – Nota stonata nel buon avvio toscano: è il meno preciso e l'unico che fatica a tenere le distanze giuste. Meglio da mezz'ala, dopo l'ingresso di Verdi.

Pucciarelli 6 – Scheggia impazzita: mette tanta paura a Paletta ed è il primo a calciare verso Lopez. Le palle migliori prodotte dai toscani arrivano a lui. Però è sempre lui a sprecarle. Dal 64' Tavano 5,5 - Cerca di dare un po' più di peso all'attacco toscano. Di occasioni non ne ha, ma contribuisce a dare fastidio alla traballante retroguardia rossonera. Dopo l'errore di Lopez sul rilancio, ha la palla del 2-1 ma sbaglia. 

Maccarone 6,5 – Cerca di svariare e di proporsi per finalizzare la buona manovra toscana. Non è però efficace, nonostante la generosità. Il gol è gentile concessione della difesa del Milan. Per il resto si vede poco. 

Sarri 6,5 – Per 15' l'Empoli domina a S. Siro: molto più brillante del Milan dal punto di vista fisico, gioca anche con grande organizzazione e precisione. Impressiona soprattutto il movimento di chi non ha il pallone, che offre sempre opportunità di 'scarico' a chi gestisce la sfera. Storia vecchia, però: non concretizza la gran mole di gioco prodotta. La reazione dell'Empoli non è arrembrante, ma sufficiente per il pareggio. Finale gestito malamente.

 

Arbitro: Valeri 6 – Primo tempo piuttosto agevole. Il gol di Destro pare regolare: l'attaccante sembra partire da dietro la palla calciata da Bonaventura. Nel secondo tempo è un po' mento 'pulito': qualche fallo laterale dimenticato e alcune imprecisioni nei contrasti sulla fascia sinistra empolese. Manca un giallo a Tonelli al 27' della ripresa. Con il passare dei minuti le polemiche aumentano, perché sembra utilizzare un metro di giudizio poco uniforme. 

 

MILAN-EMPOLI 1-1

MILAN (4-2-3-1): D. Lopez; Rami, Alex (8' Bocchetti), Paletta, Antonelli; Poli, de Jong; Honda (79' Cerci), Menez, Bonaventura; Destro (85' Abbiati). All: Inzaghi

EMPOLI (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino (54' Verdi), Valdifiori, Croce (82' Signorelli); Zielinski; Pucciarelli (64' Tavano), Maccarone. All: Sarri

Arbitro: Valeri di Roma

Marcatori: 40' Destro (M); 69' Maccarone (E)

Ammoniti: 48' Rami, 64' Antonelli, 80' Paletta (M); 79' Verdi, 91' Tonelli (E)

Espulsi: 84' D. Lopez (M)

Note:  




Commenta con Facebook