• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Atalanta-Inter, Mancini: "Icardi? Se segna due gol a partita e non esulta va bene uguale". E su Yaya

Atalanta-Inter, Mancini: "Icardi? Se segna due gol a partita e non esulta va bene uguale". E su Yaya Touré...

L'allenatore nerazzurro ha parlato in vista della gara contro i bergamaschi


Roberto Mancini (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

14/02/2015 13:30

ATALANTA-INTER CONFERENZA STAMPA MANCINI / MILANO - L'allenatore Roberto Mancini ha commentato le ultime news Inter in conferenza stampa in vista della gara di domani contro l'Atalanta. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni.

TURNOVER - "Per il momento è più importante l'Atalanta dell'Europa League. Ci sono tanti giorni prima della gara europea, non devo far riposare nessuno".

PODOLSKI - "Ha fatto bene, poi è calato. Credo sia per la sua condizione fisica. Ci darà una grossa mano".

TERZO POSTO - "Finché c'è la speranza bisogna crederci. Pensiamo partita per partita. In questo caso all'Atalanta che non è un avversario semplice".

L'UOMO DELLA SCOSSA - "In questo momento non c'è un uomo in particolare. Credo che tutto il gruppo possa dare qualcosa in più per raggiungere l'obiettivo".

MERCATO SENZA CHAMPIONS LEAGUE - "Io ho detto che Yaya Touré sarebbe un grande colpo per il calcio italiano perché c'è sempre la speranza di riportare grandissimi giocatori in Italia. Non credo che sia facile, ma se ci riuscissimo sarebbe un'ottima cosa per tutto il movimento".

BROZOVIC E SANTON - "Santon adesso avrebbe bisogno di recuperare un po' visto che è tornato a giocare con continuità dopo tanto tempo, ma siamo in emergenza e non è possibile. Brozovic sta facendo bene, ha qualità ma andrei cauto sui paragoni con Stankovic. Speriamo sia ancora più forte di Stankovic ma serve tempo".

ICARDI - "Lo vedo sempre tranquillo. Non esultare? Se fa due gol a partita e non esulta a me va bene uguale, ma credo che fare gol sia una gioia incredibile e viene spontaneo esultare. Sta a lui comunque".

KOVACIC - "E' ancora giovane, può giocare ovunque. Certo prima o poi dovrà decidere in che ruolo giocare, ma al momento ha qualità per ricoprire tante posizioni".




Commenta con Facebook