• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, il Celtic 'spia' i nerazzurri. Gli scozzesi si preparano

Inter, il Celtic 'spia' i nerazzurri. Gli scozzesi si preparano

Il manager Deila a 'San Siro' per la sifda col Palermo: "Hanno talento ma possiamo batterli"


Ronny Deila (Getty Images)
Jonathan Terreni

13/02/2015 11:15

INTER CELTIC DEILA EUROPA LEAGUE / MILANO - L'Europa League incombe. Manca meno di una settimana al ritorno delle competizioni europee e l'Inter vuole farsi trovare preparata. Nei sedicesimi di finale della seconda competizione continentale i nerazzurri dovranno fronteggiare il Celtic Glasgow, un avversario di tradizione e sempre temibile soprattutto in trasferta per il calore dei loro tifosi. Anche gli scozzesi però sanno di dove affrontare una squadra di livello, nonostante il momento di transizione degli uomini di Mancini ed allora meglio farsi trovare prepararti. Come riporta il 'Corriere dello Sport' il manager degli scozzesi, Ronny Deila, era presente a 'San Siro' in occasione della sfida tra Inter e Palermo. Un'occasione per visionare da vicino gli avversari, analizzare pregi e difetti per arrivare carichi alla sfida di giovedì prossimo, ore 21.05, al 'Celtic Park'.

"L'Inter è una buona squadra, ha talento ma noi ce la giocheremo. Possiamo batterli. Miglioriamo partita dopo partita e sono convinto che faremo meglio anche in Europa". Queste le parole di Delia che sembra crederci davvero. Ma analizziamo la stagione del Celtic in ottica news Inter. In patria bene, benissimo, come sempre. Tre punti di vantaggio sull'Aberdeen con una partita da recuperare in campionato e, dopo aver battuto gli acerrimi rivali dei Rangers (l''Old Firm' non si giocava da tre anni), è approdato in finale di Coppa di Lega contro il Dundee. Sempre con il Dundee, quarti da giocare a marzo infine in Coppa di Scozia. In Europa però il percorso non è stato fluidissimo. Prima la cocente eliminazione ad opera del Maribor nei preliminari di Champions League in agosto, poi il secondo posto nel gruppo D di Europa League dietro il Salisburgo con un andamento non esaltante culminato con un punto nelle ultime tre partite. Voglia di riscatto europeo. Vietate le distrazioni in casa Inter.




Commenta con Facebook