• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Icardi: "Ecco perché non ho esultato. Su tifosi e rinnovo..."

Calciomercato Inter, Icardi: "Ecco perché non ho esultato. Su tifosi e rinnovo..."

L'attaccante argentino spaventa il club nerazzurro


Mauro Icardi (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

12/02/2015 13:52

CALCIOMERCATO INTER ICARDI SPIEGA LA NON ESULTANZA CONTRO IL PALERMO / MILANO - Mauro Icardi, protagonista delle cronache sportive negli ultimi giorni per la mancata esultanza dopo i gol realizzati nella partita Inter-Palermo di domenica scorsa, ha spiegato il suo gesto ai microfoni di 'Sky': "La decisione di non esultare è stata presa assieme al mio procuratore. Vedremo nelle prossime partite cosa succede. Se Mancini dice che ho sbagliato, forse ha ragione visto il numero di gol che ha fatto in carriera... Voglio aiutare l'Inter ad arrivare il più in alto possibile. Venti gol? Se la squadra gioca bene, non solo io, ma tutti possiamo fare bene in attacco". Poi l'argentino parla del faccia a faccia con i tifosi dopo il litigio che era seguito alla sconfitta sul campo del Sassuolo e di rinnovo: "Può capitare, in quel momento eravamo tutti incaz... Per il contratto con Ausilio ci sentiamo spesso: il mio procuratore mi dice che le cose stanno andando bene".

Il calciatore, in scadenza di contratto nel 2018 ma corteggiatissimo dai maggiori club europei (ultimo in ordine di tempo il Manchester United), non ha ancora raggiunto l'intesa con la dirigenza nerazzurra sulla gestione dei diritti d'immagine, ostacolo principale al prolungamento - con ritocco all'ingaggio - dell'accordo. La valutazione attuale del suo cartellino si aggira attorno ai 25-27 milioni di euro, ma l'asta internazionale è in agguato.




Commenta con Facebook