• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, De Rossi: "Io e Totti potevamo lasciare. Ecco perché sono rimasto"

Roma, De Rossi: "Io e Totti potevamo lasciare. Ecco perché sono rimasto"

Il centrocampista si racconta tra passato, presente e futuro


Daniele De Rossi (Getty images)

12/02/2015 12:15

CALCIOMERCATO ROMA INTERVISTA DANIELE DE ROSSI SITO UEFA / ROMA - Daniele De Rossi, leader del centrocampo della Roma, ha rilasciato un'intervista al sito ufficiale della 'Uefa' di cui vi riportiamo alcuni estratti.

PRIMI RICORDI - "Ricordo il primo giorno che sono entrato a Trigoria. Il primo giorno di allenamenti è sempre quello più emozionante per i bambini perché ti consegnano il materiale e cominci a vestire come i tuoi campioni, i tuoi miti. Per me la Roma era una cosa che andavi la domenica a vedere, non era parte di me“. 

I RICORDI PIU' BELLI - “Le gare che mi lasciano i ricordi migliori sono sempre le vittorie di squadra. Mai un gol mio. Ho fatto forse il gol più bello della mia carriera nel 7-1 contro il Manchester United all’Old Trafford, una partita che di certo non ricordo con piacere. Ricordo con piacere, invece, Real Madrid-Roma dove vincemmo 1-2 e passammo ai quarti di finale, Lione-Roma 0-2... Tutte partite andata e ritorno dove ti giochi la vita e parti da sfavorito ma inverti il pronostico e fai sognare i tifosi".

FEDELTA' - "Nel calcio d’oggi io e Totti siamo un'eccezione. C'è stato un momento che sia io che lui abbiamo rischiato di lasciare questi colori. Alla base c'è l’amore che abbiamo per questa squadra, per questa tifoseria e soprattutto l’amore che questa tifoseria ti dà indietro".

 

S.D.




Commenta con Facebook