• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-MILAN

Tevez e Morata schiantano i rossoneri, che si consolano solo per il grande esordio di Antonelli


Tevez e Pogba (Getty Images)
Stefano Carnevali

07/02/2015 22:39

PAGELLE TABELLINO JUVENTUS-MILAN / TORINO – Ecco le pagelle e il tabellino di Juventus-Milan.

 

JUVENTUS

Buffon 6,5 - Tanti mischioni davanti a lui: li sbroglia bene. Nulla può sul gol di Antonelli. Bravissimo al 9' della ripresa su Pazzini e poco dopo su Alex.

Padoin 5,5 - Fa fatica: dalla sua parte Antonelli è in buona serata. Più a proprio agio contro Honda o Menez. Si 'sblocca' solo dopo il 3-1.

Bonucci 6,5 - Non ha grande lavoro in marcatura, visto che Menez gira sempre al largo. In area avversaria è sempre pericoloso. Gol di rapina. Pregevoli i suoi disimpegni.

Chiellini 6 - Meno 'pulito' di Bonucci, si avventura in qualche appoggio sporco di troppo. Tranquillo in marcatura. Importante nel secondo tempo alle prese con Pazzini.

Evra 7 – Parte bene limitando un Cerci comunque attivo. Con il passare dei minuti cresce e diventa anche pericoloso in avanti. 

Marchisio 6,5 - Sbriga il suo compito con ordine e precisione. Vicino al gol al 31'. Potrebbe osare di più, anche visto che Muntari va molto presto in confusione. Soffre un po' troppo Antonelli. Decisivo sul 3-1 con il tiro che colpisce il palo, che poi consente il tap-in di Morata. Dall'83' Ogbonna SV -.

Pirlo 6,5 - Ora regista, ora schermo per la difesa. Nessuna giocata memorabile, ma il solito lavoro pregiato.

Pogba 6 - Si vede a sprazzi, ma quando si attiva mette in mostra tutta la sua classe e sa dispensare giocate decisamente preziose, soprattutto nello stretto. Chiude con qualche leziosismo di troppo.

Vidal 5,5 - Un po' fuori dal gioco, un po' troppo poco preciso. Non riesce a incidere. Comincia meglio la ripresa. 

Tevez 7 – Comincia a ritmi altissimi: pressa come una furia ed è anche nel cuore del gioco bianconero. Alla prima occasione fa centro, firma il rocambolesco asssite per il 2-1 e tira da ogni posizione. Dal 92' Llorente SV -.

Morata 7 - Buona prova. Non è molto 'ficcante' in avanti, ma crea gioco, dà possibilità per scaricare il pallone e ripiega con grande generosità

All: Allegri 6,5 - La Juve non va mai in vero affanno, ma non è nemmeno in vero controllo. Questa sera la differenza la fanno gli episodi e soprattutto i campioni: l'organico della Juventus è troppo superiore. 

 

MILAN

Diego Lopez 6,5 – Tanti interventi di piede nella prima parte di gara. Fulminato da Tevez senza colpe. Miracoloso su Marchisio al 31'. Non piace nemmeno lui sul 2-1.

Zaccardo 5 – Tiene la sua fascia, cercando di limitare i danni. Tevez, in occasione del gol, è in gioco e la colpa è sua. Si ripete in negativo anche al 39', tenendo in gioco Morata nel cuore dell'area. Dal 77' Rami SV -.

Alex 5 – Serata difficile. Tiene bene sulle palle alte, un po' meno in velocità e posizionamento. Troppa paura nel disimpegno: da un uomo della sua esperienza è lecito aspettarsi qualcosa di meglio. Migliora un po' nella ripresa, ma poi è lui a tenere in gioco Morata sul rocambolesco 3-1.

Paletta 5,5 – Non è certo un'occasione semplice in cui esordire. La prestazione è comunque positiva. Non bello da vedere, magari, ma sicuramente efficace. Soffre nel finale.

Antonelli 7 – Esordio coraggioso. Spinge senza remore e presidia la fascia con buona precisione. Il gol è ormai un marchio di fabbrica. Molto aggressivo anche per tutto il secondo tempo. Acquisto azzeccatissimo.

Poli 5,5 - Tanta corsa e tanto impegno. Si sacrifica molto su Pogba, ma fa anche molta confusione in avanti. Troppi falli e tanta approssimazione nella ripresa. Dal 61' Bonaventura 5,5 - Entra e poco dopo la Juve segna il terzo gol. Poi è tutto più difficile.

Essien 4,5 – Impresentabile da subito. Si sapeva che sarebbe potuto diventare il punto debole del centrocampo del Milan e in effetti e così. Normale patisca dal punto di vista dinamico, assurdo sbagli disimpegni a profusione e si avventuri in improvvidi dribbling a ridosso dell'area amica. Migliora un po' nel secondo tempo, ma non a sufficienza. 

Muntari 5 – Dopo una buona partenza, inizia a commettere tanti errori. Orribile gestione del pallone poco prima del gol di Bonucci e dormita colossale sul calcio d'angolo seguente. Da lì crolla: perde ogni pallone e sbaglia anche nel tenere le distanze. Nel secondo tempo si riassesta un po'.

Cerci 5,5 – Vitale in avvio, anche se fatica a superare l'attento Evra. Con il passare dei minuti trova nel francese un argine invalicabile: grave. Qualcosa di più, ma mai contro Evra, nella ripresa. 

Menez 5,5 – Solito discorso: svaria su tutto il fronte dell'attacco, infastidendo la difesa avversaria ma anche privando il Milan di riferimenti offensivi. Si accende pochissimo. Dal 37' Pazzini 6 - Entra a freddo e viene subito stritolato dalla difesa bianconera. Si vede un po' di più nel secondo tempo. Grande occasione al 9', ma non riescea  tenere la palla bassa. Troppo poco. 

Honda 5,5 – Molto accentrato per infastidire Pirlo. Un po' troppo molle: manca di energia in passaggi e giocate. Non si discute per la visione di gioco.

All. Inzaghi 6 – Il Milan è ben messo in campo e, in avvio, ha coraggio. Pressa alto e non si nasconde quando è il momento di ripartire. Il gol subito in modo estemporaneo smorza un po' gli entusiasmi, anche se la squadra non smette di giocare. Il pari ottenuto è riconoscimento degli sforzi, purtroppo per il Milan, però, dura pochissimo. Al 37', poi, il Milan perde Menez per infortunio. La squadra non si disunisce e crea più di un problema alla Juve, ma il divario d'organico è troppo ampio. Gli episodi, infine, fanno sprofondare un Milan che, se non altro, è tornato vivo. 

 

Arbitro: Damato 5 – Tanti dubbi sul gol di Tevez, ma la posizione dell'argentino sembra regolare. Sbaglia nel fischiare un fallo di Paletta su Vidal al 25', così come poco prima non vede le spinte di Bonucci su Zaccardo nell'area rossonera. Troppo tollerante con il gioco ruvido del duo ghanese nella mediana del Milan. Giusto fermare Morata al 30': è in fuorigioco. Non è chiaro se, dopo il brutto disimpegno tra Tevez e Pogba, che porta al corner in cui il Milan segna, la palla sia uscita del tutto.Proteste di Lopez in occasione del gol bianconero, ma non pare ostacolato. Al 35' Vidal controlla di mano nei pressi del lato corto dell'area di rigore, ma non è visto. Dubbi al 41': Bonucci lamenta un mani di Essien dopo un suo colpo di testa: il ghanese ha effettivamente il braccio alto. Al 43' Honda confeziona un delizioso assist per Cerci, ma l'ala è fermata per un fuorigioco che non c'è. Tolleranza abbondante anche su Evra. Dubbio anche il fallo di Poli su Vidal al 50'. 11' del secondo tempo: non segnalato un mani di Antonelli in caduta al limite largo dell'area. 23' del secondo tempo: Tevez è fermato in posizione regolare. Non rileva nemmeno l'inutile gomitata di Chiellini nel finale, al limite dell'area. 

 

JUVENTUS-MILAN 3-1

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio (83' Ogbonna), Pirlo, Pogba; Vidal; Tevez (92' Llorente), Morata. All: Allegri

MILAN (4-3-3): D. Lopez; Zaccardo (77' Rami), Alex, Paletta, Antonelli; Poli (61' Bonaventura), Essien, Muntari; Cerci, Menez (37' Pazzini), Honda. All: Inzaghi

Arbitro: Damato di Barletta

Marcatori: 14' Tevez (J); 29' Antonelli (M); 31' Bonucci, 65' Morata (J)

Ammoniti: 34' Essien (M); 59' Padoin, 90' Tevez (J)

Espulsi:

Note:  




Commenta con Facebook