• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Inter, Benitez: "Spot per il calcio italiano. Io un ex nerazzurro? Tutti sanno..."

Napoli-Inter, Benitez: "Spot per il calcio italiano. Io un ex nerazzurro? Tutti sanno..."

I partenopei sono campioni in carica e ora accedono alle semifinali


Rafa Benitez (Getty Images)
Matteo Torre (Twitter: @torrelocchetta)

04/02/2015 23:17

NAPOLI INTER BENITEZ POSTPARTITA / NAPOLI - Rafa Benitez ha analizzato la vittoria del suo Napoli sull'Inter. Ecco quanto riferito dalla società partenopea su Twitter: "Stasera abbiamo meritato contro una squadra di alto livello. Loro hanno eccezionali individualità, meriterebbero una classifica migliore. Stasera si è dato un bel segnale per il calcio italiano: è stata una gara intensa in uno stadio pieno".

GOL - "Ghoulam ha questa qualità sui falli laterali e Higuain è stato attento".

SVOLTA IN SUPERCOPPA - "Può darsi. Vincere contro una Juventus fortissima dà sempre fiducia. La fiducia in noi stessi alla fine fa la differenza".

L'EX BENITEZ - "Tutti sanno cosa è successo all'Inter, adesso andiamo avanti. Ho una società in cui lavoriamo benissimo e abbiamo tutti un buon rapporto".

OBIETTIVI - "Tutti e tre i titoli sono buoni per noi. Chiederci quale preferiremmo è come chiedere se ti piaccia più papà o mamma... L'obiettivo è la prossima partita e basta".

HIGUAIN - "Higuain il più forte attaccante che abbia allenato? Lui è fortissimo, ne ho avuti tanti al massimo livello, come Raul quando aveva 16 anni; credo che Gonzalo sia uno dei migliori al mondo".

CHAMPIONS LEAGUE - Dallo studio arriva la domanda del nostro Tancredi Palmeri: "Se la Champions è la condizione per restare? La tua domanda è posta molto bene ma ho detto che parleremo ad aprile perché c'è tempo e io penso alla prossima partita (sorride, ndr)".




Commenta con Facebook