• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > LA MOVIOLA DI CM.IT: Irregolare il pareggio della Fiorentina. Tocco di mano inventato per Croce

LA MOVIOLA DI CM.IT: Irregolare il pareggio della Fiorentina. Tocco di mano inventato per Croce

Giornata quasi perfetta per gli arbitri italiani. Sottotono Rizzoli, poi sostituito da Di Bello e Russo


Carmine Russo (Getty Images)
Antonio Russo (Twitter @tonyrusso93)

02/02/2015 07:43

MOVIOLA SERIE A 21A GIORNATA GERVASONI RUSSO / ROMA – Giornata davvero positiva per i fischietti italiani, tra i migliori da segnalare Gervasoni e Doveri. Male invece Di Bello che ha sostituito in corso d’opera l’infortunato Rizzoli, il pareggio della Fiorentina è, infatti, viziato da una posizione irregolare di Babacar. Pessima infine la prestazione di Russo in Roma-Empoli, capace di commettere svariati errori in pochi minuti, clamorosa l’invenzione del fallo di mano di Croce.

 

GENOA-FIORENTINA 1-1, arbitro Rizzoli 5,5 – Condisce la sua prestazione con qualche imperfezione, si dimentica il cartellino in un paio di occasioni. A 10 minuti dal termine del primo tempo sente tirare il polpaccio destro ed è costretto a fermarsi. Dal 34’ Di Bello 5,5 – Sul pareggio della viola Babacar è in fuorigioco e partecipa all’azione infastidendo De Maio, rete irregolare. Eccessiva infine la seconda ammonizione comminata a Burdisso.

 

ROMA-EMPOLI 1-1, arbitro RUSSO 4,5 – L’arbitro campano incappa in una brutta giornata.  Dopo 9 minuti commette due errori in una sola azione: Pucciarelli commette fallo su Yanga-Mbiwa, ci sarebbe punizione per la Roma, ma Russo lascia proseguire, l’attaccante empolese allora entra in area e viene atterrato dal difensore francese, sarebbe corretto assegnare il penalty, ma anche in questo caso il direttore di gara lascia correre. Al 38’ Manolas abbatte Saponara che era a pochi passi da De Sanctis, giusto il rigore e l’espulsione per il giocatore giallorosso. Sul crepuscolo della prima frazione di gioco Saponara, già ammonito, sembra controllare la palla di braccio, giusto il secondo cartellino giallo. Al 49’ svista clamorosa di Russo che ammonisce Croce per un fallo di mano che non c’è, l’azzurro, infatti, tocca la palla nettamente con la testa. Possibile rigore per fallo di mano di Zielinski su punizione di Pjanic, sempre il calciatore bosniaco, al 65’, da alcune immagini televisive sembra colpire con un pugno Mario Rui al costato, possibile la prova tv. Prestazione disastrosa per Russo.

 

SASSUOLO-INTER 3-1, arbitro Valeri 5,5 – Non commette errori gravi. Macchia la sua prestazione perdendo un po’ di mano la gara nel finale e facendosi prendere dalla frenesia di ammonire tutto e tutti. Giuste le due espulsioni a Sansone e Donkor, corretto anche assegnare il rigore al Sassuolo.

 

UDINESE-JUVENTUS 0-0, arbitro Gervasoni 6,5 – Il fischietto di Mantova è praticamente impeccabile ad Udine. Dirige la gara ottimamente e non commette sbavature aiutato da un atteggiamento corretto dei giocatori in campo.

 

PALERMO-VERONA 2-1, arbitro Tommasi 6 – Qualche piccola imprecisione qua e là ma sufficienza pienamente meritata. Sulla punizione che porta al pareggio griffato Dybala vi è qualche dubbio sul fallo di Lazaros ai danni di Vazquez. Giusto annullare la rete a Nico Lopez per off-side. Perfettamente regolare, infine, la posizione di Belotti in occasione del gol del definitivo 2-1.

 

CHIEVO-NAPOLI 1-2, arbitro Banti 6 – Buona la direzione dell’arbitro di Livorno. Al 17’ viene annullata una rete ad Higuain a gioco fermo, decisione corretta. Nel finale qualche episodio contestato da una parte e dall’altra, ma fa parte del gioco, Banti è bravo a non cadere in nessuna trappola.

 

TORINO-SAMPDORIA 5-1, arbitro Giacomelli 6,5 – Qualche piccola imprecisione, che però non ha condizionato il risultato finale. Al 16’, nell’azione da corner che porta al gol di Quagliarella vi è una vistosa trattenuta di Glik ai danni di Silvestre, rete che andava annullata. Giusto, infine, assegnare il penalty ai granata poco dopo.

 

ATALANTA-CAGLIARI 2-1, arbitro Orsato 6,5 – Regolare la rete di Biava al 28’, il difensore nerazzurro è perfettamente in linea con la difesa sarda al momento del cross di Del Grosso. Nel finale Stendardo atterra Farias in area con una manata, ci poteva stare il calcio di rigore. Prestazione buona, macchiata da qualche imprecisione.

 

CESENA-LAZIO 2-1, arbitro Peruzzo 6 – Al 27’ Cana abbatte Defrel in area di rigore, l’arbitro fa proseguire, ma poteva starci il penalty. Al 35’ viene giustamente annullato un gol a Candreva per fuorigioco. Infine, la rete di Klose è viziata da un fallo di Perea ad inizio azione. Diverse sbavature, ma nulla di compromettente.

 

MILAN-PARMA 3-1, arbitro Doveri 6,5 – Gestisce con autorevolezza il match e viene ben coadiuvato dai suoi collaboratori in ogni decisione. Giusto annullare il gol di Zaccardo per off-side. Corretta anche la decisione di assegnare il rigore ai rossoneri realizzato poi da Menez.




Commenta con Facebook