• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PARMA

Menez trascinatore, per Zaccardo e Nocerino c'è il gol dell’ex. Destro da rivedere, Cerci migliora


Davide Ritacco

01/02/2015 22:43

ECCO LE PAGELLE DI MILAN-PARMA:

 

MILAN

D.Lopez 6,5 – Due interventi straordinari alla fine del primo tempo che tengono a galla il Milan. La vittoria passa anche dalle sue mani.

Zaccardo 7 – Inzaghi deve toglierlo dalla naftalina per l’emergenza totale di terzini. Si procura il rigore che porta in vantaggio il Milan e segnerebbe pure il classico gol dell’ex se non fosse in fuorigioco millimetrico. Gol che arriva nella ripresa chiudendo una bella azione da lui stesso avviata.    

Alex 6 – Colpisce un palo con un bolide tremendo su calcio di punizione. In difesa la sua fisicità è importante ma deve essere più concentrato e meglio posizionato.

Rami 5,5 – Un dribbling in area piccola è da folli. Deve ringraziare - e molto - Diego Lopez che nell’occasione si è superato. Altrimenti per lui sarebbe stata una bruttissima serata.  

Bocchetti 6 – Tarda ad entrare in partita e calarsi nella parte anche perché non giocava da tempo. Col passare dei minuti la sua prestazione migliora e strappa una sufficienza di fiducia.  

Honda 5,5 – Il Milan è in emergenza e lui deve fare gli straordinari ma come lo scorso anno in questo periodo dell’anno non è in condizione. Gli manca il passo dei tempi migliori. Lento e poco lucido.

Poli 6 – Scellerata gestione della palla al limite dell’area che per poco non portava il Parma a mettere la freccia. Nella ripresa corre molto e migliora come tutto il Milan.  

Van Ginkel 5,5 – E’ sempre molto pulito in ogni giocata ma scarseggia di idee. Le sue linee di passaggio sono accademiche e sempre in orizzontale. I vari infortuni subiti non gli consentono di avere il passo per reggere le folate avversaria. Dal 45’ Essien 6 – Il suo ingresso in campo ha dato più solidità al centrocampo.     

Cerci 6,5 – Inzaghi lo cambia spesso di fascia per cercare di sorprendere il Parma. Va meglio sulla corsia di destra dove si trova più a suo agio e nella ripresa fa la differenza nelle ripartenze rossonere.

Destro 5,5 – La notizia più grave è l’ammonizione ingenua presa a fine primo tempo che gli costerà la sfida contro la Juventus. Dopo due giorni di allenamento non gli si poteva chiedere di più ma la sua staticità in avanti non serve a questo Milan. Dal 74’ Muntari s.v.

Menez 7 – Il Parma è una delle sue vittime preferite. All’andata incantò tutti con un gol di tacco geniale e stasera realizza una doppietta fondamentale. Cecchino infallibile dal dischetto e gol da trascinatore ad inizio ripresa. Si esalta nella ripresa e riporta il Milan alla vittoria. Dal 81’ Pazzini s.v.    

All. Inzaghi 6 – E’ un Milan in confusione. Tante assenze per infortunio e difficoltà gigantesche di gioco. Menez gli toglie le castagne dal fuoco ma la sua squadra è ancora in convalescenza e nella prossima giornata c’è la Juventus.

 

PARMA

Mirante 6 – Bravissimo a deviare sul palo una punizione bomba di Alex ma l’uscita a vuoto poco dopo su Destro poteva costare caro. Viene punito nella ripresa da due tiri imparabili.

Santacroce 6 – Donadoni lo ripropone in campo dopo la buona prova in Coppa Italia contro la Juventus. Il difensore non delude le attese e si difende bene soffrendo un po’ la velocità di alcuni avversari. Dal 60’ Rispoli 6 – Rispetto al compagno è molto più offensivo. Donadoni lo mette in campo per giocarsi il tutto e per tutto. Lui prova a spingere con continuità ma non sempre ci riesce.   

Costa 5,5 – Molto bene per settanta minuti poi il Parma prova a spingere di più e negli spazi aperti, contro i velocisti del Milan, va in difficoltà.

Lucarelli 6 – Chiude ogni falla difensiva e lotta bene contro Destro e Menez. Una volta in svantaggio tira i remi in barca e la sua prestazione ne risente.

Gobbi 5,5 – Molto propositivo in fase offensiva ma quando c’è da difendere son dolori. Nel secondo tempo Cerci gli fa vedere le streghe.

Galloppa 5,5 – Conduce bene il centrocampo del Parma nel primo tempo ma nella ripresa deve affondare con tutta la squadra.

Mariga 5,5 – Non brilla certo per velocità di pensiero e di esecuzione. Troppo spesso macchinoso, Donadoni deve toglierlo dal campo dopo qualche fallo di troppo e con un’ammonizione sulle spalle. Dal 65’ J.Mauri 5,5 – Entra per dare maggiore qualità e fantasia alla squadra ma non riesce nel suo intendo.

Nocerino 6,5 – Dopo appena 5’ potrebbe già portare il Parma in vantaggio ma sbaglia il controllo. Ciò nonostante punisce la squadra che detiene il suo cartellino con un tocco ravvicinato sotto porta.   

Varela 5,5 – Meno positivo della prima uscita contro il Cesena. Si rende pericoloso un paio di volte ma non è continuo come vorrebbe Donadoni. Effettivamente ha qualche passaggio a vuoto. Dal 77’ Haraslin s.v.

Palladino 5 – Spazia molto su tutto il fronte offensivo ma a volte dovrebbe incidere di più e giocherellare di meno dentro l’area di rigore.

Rodriguez 5 – E’ il protagonista dell’ingenuo fallo di mano da rigore che porta in vantaggio il Milan. Qualche bella giocata nell’uno contro uno ma è troppo evanescente.   

All. Donadoni 6 – La sua squadra va molto senza palla e copre molto bene il campo mettendo in difficoltà il Milan specie nel primo tempo. E’ una squadra viva che lotta ma dopo il 2-1 è crollata psicologicamente.

Arbitro: Doveri 6,5 – Anche grazie ai suoi collaboratori azzecca tutte le decisioni, dal rigore al gol annullato al Milan. Una bella conduzione di gara sia dal punto di vista personale che come squadra arbitrale.  


TABELLINO

MILAN
-PARMA 3-1

Milan (4-4-2): D. Lopez; Zaccardo, Alex, Rami, Bocchetti; Honda, Poli, Van Ginkel (dal 45’ Essien), Cerci; Destro (dal 74’ Muntari), Menez (Dal 81’ Pazzini). A disp.: Abbiati, Gori, Calabria, De Santis, Albertazzi, Felicioli, Di Molfetta, Suso. All.: Inzaghi

Parma (4-3-3): Mirante; Santacroce (dal 60’ Rispoli), Costa, Lucarelli, Gobbi; Galloppa, Mariga (dal 65’ J.Mauri), Nocerino; Varela (dal 77’ Haraslin), Palladino, Rodriguez. A disp.: Iacobucci, Bajza, Paletta, Cassani, Lodi, Pozzi. All.: Donadoni

Arbitro: Doveri

Marcatori: 17’(rig.) 57’ Menez (M), 25’ Nocerino (P), 76’ Zaccardo (M)

Ammoniti: 21’ Gobbi (P), 24’ Van Ginkel (M), 31’ Lucarelli (P), 39’ Destro (M), 62’ Mariga (P)

Espulsi:




Commenta con Facebook