• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Marchetti > L'Editoriale di Marchetti - Il puzzle si completa, le prime pedine si sistemano: ecco la Serie A rin

L'Editoriale di Marchetti - Il puzzle si completa, le prime pedine si sistemano: ecco la Serie A rinnovata

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di SkySport24


Luca Marchetti
Luca Marchetti (@LucaMarchetti)

30/01/2015 10:03

CALCIOMERCATO EDITORIALE MARCHETTI NUOVA SERIE A / MILANO - Il viaggio di Galliani non è stato inutile. Alla fine Destro è sbarcato a Milano: stasione centrale, binario 5. Ad attenderlo, una nuova avventura con la maglia rossonera. Ora dipenderà anche da lui risollevare il Milan, magari a suon di gol, magari iniziando proprio domenica prossima contro il Parma.

E per un Destro sistemato, ci sono altri da sistemare. A cominciare dal suo sostituto nella Capitale: indiziato numero uno del calciomercato Roma in questo senso, ora è Doumbia, attaccante ivoriano del CSKA. Numero nove, grande media realizzativa. Lo Shakhtar non risponde formalmente alle mail della Roma, Konoplyanka è più esterno (e può tornare invece un nome importante per giugno). Doumbia potrebbe sbarcare presto in Italia. Prestito (alto) con diritto di riscatto per un'operazione in complessivo da 18-20 milioni di euro.

La Fiorentina fa tutto da sola: venduto (o quasi) Cuadrado al Chelsea per la clausola (o quasi: 31 milioni più bonus per arrivare a 35) dai 'Blues' arriva (o quasi) Salah: prestito gratuito con diritto di riscatto (fra 18 mesi) a 16 milioni. Una volta arrivato Salah, basta extracomunitari, quindi niente da fare per Ocampos, comunque seguito.

La Juventus una volta partito definitivamente Giovinco con qualche mese d'anticipo, proverà a chiudere Osvaldo. Il gradimento da parte dello spogliatoio c'è, così come quello dell'allenatore. Il giocatore neanche a dirlo. Devono parlare le società, ma non sarà una trattativa dura. Proprio per questo più Osvaldo che Pazzini. Pazzini necessitava di un contratto più lungo, per sei mesi soltanto non si sarebbe mosso. Rimane a Milano, tanto più che il Milan passerà al 4-4-2, da quanto si è capito.

Il Genoa pure partecipa alla caccia all'attaccante e brucia Cagliari e Chievo nella corsa a Pavoletti (nella trattativa anche Ariaudo). E Borriello? Si farà (dopo aver trovato l'accordo con la Roma) solo se dovesse partire Matri. Per ora Alessandro potrebbe essere un obiettivo della Lazio oppure il grande sogno del Cagliari. Ma di fatto, da lui, dipende il futuro di Borriello.
E Chievo e Cagliari? Una Fetfatzidis, l'altro M'Poku: insomma non più attaccanti ma giocatori offensivi, a meno che Matri...

Il colpo a sorpresa dell'ultimo giorno del calciomercato lo potrebbe fare l'Inter con Cassano. Le strizzate d'occhio ci sono state, lo spazio (se parte Osvaldo) pure. Insomma, c'è ancora da divertirsi: tenetevi forte...




Commenta con Facebook