• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria, presentazione Eto'o: "Sono un leader silenzioso. Lasciamo sognare Ferrero"

Sampdoria, presentazione Eto'o: "Sono un leader silenzioso. Lasciamo sognare Ferrero"

L'attaccante camerunense, arrivato a Genoa nei giorni scorsi, incontra la stampa


Eto'o e Ferrero © Getty Images
Omar Parretti (@omarJHparretti)

29/01/2015 12:40

SAMPDORIA PRESENTAZIONE ETO'O FERRERO AUDITORIUM ACQUARIO / GENOVA - Dall'Auditorium dell'Acquario di Genova viene presentato ufficialmente Samuel Eto'o, nuovo acquisto della Sampdoria. L'ex attaccante dell'Inter torna in Italia dopo la parentesi in Inghilterra con la maglia dell'Everton.

12.41 - E' arrivato Eto'o accompagnato dal Presidente Massimo Ferrero, visibilmente contento.

Inizia a parlare il Patron 'Blucerchiato': "Non ha bisogno di commenti o di presentazioni questo giocatore. Ho fatto una corte spietata a questo ragazzo e alla fine ha accettato. Arrivai qui 10 mesi fa con la maglia numero 10, adesso ho quella con il 101: questa è la carica dei 101. Ringrazio Genova. Non ci sono solamente Juventus, Roma, Milan, Inter, ma anche la Samp e noi non temiamo nessuno. Vogliamo rispetto."

E' il momento di Eto'o

FERRERO - "La prima volta l'ho incontrato a Londra e non sapevo chi fosse. Vogliamo sognare assieme".

SAMPDORIA - "Ho già affrontato questa squadra da avversario e gli ho segnato due volte. Ora voglio aiutare i miei nuovi compagni in questa avventura. Spero di poter essere un leader silenzioso, uno che lavora nell'ombra. Non è mai semplice parlare di sé stessi. Pronto a segnare ed a sacrificarmi per i compagni".

CRISI CALCIO ITALIANO - "Me l'avevano già detto quando arrivai all'Inter, e poi ho vinto tutto con i milanesi".

ESORDIO - "Disponibile a giocare a Torino? Sì (lapidario)".

OBIETTIVI - "L'unico obiettivo è vincere con questa maglia, non ci sono sogni particolari. Lotteremo anche per il terzo posto, oramai lo dobbiamo ai tifosi. Scudetto in due anni? Ferrero può sognare. Io l'ho sempre fatto nella mia vita".

MORATTI - "Per me non è stato un Presidente, ma un vero papà. E' un signore e mi dispiace si sia ritirato dal calcio".

FILM SU ETO'O - "Io darò semplicemente il massimo, del film se ne occuperà il Presidente qualora volesse".

LA SCELTA DEL '99' - "Il mio numero di solito è il 9, ma ce l'hai mio fratello Okaka. Quindi ho virato su questo che avevo anche all'Anzhi".

Ancora Massimo Ferrero: "Champions League? I sogni sono il sale della vita. Il calcio non è una scelta esatta". Poi i complimenti a Mihajlovic: "Il terzo posto è merito suo e dei ragazzi".

La parola torna all'attaccante camerunense.

PRIME IMPRESSIONI - "Ringrazio il gruppo poichè sono stato accolto benissimo. Sinisa? Un vero uomo sia nella vita che sul campo. Mi ricorda molto Aragones".

Ferrero bacia Eto'o. La presentazione termina qui.




Commenta con Facebook