• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-JUVENTUS

Morata decisivo. Male Llorente. Paletta e Rispoli le note liete dei ducali


Alvaro_Morata1.jpg
Ilario Bali'

28/01/2015 22:42

ECCO LE PAGELLE DI PARMA-JUVENTUS:

PARMA

Mirante 6 – Fatta eccezione per il palo fortuito di Pepe nel primo tempo, l’estremo difensore non corre rischi. Trafitto solo da Morata nel finale.

Mendes 6 – Un forte dolore alla tibia lo costringe anzitempo ad abbandonare la gara. Dal 34’ Santacroce 6 – Esterno o centrale non fa differenza, perché riesce ad interpretare bene entrambi i ruoli.

Paletta 6.5 – In predicato di passare alla Sampdoria nella sua ultima apparizione con i gialloblu chiude bene tutti i varchi annullando Llorente.

Lucarelli 6 – Esercita una marcatura a uomo su Coman mantenendo bene la posizione e governando bene il reparto difensivo.

Rispoli 6.5 – Il match winner del turno precedente dimostra intraprendenza e personalità di fronte ai campioni d’Italia. Dal 90’ Varela s. v.

Nocerino 6.5 – Una deviazione di Chiellini gli nega la gioia del gol. Dinamismo e muscoli a centrocampo.

Galloppa 6 – Di nuovo in campo dal primo minuto non tira mai indietro la gamba. Tra i più positivi per generosità

Mariga 5.5 – Molti errori con il pallone tra i piedi. Ci mette il fisico quando serve prendendosi qualche rischio di troppo.

Gobbi 5.5 – Qualche ingenuità in fase difensiva. Non al top della forma fisica.

Rodriguez 6 – Parte spesso da lontano giocando più da esterno a servizio del terminale offensivo. La sua rapidità crea qualche problema ai bianconeri.

Palladino 6 –E’ lui l’unica punta nel 4-5-1 mascherato da Donadoni. Spesso isolato in avanti, si rende pericoloso con una conclusione finita non lontano dalla porta di Storari.

All. Donadoni 6 – Per quasi 90 minuti i 40 punti di differenza con i bianconeri non si sono visti. Il suo capolavoro tattico dura 89 minuti. 

JUVENTUS

Storari s.v. – Pressochè inoperoso per tutta la partita. Esce dal "Tardini" con i guanti puliti. 

Lichtesteiner 5,5 – Bene nella catena di destra in tandem con Pepe. Graziato da Peruzzo per un presunto tocco di mano in area di rigore.

Chiellini 6.5 – Decisivo a deviare in corner un diagonale insidioso di Nocerino e nella ripresa su un tentativo di Rispoli.

Ogbonna 6 – Determinato e pulito nei ripiegamenti, non va quasi mai in sofferenza.

Padoin 6 – Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente. Impiegato da terzino ma gioca ovunque. Tra i più positivi dell’undici di Allegri.

Pirlo 6 – Porta un po’ di ordine a centrocampo giocando al piccolo trotto ma senza mai trovare l’imbeccata giusta per le punte.

Vidal 5.5 – Quasi impalpabile nella prima frazione, complice anche un problema fisico. Allegri lo capisce sostituendolo a metà ripresa. Dal 70’ Pogba 6 – L'ingresso in campo di mister 100 milioni alza i ritmi del match. 

Marchisio 6 – Si batte come può nella terra di mezzo toccando molti palloni. Spreca un rigore in movimento nel finale di partita.

Pepe 6 – Va via che è un piacere sul binario di destra sfiorando il gol con un tiro-cross che si stampa sul palo. Di nuovo in campo dopo un lunghissimo stop è ancora alla ricerca della condizione migliore. Dal 89’ Caceres s. v.

Llorente 5 – Sempre anticipato e marcato con estrema facilità. Poco servito dai compagni non riesce a trovare spazi. In fuorigioco al momento dell'assist vincente a Morata. 

Coman 6 – Osservato speciale dalla retroguardia ducale ha poche occasioni per mettere in mostra la sua classe. Cresce nella ripresa fino alla sostituzione. Dal 76’ Morata 6.5 – La risolve lui ad un minuto dai supplementari.

All. Allegri 6 – Le seconde linee bianconere vanno in affanno faticando a creare gioco fino ai cambi operati nel finale di gara. Il massimo con il minimo sforzo.

Arbitro: Peruzzo 5.5 – Non vede un tocco sospetto con la mano di Lichtsteiner nel primo tempo. Dubbi anche sulla posizione di Llorente in occasione della rete di Morata.

 

TABELLINO

PARMA- JUVENTUS 0-1

Parma (3-5-2): Mirante; Mendes (dal 34’ Santacroce), Lucarelli, Paletta; Rispoli (dal 90’ Varela), Mariga, Galloppa, Nocerino, Gobbi; Palladino, Rodriguez. In panchina: Iacobucci, Rossetto, Cassani, Mauri, Felipe, Costa, Lodi, De Souza, Pozzi. All. Donadoni

Juventus (4-3-3): Storari; Lichtsteiner, Chiellini, Ogbonna, Padoin; Pirlo, Vidal (dal 70’ Pogba), Marchisio; Pepe (dal 89’ Caceres), Llorente, Coman (dal 76’ Morata). In panchina: Buffon, Rubinho, Bonucci, Barzagli, Evra, Pereyra, Giovinco. All. Allegri

Arbitro: Peruzzo

Marcatore: 88’ Morata (J)

Ammoniti: Gobbi (P), Paletta (P)

Espulsi: nessuno




Commenta con Facebook