• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > VIDEO - Lazio-Milan, Inzaghi: "Il problema non sono io. Mexes ha chiesto scusa"

VIDEO - Lazio-Milan, Inzaghi: "Il problema non sono io. Mexes ha chiesto scusa"

L'allenatore rossonero parla dopo la sconfitta contro la formazione di Pioli


Pippo Inzaghi (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

24/01/2015 23:29

LAZIO MILAN INZAGHI MEXES / ROMA - Non accampa scuse Filippo Inzaghi dopo la sconfitta del Milan contro la Lazio. A 'Sky' il tecnico rossonero afferma: "Abbiamo fatto una brutta partita, ma i ragazzi hanno dato tutto: non basta, dobbiamo fare di più. Facciamo fatica, dispiace ma in questi momento dobbiamo solo lavorare. Martedì li rincontriamo e abbiamo modo di rifarci subito".

NON SONO IL COLPEVOLE - "Penso che in questa squadra posso tornare a far meglio come succedeva fino a qualche tempo fa. Sono tre-quattro partite che non facciamo bene, ma dobbiamo recuperare e far rendere al meglio questi giocatori. Sono contento della rosa e provo a tirare fuori il massimo. Il problema sono io? No, altrimenti darei le dimissioni: la squadra mi segue, dà tutto e dobbiamo al più presto riprenderci". 

MEXES - "Philippe ha chiesto scusa, c'erano state delle provocazioni: dispiace perché sarà squalificato, ma ha chiesto scusa". 

SFORTUNA - "In questi momenti bisogna di riguardare la partita. A caldo è facile pensare che occorre cambiare tutto. Bisogna fare delle modifiche, ora con calma vedremo quello che si può cambiare già martedì. Paghiamo il fatto che molti calciatori arrivano da lunghi infortuni. Tocca a me far vedere già martedì un altro Milan. ". 

BERLUSCONI - "Non l'ho sentito, sarà dispiaciuto come tutti noi milanisti. C'è poco da dire, c'è solo da lavorare. Ho ancora tempo? Non dovete chiederlo a me. Sapevo che la situazione non era facile, visto che sono stati cambiati due calciatori. E' un momento brutto, forse abbiamo illuso tutti. Ora la squadra ha un po' paura, dopo lo svantaggio abbiamo ripreso a giocare come sappiamo e questo non deve succedere. Dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire visto che per fortuna tra tre giorni rincontriamo la Lazio".

UNICO COLPEVOLE - "Mi assumo le mie responsabilità. Devo far rendere al meglio questo gruppo e non sta succedendo. Penserò a tutto quello che si può fare e speriamo di avere una bella reazione martedì".

CONFERENZA STAMPA - Filippo Inzaghi ha poi aggiunto in sala stampa dove erano presenti anche gli inviati di Calciomercato.it: "I ragazzi hanno dato tutto. Ora dobbiamo trovare delle soluzioni. Non ha paura la squadra, non posso pensare che abbiamo buttato a mare tutto quanto fatto di buono. Dobbiamo invertire la rotta, sono contento che affronteremo subito di nuovo la Lazio. La partita si era messa bene, dovevamo sfruttare meglio le ripartenze. A questo punto la Coppa Italia diventa un obiettivo primario. Stare insieme in ritiro fino a martedì spero possa produrre una buona reazione. Mexes? Ha sbagliato, lo sa e ha chiesto scusa".




Commenta con Facebook