• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-SASSUOLO

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-SASSUOLO

Fa tutto Rossettini, Cop che impatto. Sassuolo troppo nervoso


Andrea Della Sala

24/01/2015 20:04

ECCO LE PAGELLE DI CAGLIARI-SASSUOLO:

 

CAGLIARI

Brkić  5,5 – Va tutto a meraviglia, non sbaglia nessun intervento, fino a quando respinge corto un colpo di testa innocuo, sul quale si getta Acerbi e dal quale poi nasce il momentaneo pareggio del Sassuolo.

Gonzalez 6 – Partita senza troppi acuti, ma senza sbagliare nulla. Sta al suo posto senza strafare, ma dalla sua parte il Sassuolo non sfonda mai.

Capuano 6,5 – Insieme al compagno di reparto concede davvero poco all’attacco del Sassuolo. Grande solidità difensiva, non si scompone mai.

Rossettini 6,5 – Il tridente del Sassuolo ha creato problemi a parecchie difese nel campionato, sfodera una prestazione da vero baluardo difensivo. Concede poco e niente a Zaza e compagni e trova anche la rete che porta in vantaggio il Cagliari. Stacco in terzo tempo e palla in rete con un colpo di testa. Peccato poi nel secondo tempo “rovini” la sua prestazione con una deviazione che gli costa l’autorete.

Avelar 6 – Non arriva spesso sul fondo, qualche volta ci prova ma non con grande frequenza. Mentre in fase difensiva non va praticamente mai in sofferenza.

Donsah 6,5 – Quando parte in progressione fa davvero male. Dai suoi strappi nascono azioni pericolose per il Cagliari, imprendibile sulla corsa serve anche un paio di palloni interessanti. Vede bene Joao Pedro al centro dell’attacco. Dal 75’ Sau 6 – Dà energia nel finale di partita.

Crisetig 6 – Mette equilibrio in mezzo al campo. E’ lui a tappare i buchi creati dagli inserimenti dei centrocampisti rossoblù.

Dessena 6,5 – Non si ferma mai, è un po’ l’uomo ovunque del Cagliari. Recupera tantissimi palloni e ha anche la lucidità per servire in area a Cop un pallone da spingere in rete.

João Pedro 6 – Poco intelligente quando non ha la palla, sempre pericoloso quando i compagni lo servono. Va vicino al gol in due occasioni: prima servito da Longo, non ci arriva per poco, e poi colpisce la traversa su assist di Donsah. Nel complesso bene, ma deve essere di più nel vivo del gioco. Dal 68’ Farias 6,5 – In campo con il giusto spirito. Si dà subito da fare e nel finale va vicino al gol.

Ekdal 7 – Senza dubbio il migliore della squadra di Zola. Incarna a pieno il centrocampista moderno: tanta corsa, grande intensità, decisivo quando si butta dentro nell’area del Sassuolo. Mostra corsa, tecnica e grande tenacia.

Longo 6 – Fa movimento per tutti. Là davanti va in pressione sui difensori del Sassuolo, ma anche sul mediano impedendo così la ripartenza agli avversari. Serve una gran palla a Joao Pedro, di poco lunga. Gli manca solo la porta, la vede poco. Dal 61’ Cop 7 – Entra e decide il match buttando dentro un pallone che vale tre punti.

All. Zola 6,5 – Un Cagliari attento, che sta sulle sue ma capace di aggredire gli spazi una volta che recupera palla. Dimostra di voler vincere la partita inserendo tutti gli attaccanti che ha in panchina.

 

SASSUOLO

Consigli 6 - Poche colpe sui gol, ne evita anche uno deviando all’ultimo un diagonale di Longo. Anche nel finale nega la rete a Farias.

Gazzola 5,5 – Primo tempo con una buona propensione offensiva, si spegne poi nel secondo concedendo anche troppo spazio alla formazione sarda.

Cannavaro 5 – La squadra dietro va parecchio in difficoltà. Non dimostra una grande intesa con Acerbi, da un loro malinteso nasce il vantaggio del Cagliari su calcio d’angolo. Non dà sicurezza al reparto.

Acerbi 4,5 – Non in una delle sue migliori serate. Sbaglia i tempi sul primo gol del Cagliari, ed è quasi sempre in sofferenza quando i rossoblù premono. Ha il merito di creare confusione sul pareggio del Sassuolo, ma poi nel finale rimedia anche l’espulsione.

Vrsaljko 5,5 – Parte a sinistra e combina davvero poco. Ritorna a destra nella ripresa e dimostra di essere più a suo agio in quella posizione.

Brighi 5 – Fatica, e non poco a contenere gli inserimenti del centrocampo del Cagliari. Non sa dove mettersi e anche in fase di costruzione fa tanti errori nel cercare i compagni. Dal 69’ Floccari 5 – Non riesce a entrare in partita.

Magnanelli 5,5 – Prova a dar battaglia in mezzo al campo, ma è lì che il Cagliari vince la partita. Poco passo e poche intuizioni, anche lui soffre tremendamente gli inserimenti e la rapidità dei sardi. Dall’85’ Pavoletti sv.

Missiroli 5 – Mai ispirato, mai un’idea buona per il tridente davanti. Non riesce ai a serire i compagni davanti.

Berardi 5,5 – Fa davvero poco, ma almeno lui ci prova. Arrivano pochi palloni davanti, ma è l’unico del tridente a darsi da fare.

Zaza 5 – Serataccia. Forse le voci di mercato lo distraggono, sta di fatto che non riesce mai a rendersi pericoloso e a incidere il match. Lontano parente del giocatore che sta facendo tanto bene in questo campionato.

Sansone 4,5 – Non la becca praticamente mai. Il tridente di Di Francesco è trovato poco dalla squadra, Sansone è annullato dalla difesa cagliaritana. Mai ispirato, mai pericoloso, si nasconde troppo e, una volta sostituito, si arrabbia senza aver troppe ragioni per farlo. Dal 61’ Floro Flores 5,5 – Appena entrato ci prova in girata. E’ l’unica sua conclusione.

All. Di Francesco 5 – Squadra con poche idee e troppo nervosa. Il suo Sassuolo fa sempre divertire e mette in campo tanta corsa e tante giocate offensive, contro il Cagliari manca tutto questo. Gli emiliani mostrano uno strano nervosismo, forse erano troppo carichi per questa partita.

Arbitro Rocchi 6 – Il match è parecchio teso e nervoso. Mantiene la calma e usa i cartellini prendendo sempre la decisione giusta.

 

TABELLINO

CAGLIARI-SASSUOLO 2-1

Cagliari (4-3-2-1): Brkić; Gonzalez, Capuano, Rossettini, Avelar; Donsah (dal 75’ sau), Crisetig, Dessena; João Pedro (dal 68’ Farias), Ekdal; Longo (dal 61’ Cop).  A disp.: Colombi, Cragno, Benedetti, Pisano, Murru, Barella, Conti, Huisbauer, Sau. All.: Zola.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Vrsaljko; Brighi (dal 69’ Floccari), Magnanelli (dall’85’ Pavoletti), Missiroli; Berardi, Zaza, Sansone (dal 61’ Floro Flores). A disp.: Pomini, Polito, Bianco,  Antei, Terranova, Longhi, Biondini, Chibsah. All.: Di Francesco.

Marcatori: 20’ Rossettini (C), 76’ aut. Rossettini (S), 78’ Cop (C)

Arbitro: Rocchi di Firenze

Ammoniti: 31’ Capuano (C), 57’ Rossettini (C), 58’ Joao Pedro (C), 60’ Zaza (S), 78’ Floro Flores (S), 80’ Ekdal

Espulsi: 88’ Acerbi (S) per doppia ammonizione




Commenta con Facebook