• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, furia Berlusconi: ultimatum ad Inzaghi. Ecco i nomi dei possibili sostituti

Milan, furia Berlusconi: ultimatum ad Inzaghi. Ecco i nomi dei possibili sostituti

Spalletti e Prandelli in corsa, Mihajlovic e Conte idee per l'estate. Occhio anche a Seedorf


Filippo Inzaghi (Getty Images)
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

20/01/2015 09:52

MILAN BERLUSCONI INZAGHI SPALLETTI PRANDELLI / MILANO - Silvio Berlusconi è arrabbiato. Anzi, letteralmente furioso. "Inaccettabile", il commento del presidente del Milan dopo la sconfitta interna con l'Atalanta, ultimo di una serie di risultati negativi che, inevitabilmente, finisce per attirare al centro del ciclone il tecnico Pippo Inzaghi.

Il numero uno rossonero pretende una reazione ed in tempi brevi: decisive per il futuro del 41enne allenatore di Piacenza, potrebbero essere le prossime due sfide con la Lazio, prima in campionato e poi in Coppa Italia.

Un ulteriore tracollo potrebbe essere fatale, tanto che in orbita milanista spuntano già i nomi dei possibili sostituti. Oltre alla (difficile) soluzione 'interna' con Arrigo Sacchi traghettatore fino a giugno, spiccano le ipotesi Luciano Spalletti, ancora sotto contratto fino al termine della stagione con lo Zenit, Marcello Lippi e Cesare Prandelli.

Altri 'papabili', potrebbero esere il Ct Antonio Conte e Sinisa Mihajlovic, che sta stupendo tutti con la sua Sampdoria e sogna una big. Chiaramente due piste più facilmente percorribili in estate.

Sullo sfondo, invece, resta la clamorosa opzione di un ritorno di Clarence Seedorf - esonerato l'estate scorsa proprio per far posto ad Inzaghi - ancora sotto contratto con i rossoneri fino al giugno del 2016

 




Commenta con Facebook