• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-VERONA

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-VERONA

Pogba di un altro pianeta, Tevez incontenibile; Toni si salva, G.Rodriguez da incubo.


Paul Pogba (Getty Images)
Raniero Mercuri

18/01/2015 22:39

ECCO LE PAGELLE DI JUVENTUS-VERONA

 

 

JUVENTUS

 

Buffon 6 – Non lo impensieriscono praticamente mai. Si gode una tranquilla serata, forse un po’ fredda.

 

Caceres 6,5 – Scende spesso come un treno sull’out di destra, creando grandi difficoltà allo spaesato Brivio, suo diretto rivale. Sfiora anche il gol in mischia, al 35’pt, con un destro fuori di poco. Degno sostituto di Lichtsteiner.

 

Bonucci 6,5 – Una sicurezza là dietro, in coppia con Chiellini, con il quale annulla spesso e volentieri le giocate di un combattente come Toni. Come al solito, marcato Pirlo, è lui ad impostare l’azione, con i soliti eccellenti risultati.

 

Chiellini 7,5 – Non molla mai un centimetro. Combatte con Toni, anticipa e recupera su Christodoulopoulos. In più, sulle palle inattive è sempre un pericolo pubblico per la difesa avversaria. Offre anche l’assist a Pereyra per il tre a zero.

 

Evra 6 – Il "peggiore". Qualcuno dovevamo pur sceglierlo. Gioca bene, ordinato, concentrato. Concede poco o nulla a chi si affaccia ogni tanto dalla sua parte. Forse, spinge un po’ meno del solito, garantendo meno supporto alla fase offensiva. Ma siamo ai dettagli.

 

Marchisio 7 – Si muove tanto e sempre con i tempi giusti, sia in fase di appoggio e supporto a Pirlo, sia in fase d’inserimento, dove non smette mai di stupire. Dal 32’st Padoin 6 – Si muove tanto e bene.

 

Pirlo 7 – All’11’pt su punizione mette i brividi a Rafael, che è bravo ad alzare la sfera in angolo. Per il resto, gioca da padrone assoluto del centrocampo, dettando tempi e geometrie a tutti. Anche agli avversari.

 

Pogba 7,5 – Il migliore. Un’ira di Dio. Pronti via e dopo due minuti di gioco porta la Juve in vantaggio, con un gran destro da fuori. Non contento, dopo quattro minuti lascia scorrere la palla con una deliziosa sorta di "velo" a Tevez, che insacca il due a zero. Poi, al 37’pt con un bolide costringe Rafael in angolo. E poi? Tanto, ma tanto altro ancora.

 

Pereyra 7 – Gioca a fare il Vidal, e lo fa bene. Agisce dietro le due punte ed è spesso pericoloso negli inserimenti. Al 20’st sfrutta al meglio un assist di Chiellini ed insacca di destro sotto la traversa. Brillante. Dal 30’st Pepe 6 – Rientra dopo una vita, non sfigurando. Bentornato.

 

Tevez 7,5 – Inarrestabile. Spazia per tutto il fronte d’attacco. Non lo prendono mai, forse perché neanche lo vedono. Dopo sei minuti di gioco porta la Juve sul due a zero con un destro preciso e forte che si insacca alla sinistra di Rafael. Poi, al 28’st cala il poker con un preciso destro ad incrociare. Incontenibile. Dal 38’st Giovinco s.v.

 

Morata 6,5 – Gioca molto per la squadra, offrendosi sempre come punto di riferimento in avanti, soprattutto per appoggi e sponde per gli inserimenti dei centrocampisti.

 

All. Allegri 7,5 – La Juve chiude il girone d’andata con ben cinque punti sulla Roma inseguitrice. Il merito è soprattutto suo, che mano a mano è riuscito ad imporre il suo 4-3-1-2, non perdendo al contempo lo spirito battagliero della Juve "Contiana".

 

 

 

VERONA

 

Rafael 4,5 – Ne prende quattro. Ha colpe sul quarto gol, firmato da Tevez, quando si fa passare la palla sotto le gambe. Ad essere puntigliosi, sul tiro di Pogba che porta avanti la Juve è un pizzico in ritardo. Ma, come si dice, sarebbe come sparare sulla Croce Rossa.

 

Martic 5 – Gioca terzino destro, offrendo poco in copertura e nulla in fase di spinta.

 

Marques 5 – Tevez lo manda al manicomio dall’inizio alla fine. Lui non lo prende mai, sbagliando quasi tutti i tempi di chiusura.

 

Marquez 5,5 - Guida la difesa gialloblù. Ma lo fa senza personalità, schiacciato anche lui dalla furia juventina.

 

G.Rodriguez 4,5 – Il peggiore. Chissà quante volte avrà sognato il fischio finale. Perennemente assaltato da Tevez, Marchisio e compagni, non trova mai pace. Latita anche nell’intesa con i compagni di reparto, che almeno non lo lasciano solo in questa notte da incubo.

 

Brivio 5 – Caceres lo spazza via sulla fascia, neanche fosse il miglior Lichtsteiner. Lui fa poco. Anzi, nulla.

 

Sala 5,5 – La determinazione non gli manca, non c’è dubbio. Fa molto movimento, ma non trova mai lo spunto giusto. Dal 17’st Saviola 5 – Un fantasma.

 

Tachtsidis 5 – Male. Dovrebbe garantire almeno un po’ di ordine ed equilibrio alla squadra. Lo fa? Non scherziamo. Dal 30’st Hallfredsson 5,5 – Almeno ci mette un po’ di grinta.

 

Greco 5 – Annientato dal centrocampo bianconero.

 

Christodoulopoulos 6 – Lui almeno ci prova, mettendoci poca precisione ma grande grinta e movimento. Tira anche in porta, al 15’st, ma il tiro è debole tra le braccia di un assonnato Buffon.

 

Toni 6 – Il migliore. Combatte per quanto possibile contro Bonucci e Chiellini. E’ l’ultimo a mollare, anche tra le macerie di una serata da incubo. Offre qualche volta alcune sponde preziose ma sfruttate male dai compagni.

 

 

All. Mandorlini 5 – Molto male il Verona. Tra Coppa Italia e campionato prende dieci gol in quattro giorni dalla Juventus. Squadra molle, impaurita. Che torni presto il Verona che conosciamo.

 

 

Arbitro: Irrati 6,5 – Dirige bene una gara tranquilla, senza particolari difficoltà.

 

 

TABELLINO

 

JUVENTUS-VERONA 4-0

 

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio (Dal 32’st Padoin), Pirlo, Pogba; Pereyra (Dal 30’st Pepe); Tevez (Dal 38’st Giovinco), Morata.  All. Allegri

Verona (5-3-1-1): Rafael; Martic, Marques, Marquez, G.Rodriguez, Brivio; Sala (Dal 17’st Saviola), Tachtsidis (Dal 30’st Hallfredsson), Greco; Christodoulopoulos, Toni.  All. Mandorlini

Arbitro: Massimiliano Irrati (sez. Pistoia)

Marcatori: 2’pt Pogba (J), 6’pt Tevez (J), 20’st Pereyra (J), 28’st Tevez (J)

Ammoniti: 1’st Greco (V), 33’st G.Rodriguez (V)

Espulsi: -

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Commenta con Facebook