• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-LAZIO

Nella Lazio brillano i giovani: Keita e Cataldi. Ritorno al gol di Klose. Male Jansson, Amauri fantasma


Keita (Getty Images)
Davide Ritacco

14/01/2015 23:01

ECCO LE PAGELLE DI TORINO-LAZIO:

 

TORINO

Padelli 5 – L’altalena di prestazioni del portiere continua. Dopo aver riconquistato la fiducia di Ventura, tradisce le attese con un’uscita rivedibile su Klose che causa il rigore ma anche sul primo gol poteva fare di più.  

Maksimovic 5 – Lascia troppo spazio a Keita in occasione del gol, lasciandosi puntare e puntualmente saltare. E’ più un suo errore che un merito dell’attacco della Lazio.

Glik 6 – Continua il suo buon momento da attaccante. Non trova il gol ma per ben 4 volte si trova in posizione ottimale per colpire a rete o fare da torre ai compagni. Si lamenta anche per un rigore non concesso a suo favore. In fase difensiva però non è impeccabile.

Moretti 5,5 – Klose lo brucia troppo spesso, prendendolo alle spalle. Nell’uno contro uno regge ma in area di rigore il padrone è il tedesco.  

Darmian 5,5 – Molto bello l’assist in occasione del gol di Martinez ma ad evidenziarsi sono di più gli insoliti errori di concentrazione del laterale della nazionale.  

El Kaddouri 5 – Qualche buona invenzione e buone idee racchiuse in giocate sterili. Poco coraggioso nel prendere per mano la squadra latitando in sacrifico. Nel finale viene anche beccato dal pubblico.

Jansson 5 – Impalpabile finché resta in campo. Prova a dare il ritmo al Torino ed infatti i granata escono sconfitti. Ventura corre ai ripari in ritardo togliendolo dal campo quando ormai la squadra resta in 10. Dal 61’ Farnerud 6 – Sicuramente meglio del collega prova anche a concludere verso la porta. 

Gazzi 5,5 – Il Torino non esprime gioco e subisce passivamente la verve della Lazio. Prova ad opporsi come può ma la squadra è spesso spaccata in due, inevitabili le sue difficoltà.

Molinaro 6 – Prova a spingere sulla corsia mancina cercando di mettere in difficoltà Konko. La prestazione non decolla ma era tra i più positivi prima dell’espulsione.

Amauri 5 – Gioca la sua prima partita del nuovo anno e non convince. Ventura lo boccia alla fine del primo tempo sostituendolo con il neo acquisto Maxi Lopez. Dal 46’ Maxi Lopez 6 – Applausi per la sua prestazione nonostante le difficoltà del Torino dopo il rosso a Padelli. Ci mette l’anima e suda la maglia: qualità che piacciono ai tifosi ma tiri in porta zero.

Martinez 6,5 – Di sicuro il migliore dei suoi. Molto attivo nel primo tempo, viene premiato dal gol ad inizio ripresa accorciando le distanze e dando nuove speranze al Torino dopo lo spavento dello 0-3. Poi l’espulsione cambia tutto.   

All. Ventura 5 – La cosa più preoccupante del Torino di questa sera è stata la mancanza di gioco. Una cosa del tutto nuova per le sue squadre. Amauri lo tradisce e forse il cambio di Jansson poteva avvenire prima.  

 

 

LAZIO

Berisha 6 – Punti dal bel gol di Martinez. Domenica tornerà titolare contro il Napoli per la squalifica di Marchetti: buon allenamento in vista del big match. 

Konko 5,5 – Primo tempo sottotono lottando contro un Molinaro con più gamba di lui. Nella ripresa lascia il posto a Basta. Dal 68’ Basta 6 – Entra a gara già decisa con pochi stimoli eppure prova a dare il suo contributo.

Novaretti 6 – Con Amauri ha vita facile e fa bella figura. Qualche difficoltà in più quando Martinez si aggira dalle sue parti.   

Radu 5,5 – Martinez lo punta spesso e lui ne soffre. Cosa ancor più grave è perdersi troppo spesso le marcature. Il ruolo di centrale è un abito scomodo per il romeno.

Cavanda 6 – Molto bravo a contenere Darmian, molto meno a spingere con efficacia. Troppe volte si è perduto in discese inutili.

Onazi 6 – Buona prova in mezzo al campo con una licenza ad offendere che non guasta. Copre bene e riparte con perizia. A volte è però distratto.

Ledesma 6,5 – Dà un buon ritmo alla squadra e segna il rigore del 3-1 che chiude il match. Il capitano resta una risorsa importante per Pioli.

Parolo 6 – Mezzo voto in meno per la facile occasione che spreca sul finire della partita. Solita gara di sostanza e soliti ottimi tempi di inserimento. Dal 89’ Tounkara s.v.  

Cataldi 6,5 – Il giovane gioiello della primavera parte in sordina poi con il passare dei minuti prende fiducia e serve l’assist del 2-1 per Klose a chiusura di una bella triangolazione con Keita. Dal 73’ Pereirinha 6 – Si rivede anche il portoghese che sfiora il gol con un diagonale velenoso.  

Klose 6 – Ironia della sorte non segnava proprio dalla sfida contro il Torino in campionato. Il bomber con la valigia in mano si fa apprezzare per il solito istinto del gol.

Keita 7 – Parte forte spingendo forte sull’acceleratore e trovando subito il vantaggio. E’ protagonista di ogni azione pericolosa della Lazio ed entra anche nell’azione del secondo gol.

All. Pioli 6,5 – La sua Lazio passa ai quarti con una bella prova e lanciando anche qualche giovane. Vince e convince continuando a fornire prestazioni importanti.  

Arbitro: Russo 5 – Resta qualche dubbio in occasione del rigore perché il vantaggio sembra concretizzarsi. Ma restano dubbi anche per un fallo di mano di Radu in area di rigore. Troppe indecisioni durante il match.


TABELLINO

TORINO
-LAZIO 1-3

TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, El Kaddouri, Jansson (dal 61’ Farnerud), Gazzi, Molinaro (dal 56’ Castellazzi); Amauri (dal 46’ Maxi Lopez), J. Martinez. All. Ventura.

LAZIO (4-3-1-2): Berisha; Konko (dal 68’ Basta), Novaretti, Radu, Cavanda; Onazi, Ledesma, Parolo (Dal 89’ Tounkara); Cataldi (Dal 73’ Pereirinha); Klose, Keita. All. Pioli.

Arbitro: Russo

Marcatori: 13’ Keita (L), 29’ Klose (L), 48’ Martinez (T), 57’ Ledesma (rig.) (L)

Ammoniti: 41’ Amauri (T), 52’ Cavanda (L), 90’ Martinez (T)

Espulsi: 55’ Padelli (T) 




Commenta con Facebook