• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Klose fino a giugno. E dalla Turchia lanciano la bomba...

Lazio, Klose fino a giugno. E dalla Turchia lanciano la bomba...

Il centravanti tedesco sta trovando poco spazio da titolare in questa stagione


Miroslav Klose (Getty Images)
Gianluca Cherubini

14/01/2015 14:43

CALCIOMERCATO LAZIO KLOSE TURCHIA BUNDESLIGA / ROMA - Futuro in bilico e possibile addio immediato: se dipendesse da lui, sarebbe già andato via. Miroslav Klose e la Lazio, un rapporto complicato e una separazione quasi scontata. Sicuramente a giugno (il presidente Lotito non lo lascerà partire a gennaio), sono poche al momento le possibilità di ritrovare il panzer biancoceleste nella Capitale. Pochi minuti e tanta panchina, Pioli ha scelto il titolare per l'attacco e il tedesco non è una prima scelta. Fiducia (quasi incondizionata) a Filip Djordjevic: il serbo ha convinto tutti, è il calciatore ideale per le idee di gioco del tecnico emiliano, ha ribaltato completamente le gerarchie iniziali.

E adesso il futuro di Klose è un rebus: Werder Brema, Kaiserslautern e Borussia Dortumund farebbero carte false pur di riportarlo in Bundesliga. Qualche offerta è arrivata anche da America e Russia, ma l'ex Bayern Monaco vorrebbe giocare ancora ad alti livelli. E intanto dalla Turchia questa mattina hanno lanciato la 'bomba': "Finalmente è stato trovato l'accordo fra Miroslav Klose e l'Eskişehirspor per un trasferimento a parametro zero una volta libero. Domani il club turco depositerà il contratto per la prossima stagione", ma al momento non arrivano conferme.

Non è felice, lo dimostra il suo atteggiamento in campo, il gol sbagliato nel derby grida ancora vendetta. 'Miro' ha bisogno di scendere in campo con continuità per ritrovare la forma migliore, non gli bastano 15 minuti a partita, ne ha già parlato con Pioli. Le strade non si divideranno a gennaio, ma tra sei mesi tutto potrebbe cambiare.




Commenta con Facebook