• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Shaqiri: "C'era anche la Juventus ma non ho avuto dubbi. Torneremo al top"

Inter, Shaqiri: "C'era anche la Juventus ma non ho avuto dubbi. Torneremo al top"

Ecco le parole del nuovo acquisto nerazzurro dalla sala stampa della Pinetina


Xherdan Shaqiri (Getty Images)
Jonathan Terreni

14/01/2015 12:50

INTER PRESENTAZIONE UFFICIALE SHAQIRI / MILANO - Arrivato a Milano con l'entusiasmo dei tempi d'oro per i grandi colpi nerazzurri, Xherdan Shaqiri si è presentato ufficialmente alle 13 come nuovo acquisto dell'Inter di questa sessione di mercato invernale. Calciomercato.it riporta le sue parole dalla sala stampa della 'Pinetina': "Avevo anche altre offerte ma volevo venire qui. Ho parlato con Mancini e mi hanno molto colpito le sue parole e il progetto della società. Cercavo un'esperienza all'estero in un campionato importante e adesso voglio aiutare la squadra a fare grandi cose e raggiungere insieme gli obiettivi. L'Inter mi ha offerto grandi prospettive rispetto alle altre squadre. Ho fame di successi e ottime sensazioni sulla squadra e sull'allenatore. Sono sicuro che torneremo grandi perché questo club con grande storia che deve puntare sempre alla Champions. Nel calcio si possono fare progetti per obiettivi a lungo termine ma noi giocatori giochiamo sempre per vincere, soprattutto se sei l'Inter. Sia che si giochi contro la Juventus sia contro l'Empoli".

RETROSCENA JUVE -  "Il mio agente, mio fratello, ha studiato varie possibilità; c'era anche la Juventus ma l'Inter era la migliore soluzione, non avevo dubbi e sono felicissimo di essere qui".

PASSATO BAYERN FUTURO INTER - "Non amo confrontarmi con altri giocatori, ognuno ha le sue caratteristiche. Col Bayern Monaco ho vissuto un periodo importante, giocando con grandi campioni da cui ho cercato di imparare. Adesso però voglio dimostrare qui il mio valore e vincere con questa squadra. Al Bayern non ero felice, avevo bisogno di giocare per provare piacere. Non ho parlato molto con Guardiola, sapevano che volevo andare via, c'era poco da dirsi. Gli stadi qui in Italia non sono sempre pieni come in Germania ma spero che 'San Siro' si riempia grazie a noi".

TIFOSI SUPER - "I tifosi all'aeroporto? Un'esperienza unica che mi ricorderò per sempre anche a fine carriera. I tifosi sono magnifici e sapevo che mi avrebbero voluto fortemente. La prima partita, vedere lo stadio e fare qui i primi passi è stato fantastico. Ora non vedo l'ora di giocare già domenica, mi sono allenato bene. Rappresento la Svizzera e anche i Kosovo. Ci sono anche tanti albanesi che tifano inter, con me, forse, ce ne saranno altri".

RUOLO NO PROBLEM - "Al Bayern ho dimostrato di saper giocare in più posizioni. Sarà compito di Mancini decidere dove farmi giocare. Io mi sento bene quando ho la possibilità di giocare con più libertà di svariare in attacco ma qualsiasi posizione per me va bene".

13.08 - La news Inter è il grande l'arrivo di Xherdan Shaqiri. Presentazione della maglia numero 91 assieme a Mancini, Fassone e Auslio. Mancini: "Non ha bisogno di tante parole".

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook