• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Totti: "Non è ancora il momento di trovarmi un nuovo lavoro"

Roma, Totti: "Non è ancora il momento di trovarmi un nuovo lavoro"

Il capitano giallorosso parla a tutto campo in un'intervista al portale dell'Uefa


Francesco Totti (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

13/01/2015 17:15

ROMA TOTTI INTERVISTA / ROMA - Il selfie del derby è ormai alle spalle, ma le news Roma girano ancora intorno a Francesco Totti: il capitano giallorosso parla a tutto campo in un'intervista a 'Uefa.com'. Il numero dieci della Roma parte dal record di goleador 'più vecchio' della Champions League: "Quando fai gol e batti dei record è gratificante, ti aiuta a fare le cose ancora meglio. Arrivare a questa età in queste condizioni significa essere un professionista esemplare. Io non ho vizi, cerco sempre di fare il massimo e di allenarmi un po' più degli altri se posso". 

Sacrifici che Totti fa volentieri per la 'sua' Roma: "E' tutto quello che una persona può desiderare: passione, amore, gioia. Questa città e questa società meritano palcoscenici prestigiosi come la Champions. La Roma merita difare sempre bella figura in Europa come spesso ha fatto". Due sono i ricordi europei che il capitano giallorosso ha più a cuore: "La vittoria in casa del Real Madrid e quella sul campo del Lione che non perdeva da non so quanti anni in Champions". 

Uno sguardo al passato e uno al futuro che Totti vede ancora in campo, allontanando qualsiasi discussione di calciomercato sul suo erede: "Non ho penso ancora a trovare un altro lavoro. Ancora mi diverto, ho passione e posso fare bene. Quando mi accorgerà di non farcela più penserò al futuro. Ora ho un doppio ruolo, da capitano dentro e fuori dal campo: il primo richiede di essere sempre a disposizione di squadra, tecnico e società; il secondo, invece, di essere disponibile con la gente e di comportarsi sempre al meglio". 

Infine, Totti schiera la sua formazione ideale di calcio a 5: "De Sanctis in porta, poi Maicon e Candela e, infine, Batistuta e Cassano. Io? Non so se posso mettermi".  




Commenta con Facebook