• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Napoli-Juventus, Allegri: "Non vinceremo lo scudetto in anticipo"

Napoli-Juventus, Allegri: "Non vinceremo lo scudetto in anticipo"

L'allenatore bianconero ha parlato in vista della gara contro i partenopei


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

10/01/2015 12:26

NAPOLI-JUVENTUS ALLEGRI CONFERENZA STAMPA / TORINO - L'allenatore bianocnero Massimiliano Allegri ha parlato delle ultime news Juventus in vista della gara di domani contro il Napoli. Ecco le dichiarazioni del tecnico livornese riportate da Calciomercato.it.

ASPETTO MENTALE - "La Juventus non ha problemi adesso. La partita di martedì, guardo sempre il bicchiere mezzo pieno, è stata buona. Abbiamo fatto quattro errori tecnici e non scordiamoci che davanti abbiamo sempre un avversario".

SCUDETTO - "Il campionato finisce il 31 maggio, è lungo. Nessuno ha la presunzione di vincere il campionato con 10 giornate d'anticipo. Se qualcuno aveva in mente questo, se lo può levare dalla testa perché il campionato sarà equilibrato fino alla fine. Lo sappiamo e con l'equilibrio che dobbiamo avere sia nei momenti buoni che meno buoni, non dobiamo deprimerci".

PALLONE D'ORO - "Chi lo vincerà? Non so, credo che alla fine potrebbe vincerlo Cristiano Ronaldo".

TRASFERTA A NAPOLI - "E' dal 2000 che non si vince a Napoli e speriamo che domani sia la volta buona. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo. A Doha abbiamo creato molto ma concesso tanti tiri in porta, cosa strana per noi. Le ultime palle gol sono state nostre e potevamo chiudere la partita. Non è che ogni settimana possiamo cambiare, abbiamo una fisionomia e la porteremo avanti. Firenze è stata un'eccezione, bisogna solo migliorare".

PRESUNZIONE - "Non si tratta di presunzione, la Juventus deve capire e migliorare sulle difficoltà che si possono avere sul campo. Se prendi un gol la gara non finisce. L'errore di martedì è una cosa che va migliorata così com'era successo a Genova. Le gare vanno vinte con equilibrio, non bisogna buttarsi in avanti in maniera squinternata. Gli errori individuali ci sono e in questo momento prendiamo gol appena uno sbaglia. Con l'Inter ci sono stati diversi errori, ma nei primi 70' non hanno fatto nulla. Ecco perché vedo il bicchiere mezzo pieno".

MERCATO - "Con la società abbiamo parlato e le cose sono chiare. La rosa è forte, purtroppo abbiamo perso diversi giocatori, Asamoah e Romulo, lui potrebbe rientrare prima. Per rinforzare o completare ci vogliono giocatori di ottimo livello che nel mercato di gennaio non partono dalle squadre".

VIDAL - "Può giocare in tutti i ruoli del centrocampo. Con l'Inter ha giocato molto bene e tecnicamente può ancora crescere. La gara di domani per adesso la vedo equilibrata".

POGBA - "Trequartista? Possibile, ma difficile. Sia Pereyra che Vidal stanno facendo bene".

CHARLIE HEBDO - "Per i francesi è un momento delicato, ma non solo per loro. Siamo nel 2015 ed è assurdo accadano ancora queste cose. Per i tifosi spiace. Sono importanti, non averli domani è un dispiacere. È assurdo che in Italia ci siano questi problemi".

MORATA - "Ha alternato cose buone e meno buone. Viene dal Real Madrid dove non era titolare, era considerato un ragazzino. Deve ambientarsi, ogni volte che gioca ha occasioni per segnare. Ha fatto 4 gol ed è l'alternativa naturale a Llorente".




Commenta con Facebook