• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, Gargano acquisto fatto in casa: ecco come Benitez lo ha rilanciato

Calciomercato Napoli, Gargano acquisto fatto in casa: ecco come Benitez lo ha rilanciato

Il centrocampista uruguaiano sembrava ai margini della rosa. Con impegno, costanza e buone prestazioni ha riconquistato tutti


Gargano (Getty Images)
Jonathan Terreni

08/01/2015 12:15

CALCIOMERCATO NAPOLI BENITEZ GARGANO / NAPOLI - Tutto si sarebbero aspettato i tifosi del Napoli ma non certo che Walter Gargano potesse tornare ad essere un elemento così importante per il centrocampo azzurro. Non ditelo a Rafa Benitez però, che ha saputo fare di necessità virtù, lavorando meticolosamente in estate una volta appresa la notizia che il grande colpo in mediana non sarebbe arrivato. Il nome di Fellaini è stato fatto tante, troppe volte nel mercato Napoli, poi però l'affare non è andato in porto. Meglio guardare altrove, soprattutto al bilancio che suggeriva di non forzare troppo la mano. E in attesa della consacrazione di Jorginho è arrivato allora David Lopez, uno che Benitez conosceva bene, un rinforzo con il giusto rapporto qualità-prezzo. Non un fenomeno certo ma uno che lì nel mezzo poteva starci anche se, dopo un ottimo avvio di stagione, le prestazioni dello spagnolo si sono fatte abbastanza alternanti. 

Meglio pensare a valorizzare o meglio, rivalorizzare, che già c'era senza troppo pensare al calciomercato. Walter Gargano, sballottato al Parma e all'Inter senza lasciare ricordi indimenticabili, era tornato a Napoli quasi per dovere, pensavano. Un rapporto con i tifosi ormai logoro e un contributo al progetto che sembrava pressoché nullo. Non per lui, tanto meno per Benitez però che nell'uruguaiano ha deciso di crederci, lavorarci, perché a pensarci bene nessuno in mediana azzurra aveva le sue caratteristiche. Certo, non avrà piedi da geometra ma la corsa e la grinta non mancano di sicuro. Con un pizzico di disciplina tattica in più, un rapporto risanato con l'ambiente a suon di impegno e la fiducia del tecnico il centrocampista ha saputo riprendersi il Napoli. Adesso la sua assenza si sente perché di gente così nel calcio d'oggi se ne trova poca. Un capitale ritrovato per la società, un elemento utile per la squadra.




Commenta con Facebook