• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio-Sampdoria, Parolo: "Volevamo questo terzo posto. Se segno al derby esulto come un pazzo"

Lazio-Sampdoria, Parolo: "Volevamo questo terzo posto. Se segno al derby esulto come un pazzo"

Le parole del centrocampista biancoceleste dopo la vittoria dell''Olimpico'


Marco Parolo (Calciomercato.it)
dall'inviato Andrea Corti

05/01/2015 23:15

LAZIO SAMPDORIA PAROLO FELIPE ANDERSON / ROMA - Tra i protagonisti della bella vittoria della Lazio sulla Sampdoria c'è anche Marco Parolo, andato in gol grazie all'assist di Felipe Anderson. Il centrocampista biancoceleste, al termine dell'incontro, si concede ai microfoni di 'Sky': "Abbiamo fatto la aprtita che volevamo. Volevamo dimostrare di avere tanta fame, voglia e rabbia come abbiamo fatto nel primo tempo con l'Inter. Siamo scesi subito in campo per far gol, ce l'abbiamo fatta e abbiamo tenuto bene. Abbiamo fatto la Lazio. Volevamo il terzo posto in solitaria per una sera e l'abbiamo ottenuto. La sfida di 'San Siro' ci è servita, abbiamo capito i nostri errori. Abbiamo fatto molto bene e siamo contenti. Felipe Anderson? Quando l'ho visto in allenamento ho pensato subito 'non è possibile che non esploda'. Ero convinto che nel momento in cui si sarebbe sbloccato sarebbe diventato il giocatore in grado di farci fare il salto di qualità. I gol dei centrocampisti? Merito sia del gioco che delle nostre qualità. Siamo tutti giocatori in grado di far bene nelle due fasi e anche Djordjevic è bravo a crearci gli spazi".

In zona mista, poi, Parolo prosegue: "Se giochiamo così non dobbiamo temere nessuno, al derby ce la giocheremo. Se segno contro la Roma esulta come un pazzo" le parole raccolte dall'inviato di Calciomercato.it.

L.P.




Commenta con Facebook