• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Udinese-Roma, Garcia: "Iturbe può sostituire Gervinho. Scudetto? I conti si fanno alla fine"

Udinese-Roma, Garcia: "Iturbe può sostituire Gervinho. Scudetto? I conti si fanno alla fine"

Il tecnico giallorosso incontra i giornalisti alla vigilia della trasferta friulana


Rudi Garcia (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

05/01/2015 13:15

DIRETTA UDINESE ROMA CONFERENZA STAMPA GARCIA LIVE/ ROMA - Il tecnico della Roma Rudi Garcia, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida che vedrà i giallorossi affrontare l'Udinese allo stadio 'Friuli'. Calciomercato.it ha seguito in diretta le dichiarazioni dell'allenatore francese.

GERVINHO - "Il profilo di Manuel Iturbe è quello che si avvicina di più a quello di Gervinho, per sostituirlo ho la soluzione Iturbe e anche altre scelte. Dobbiamo migliorare perché nelle ultime due gare siamo stati poco efficaci. Dobbiamo migliorare questa cosa a partire da domani".

LA SOSTA - "C'è solo una gara che conta, quella di domani. Non farò calcoli in vista del derby, i giocatori diffidati sanno che non dovranno avere un atteggiamento differente - ha dichiarato Garcia, protagonista odierno delle notizie Roma - Al ritorno dalla sosta ho trovato un gruppo molto motivato, la pausa ha fatto bene ai ragazzi dal punto di vista mentale".

L'ATTACCO - "Anche se non abbiamo segnato tanti gol nelle ultime gare, siamo riusciti comunque a produrre tante occasioni e siamo il secondo attacco del campionato. Un attaccante da 20 reti? Io preferisco dodici giocatori che riescono a segnare come successo l'anno scorso, rispetto ad un giocatore da 25 gol che se si perde a metà stagione è un problema per tutta la squadra".

MERCATO - "Io mi sono già espresso, sono contento dei miei giocatori, non ho chiesto alcun cambio alla società e con questo metto fine a tutte le domande sul mercato".

DESTRO - "Mattia Destro è un profilo di attaccante unico all'interno della squadra. Non è né più importante, né meno importante degli altri: è allo stesso livello, avrà la sua possibilità di aiutare la squadra. Se farà la stessa seconda parte di stagione dell'anno passato, mi andrà benissimo".

RINCORSA - "Io firmo per fare nel 2015 tutto quello fatto nel 2014, vuol dire che lotteremo per lo scudetto e per vincere dei titoli. Quest'anno abbiamo tre competizioni da giocare e lo faremo fino alla fine per cercare di vincerle tutte".

LA JUVENTUS - "Juventus-Roma alibi per i miei giocatori? A me piace essere positivo e obiettivo, quando qualcuno parla della gara contro la Juventus dico sempre le stesse cose, perché dovrei cambiarle? La squadra è composta da giocatori intelligenti, non si fissano su una sola partita. Ora dobbiamo solo pensare a conquistare i tre punti contro l'Udinese. Se ci riusciremo, potremo pensare ai risultati delle altre, soprattutto a quelle davanti".

LJAJIC - "Con l'assenza di Gervinho, tutti gli attaccanti della rosa devono prendersi più responsabilità. L'esempio da seguire è quello di Adem Ljajic, uno che non ha aspettato che Gervinho partisse per la Coppa d'Africa: è un giocatore importante che ha fatto gol e assist per aiutare la squadra".

SCUDETTO - "La strada verso lo scudetto sarà ancora molto lunga anche dopo le prossime tre gare. Se ci avvicineremo al primo posto sarà certamente meglio, ma ogni punto conta e i conti si fanno solo alla fine. Dobbiamo fare in modo di finire davanti a 19 squadre al termine del campionato".

STROOTMAN E ITURBE - "Strootman e Iturbe acquisti per la seconda parte di stagione? Kevin sicuramente, sapevamo che aveva bisogno di tempo per tornare al massimo dopo l'infortunio. Manuel ha sfruttato questa prima parte di stagione per adattarsi al club e al nostro gioco, ho completa fiducia in lui".

FLORENZI - "Quale reparto va rinforzato a gennaio? Ho la fortuna di avere fino al 2019, un giocatore come Florenzi che può giocare ovunque, forse anche in porta. E' un simbolo della Roma, dopo Totti e De Rossi viene lui. Forse un giorno potrò giocare solo con lui, uno contro undici". 




Commenta con Facebook