• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Video > VIDEO - SPECIALE CM.IT: Serie A, i gol più belli del 2014

VIDEO - SPECIALE CM.IT: Serie A, i gol più belli del 2014

Ecco la top ten delle reti migliori ammirate nel 2014 della Serie A


Lo straordinario gol di Bruno Peres (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

31/12/2014 21:30

VIDEO CALCIO SERIE A TOP GOL 2014 BRUNO PERRES MENEZ DESTRO DI NATALE / ROMA - Il 2014 sta per volgere al termine e in Serie A si pensa al calciomercato che sta per iniziare. E' stato un anno molto intenso per il nostro campionato, caratterizzato dal duello d'altri tempi tra Juventus e Roma. Tantissimi i gol indimenticabili osservati in nell'arco dell'anno solare (seconda parte del 2013/2014 e prima del 2014/2015). In questo speciale presentiamo una top ten che raccolga i più belli e significativi.

 

1 - BRUNO PERES (Juventus-Torino 2-1, 30 novembre 2014)

Un gol nel derby, si sa, è sempre qualcosa di speciale. Ma ciò che è riuscito a fare Bruno Peres allo 'Juventus Stadium' è qualcosa che trascende dall'ordinario e trasuda tremendismo granata da tutti i pori. Il suo Torino sta perdendo 1-0 (rete di Vidal su calcio di rigore). Il laterale brasiliano al 22' raccoglie palla nella sua area e mette il turbo. Pogba, Evra e Vidal sono bruciati. Il numero 33 granata entra in area e scarica un bolide di destro che bacia il palo e si spegne alle spalle di Storari. Una rete da antologia considerando anche che il Torino che non segnava in un derby dal 24 febbraio 2002. Ci penserà poi Pirlo all'ultimo secondo a rovinare parzialmente la magia di questa azione.

 

2 - JEREMY MENEZ (Parma-Milan 4-5, 14 settembre 2014)

La partita tra Parma e Milan della seconda giornata della stagione 2014/2015 rimarrà negli annali del nostro campionato per punteggio (4-5) ed emozioni vissute. Tra queste una rete capolavoro di Jeremy Menez, francese classe '87 arrivato a parametro zero nel nuovo Milan di Filippo Inzaghi. Sul punteggio di 3-4 per i rossoneri l'ex 'enfant prodige' del Monaco estrae il coniglio dal cilindo. Minuto 79: pallone vagante in area, Ristovski effettua un retropassaggio azzardato. Menez si avventa sul pallone e con un tocco aggira Mirante. La palla però corre veloce e il numero 7 è costretto alla magia: colpo di tacco  in controtempo che spiazza i difensori ducali e si deposita in fondo al sacco.

 

3 - MATTIA DESTRO (Roma-Verona 2-0, 27 settembre 2014)

Stagione 2014/2015, quinta giornata. La Roma di Rudi Garcia ospita il Verona di Andrea Mandorlini. Partita scorbutica e difficile che i giallorossi non riescono ad 'aprire. Florenzi sblocca il risultato al 75' mettendo i gialloblu alle strette. Debole reazione, poi il capolavoro di Mattia Destro. Rinvio di Morgan De Sanctis, il numero 22 romanista controlla il pallone con il petto e da poco oltre la metà campo fa partire una parabole potente e beffarda che non lascia scampo a Gollini. Una prodezza incredibile che fissa il risultato sul 2-0 finale.

 

4 - ANTONIO DI NATALE (Verona-Udinese 2-2, 10 maggio 2014)

In questa speciale classifica non poteva certo mancare Antonio Di Natale, specialmente nell'anno in cui ha sfondato il muro dei 200 gol in Serie A. Per la 36esima giornata del 2013/2014 la sua Udinese è impegnata sul campo del Verona in una gara con poco in palio. Gli scaligeri si sono appena portati sul 2-0. Al minuto 56 Pereyra mette un pallone a centro area. 'Totò' lo controlla di sinistro e in una frazione di secondo si gira, ubriacando Rafael Marques e colpendolo al volo di destro. Una bordata che si spegne alle spalle di Rafael e che lascia a bocca aperta tutto il 'Bentegodi'.

 

5 - CARLOS TEVEZ (Juventus-Parma 7-0, 9 novembre 2014)

La Juventus del 2014 ha un marchio di fabbrica molto preciso: Carlos Tevez. Nella gara casalinga con il Parma del 9 novembre 2014, l'argentino regala una delle sue firme più belle in bianconero. La 'Vecchia Signora' vince già 3-0 contro i ducali e il risultato non è in discussione. Al 50' Tevez raccoglie palla nella sua metà campo resistendo alla carica di Costa. Ne segue uno slalom che vede Lucarelli e Felipe nei panni di inermi paletti. Superato anche il difensore italo-brasiliano l' 'Apache', davanti a Mirante, non sbaglia e mette a segno il 4-0 facendo esplodere lo 'Juventus Stadium'.

 

6 - ALESSANDRO FLORENZI (Roma-Genoa 4-0, 12 gennaio 2014)

Alessandro Florenzi è senza dubbio uno dei simboli della Roma di Rudi Garcia. Qualità e quantità al servizio della causa giallorossa. Il gol che segna il 12 gennaio contro il Genoa è la sublimazione di questo ruolo di grande sacrifio ma che regala anche enormi soddisfazioni. Minuto 25: calcio di punizio dal limite. Il tiro di Totti sbatte sulla barriera genoana. Il pallone si alza a campanile ed il numero 24 giallorosso si inventa una rovesciata capolavoro che si spegne alle spalle di Perin, incolpevole. 

 

7 - ANDREA PIRLO (Juventus-Torino 2-1, 30 novembre 2014)

Come già scritto in occasione della gemma di Bruno Peres, un gol nel derby è sempre qualcosa di speciale. A tal proposito Andrea Pirlo è entrato di diritto nella storia delle stracittadine torinesi durante la partita dello 'Juventus Stadium' del 30 novembre scorso. L'1-1 sembra essere acquisito e, per quanto visto in campo, sarebbe anche il risultato giusto. Al 93' la palla è tra i piedi del Torino che cerca di portarla lontano dall'area. Bonucci la recupera. Morata serve Vidal al limite dell'area. Il cileno ha l'intuizione giusta e scarica su Andrea Pirlo, ben più arretrato. Il numero 21 bianconero colpisce di prima intenzione da oltre 20 metri e il pallone si insacca di potenza e precisione nell'angolino basso, per la disperazione di Gillet e compagni.

 

8 - MARIO BALOTELLI (Milan-Bologna 1-0, 15 febbraio 2014)

Mario Balotelli è stato uno dei calciatori più discussi (nel bene e nel male) di questo 2014. Le sue prestazioni al Mondiale brasiliano sono state da dimenticare. Da ricordare, invece, la prodezza contro il Bologna nel febbraio 2014. Al 'Meazza' il Milan di Seedorf è bloccato sullo 0-0 dai rossoblu e non riesce a sbloccare la partita. All'86' Balotelli riceve palla ai 30 metri, leggermente decentrato sulla destra. Improvvisamente calcia un missile terra aria carico d'effetto che buca la porta di Gianluca Curci, sorpreso da una prodezza balistica di questo genere. Una delle marcature più belle della carriera di 'SuperMario'.

 

9- ALESSIO CERCI (Torino-Genoa 2-1, 13 aprile 2014)

A breve tornerà a calcare i campi della Serie A con la maglia del Milan, ma Alessio Cerci sarà per sempre nel cuore dei tifosi del Torino per la forza di volontà ed i gol con cui ha servito la causa granata. Colpi di genio e reti fantastiche. Una di queste l'ha realizzata al Genoa nel finale della stagione 2013/2014. Immobile ha appena realizzato il gol dell'1-1. Siamo al 93' e l'ex Fiorentina scatta 40 metri palla al piede e lascia partire un sinistro incrociato che bacia l'incrocio dei pali e sigilla il risultato sul 2-1 per il Torino. Una vittoria che si rivelerà essenziale per la conquista della qualificazione in Europa League.

 

10- ALESSANDRO LUCARELLI (Parma-Torino 3-1, 6 gennaio 2014)

La classe operaia va in paradiso. Alessandro Lucarelli è il capitano del Parma. Arcigno difensore classe '77 che però ha segnato la bellezza di 25 reti nell'arco della sua lunga carriera, da degno fratello d'arte (Cristiano è stato un eccellente bomber). La più bella la realizza il 6 gennaio 2014 contro il Torino, al 'Tardini'. La gara è ferma sull'1-1. Ad un minuto dall'intervallo Lucarelli devia di tacco un calcio d'angolo battuto dalla sinistra, spedendo il pallone all'incrocio dei pali. Una rete sensazionale che ricorda molto quella segnata da Roberto Mancini (nella stessa porta) in un Parma-Lazio del gennaio 1999. Paragone da brividi.

 




Commenta con Facebook