• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SOUTHAMPTON-CHELSEA

PAGELLE E TABELLINO DI SOUTHAMPTON-CHELSEA

Manè imprendibile; S.Davis in difficoltà. Hazard illumina, Schurrle non pervenuto


Eden Hazard (Getty Images)
Raniero Mercuri

28/12/2014 17:05

ECCO LE PAGELLE DI SOUTHAMPTON-CHELSEA:

 

SOUTHAMPTON

Forster 6 – Non è chiamato a compiere numerosi interventi. Sull’uno a uno di Hazard, non sembra avere particolari responsabilità.

Yoshida 5,5 – Soffre un po’ in fase difensiva sia Fabregas che Hazard, che imperversano dalla sua parte. Ci stupiremmo del contrario. Dal 61’ Gardos 6 – Si disimpegna bene in copertura.

Fonte 6 – Ordinato, duro nei duelli individuali con D.Costa, cliente a dir poco difficile. Se la cava abbastanza bene.

Alderweireld 5,5 – Parte bene da centrale difensivo in coppia con Fonte. Poi, finisce inevitabilmente per subire le giocate dei campioni di Mourinho. In particolare Hazard, che lo salta come un birillo nell’azione dell’uno a uno.

Targett 6 – Ci piace molto il terzino dei “Saints”. Soprattutto al 16’, quando con un gran lancio di sinistro dà il via all’azione che porta i padroni di casa in vantaggio. Al 54’ tocca Fabregas in piena area, rischiando grosso, ma Taylor lascia correre.

Wanyama 6,5 – Molto buona la sua gara in fase di copertura. Spesso finisce per essere risucchiato nella linea di difesa, a protezione di Forster. Ma combatte fino alla fine, non mollando un centimetro.

Schneiderlin 6 – Ordinato, preciso. Non sembra dotato di una tecnica sopraffina e lo si nota in un paio di tiri da fuori da dimenticare. Per il resto però, contrasta e riparte con sufficiente frequenza.

S.Davis 5,5 – Il peggiore dei suoi. Non gioca malissimo per la verità, anzi tatticamente è anche abbastanza ordinato. Tuttavia, dovrebbe creare qualche brutto pensiero nella testa di F.Luis, che gioca dalla sua parte. Non lo fa. Certo, corre molto, ma spesso senza incidere. Dal 76’ Long 6 – Combatte su ogni palla.

Manè 7 – Il migliore. E’ il più attivo e pericoloso di tutti i “Saints”. Soprattutto, al 16’ realizza il gol del momentaneo vantaggio involandosi solitario verso Courtois, al termine di una meravigliosa azione corale e freddandolo con un delizioso pallonetto.

Tadic 6,5 – Ha un ottimo mancino, che mette in mostra in diverse situazioni. Un esempio? Il gol dell’uno a zero: riceve palla dalla sponda di petto di Pellè e fa partire un assist preciso per Manè, che vola ad insaccare in rete la sfera. Dal 57’ Ward-Prowse 5,5 – Si muove molto, incidendo poco.

Pellè 6 – Combatte come un leone su ogni palla. Molti duri i duelli con Terry, nei quali il centravanti italiano non sfigura. Al 16’ partecipa attivamente all’azione che porta in gol Manè, offrendo di petto la palla a Tadic, che poi farà partire l’assist decisivo.

All. Koeman 6,5 – Il suo Southampton fino ad ora è un vero miracolo. Frutto del lavoro però. Tatticamente impeccabile, abile a contenere gli avversari e ripartire in velocità.

 

CHELSEA

Courtois 6 – Non lo chiamano troppo in causa. Al 16’ Manè gli si presenta a tu per tu e porta in vantaggio i padroni di casa. Lui non ha colpe.

Ivanovic 6 – Stavolta spinge meno del solito il terzino dei “Blues”. La sua prova è sufficiente, niente di più.

Terry 5,5 – Combatte corpo a corpo con Pellè per tutta la gara. Il coraggio certo non gli manca. Sul vantaggio dei “Saints” si fa beffare da ultimo uomo dallo scatto bruciante di Manè.

Cahill 6,5 – Tra i migliori degli ospiti. Solita autorevolezza in fase difensiva e capace di farsi valere come pochi sulle palle inattive.

F.Luis 5,5 – Schierato un po’ a sorpresa da Mourinho, non offre una spinta efficace sulla corsia sinistra, non garantendo il giusto appoggio alle incursioni di Hazard.

Mikel 5,5 – Impreciso, troppo falloso. Certo, a volte quando ci mette tutto il suo fisico e temperamento sembra invalicabile. Si, ma stavolta davvero raramente. Dal 73’ Drogba 6 – Ci prova nel forcing finale, non trovando però lo spunto giusto.

Matic 5,5 – Sembra in difficoltà contro il grande agonismo di Wanyama, che a volte lo sovrasta nei contrasti. Poi, pian piano gli prende le misure, non riuscendo tuttavia a dare ordine e qualche geometria alla squadra.

Schurrle 5 – Il peggiore. Quasi un fantasma per tutti i primi novanta minuti. Sciupa clamorosamente la grande chance che Mourinho gli offre: quella di mettersi in mostra in una gara assolutamente ostica. Gioca largo a destra, ma svaria anche al centro. Sbagliando un po’ ovunque. Dal 46’ Willian 5,5 – Mourinho lo inserisce per dare una marcia in più alla squadra. Lui invece va più volte in affanno, non trovando mai l’idea vincente.

Fabregas 6,5 – Dopo Hazard è il migliore dei “Blues”. Nel primo tempo scappa più volte sulla sinistra ai difensori di casa, mandandoli letteralmente al manicomio. Va a tratti, quello sì. Giallo al 54’: appena in area, Targett lo tocca sulla gamba destra, mandandolo al tappeto. Allo spagnolo sembra rigore. A noi anche.

Hazard 7 – Il migliore. Tecnica sopraffina, grande velocità. Abbinate queste due abilità e avrete la gara dell’esterno belga: ottima. Quando ha palla tra i piedi sembra poter inventare qualsiasi cosa, da un momento all’altro. Come al 45’, quando in velocità salta come birilli due difensori di casa e infila con un destro all’angolino l’incolpevole Forster. Delizioso.

D.Costa 6 – Il solito grande impegno non manca di certo. Stavolta però, finisce spesso per sbattere sul muro eretto dai centrali difensivi del Southampton. Ha qualche buona occasione, ma non riesce a sfruttarla al meglio. Dall’88’ Remy s.v.

All. Mourinho 6 – Un mezzo passo falso su un campo molto difficile. Ci può stare; soprattutto per grande parte degli allenatori, forse non per Mourinho, il perfezionista.

Arbitro: Taylor 5 – La gara nel complesso la dirige bene, sia nella distribuzione dei cartellini gialli che nel rosso finale (doppia ammonizione) a Schneiderlin. Il neo però c’è. E non è piccolo: 54’, Targett appena in area tocca Fabregas sulla gamba destra, stendendolo. Sembra rigore, anche abbastanza evidente. Non per Taylor, che ammonisce lo spagnolo per proteste.

 

TABELLINO

SOUTHAMPTON-CHELSEA 1-1

Southampton (4-2-3-1): Forster; Yoshida (Dal 61’ Gardos), Fonte, Alderweireld, Targett; Wanyama, Schneiderlin; S.Davis (Dal 76’ Long), Manè, Tadic (Dal 57’ Ward-Prowse); Pellè.  All. Koeman

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Terry, Cahill, F.Luis; Mikel (Dal 73’ Drogba), Matic; Schurrle (Dal 46’ Willian), Fabregas, Hazard; D.Costa (Dall’88’ Remy).  All. Mourinho

Arbitro: Anthony Taylor

Marcatori: 16’ Manè (S), 45’ Hazard (C)

Ammoniti: 30’ Matic (C), 54’ Fabregas (C), 57’ Yoshida (S), 71’ Schneiderlin (S), 88’ Schneiderlin (S), 94’ Pellè (S)

Espulsi: 88’ Schneiderlin (S)




Commenta con Facebook