• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Mancini: "Se servisse sacrificare un giocatore..."

Calciomercato Inter, Mancini: "Se servisse sacrificare un giocatore..."

L'allenatore nerazzurro ha parlato delle trattative del club


Roberto Mancini (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

27/12/2014 12:30

CALCIOMERCATO INTER MANCINI INTERVISTA / MILANO - In attesa di ulteriori notizie sull'affare Cerci e sulla ripresa della stagione, l'allenatore nerazzurro Roberto Mancini ha fatto il punto sul calciomercato Inter e sulle aspettative in vista della seconda parte di stagione ai microfoni di 'Sky Sport'.

OBIETTIVO CHAMPIONS LEAGUE - "L'Inter è partita con un obiettivo, abbiamo il dovere di provarci fino all'ultimo e sono convinto che lo faremo".

INTER: UN PEZZO DI VITA - "Dopo tanti anni avrei voluto restare all'estero, ma l'Inter è un pezzo di vita. Ho affetto per questo club, soprattutto per quello che abbiamo fatto anni fa. C'è la voglia di riprovarci in una situazione non semplice. E' una sfida diversa, riprovarci è una cosa bella per me, sperando di riuscirci. Poi l'Inter è l'Inter".

MORATTI - "Siamo stati 4 anni insieme, abbiamo avuto un ottimo rapporto. Quando sono andato a trovarlo ho visto che aveva il quadro con il nostro 15esimo scudetto. La cosa che mi fa piacere è che la maggior parte dei tifosi è stata felice ma il lavoro è duro e difficile e ci sarà un po' da soffrire, per noi e per loro".

MERCATO - "Il calciomercato a gennaio non è semplice. Bisogna essere fortunati. Capitano però giocatori non soddisfatti con i rispettivi club, cercheremo soprattutto in attacco. Il Fair Play Finanziario è un grande problema in questo momento. Bisogna cercare giocatori che vadano bene alla squadra, serve essere bravi con lo scouting. L'esempio è Kovacic, credo che con giocatori giovani che fanno intravedere delle qualità non bisogna neanche pensarci. Se poi è necessario sacrificare un giocatore per prenderne 2-3, credo vada fatto. Speriamo non sia il nostro caso".

ESPERIENZA ALL'ESTERO - "Tutti gli allenatori italiani dovrebbero pensare a fare un'esperienza all'estero, è una cosa molto importante e formativa e ti aiuta ad aprire la mente"

CALCIO ITALIANO - "Mi dispiace che gli stadi continuano a svuotarsi, continuano ad essere fatiscenti, i campi dove giochiamo continuano a peggiorare. E' un peccato perché l'Italia è uno dei paesi in cui si vive di calcio".

MIHAJLOVIC - "E' stato un grande calciatore, ha fatto bene ovunque. Sicuramente diventerà un grande allenatore".

CARRIERA POLITICA NEL CALCIO - "Non ci ho mai pensato, sono convinto che ci sono altre persone adatte per questo".
 




Commenta con Facebook