• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inghilterra > Chelsea, Mourinho: "Messi? Non possiamo permettercelo"

Chelsea, Mourinho: "Messi? Non possiamo permettercelo"

Lo 'Special One' ha smentito un possibile arrivo dell'argentino


José Mourinho (Getty Images)

24/12/2014 14:47

CHELSEA MOURINHO MESSI / LONDRA (Inghilterra) - Ci sono colpi di calciomercato che rischiano di rimanere delle chimere anche per uno dei club più ricchi al mondo. Nel corso di un'intervista rilasciata a 'BT Sport', il manager del Chelsea Josè Mourinho ha chiuso la porta alla possibilità di uno sbarco a Londra di Leo Messi: "Il Chelsea non se lo può permettere. Non abbiamo alcuna possibilità di acquistare giocatori del suo calibro. E' in vigore il 'Fair Play finanziario', che ci costringe a rispettare determinare regole. E' un'operazione impossibile". La 'Pulce' dunque difficilmente giocherà un giorno con la maglia dei 'Blues', ma visto il rendimento della squadra di Abramovich in campionato e in Champions League difficilmente ci sarà spazio per grandi rimpianti: nonostante il Manchester City abbia dimostrato di essere assolutamente restio a mollare, la Premier League sembra sempre più nelle mani della squadra londinese, che nel 'Boxing Day' affronterà il West Ham in un derby finalmente di alto livello (gli Hammers' occupano attualmente la quarta posizione in classifica). Per quanto riguarda il calciomercato Inghilterra, non è escluso che Mourinho piazzi un colpo a sorpresa, ma si tratterebbe di operazioni in un certo qual modo 'di contorno', per integrare una rosa che già al momento appare più che completa.

BALE - Poi Mourinho ha commentato con ironia le parole di Bale, che aveva detto di considerare più competitiva la Liga rispetto alla Premier League: "Dice così perchè adesso gioca in Spagna. Io sono stato due anni al Real Madrid, vincendo una Liga. La differenza sta nel fatto che in Spagna affronti delle partite sapendo già che vincerai, e questo non è un bene per la competizione. Vincere un campionato ottenendo 100 punti e realizzando 126 reti non sarebbe possibile nella Premier League. Se succedesse, diremmo che non è il miglior campionato del mondo".

A.C.




Commenta con Facebook