• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > SPECIALE CM.IT - GLI ACQUISTI PIU' CARI ALL'ESTERO NEL 2014

SPECIALE CM.IT - GLI ACQUISTI PIU' CARI ALL'ESTERO NEL 2014

La classifica dei dieci acquisti più costosi nelle sessioni di mercato di quest'anno lontano dall'Italia


Luis Suarez (Getty Images)
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

26/12/2014 13:00

CALCIOMERCATO I DIECI ACQUISTI PIU CARI ALL'ESTERO 2014 SUAREZ JAMES RODRIGUEZ DI MARIA / ROMA - Quali sono stati i colpi del calciomercato più costosi in tutto il mondo nell'arco del 2014? Nelle prossime righe lo scoprirete, ma sappiate che tra la sessione invernale dello scorso gennaio e quella estiva ci sono poche differenze: Juan Mata è l'unico superstite della Top 10 dello scorso inverno.

Come l'anno passato, succede dunque che le spese più consistenti siano state effettuate d'estate. Ritroviamo dunque Luis Suarez al primo posto: il suo arrivo al Barcellona è costato circa 81 milioni di euro alla dirigenza blaugrana. Poco di meno è costato James Rodriguez, finito ai rivali e Campioni d'Europa del Real Madrid. Real che aveva comunque compensato la spesa di 80 milioni con i 78,5 incassati dallo United per Di Maria. I Red Devils sono stati protagonisti del mercato: cinque giocatori su dieci in classifica sono finiti sulla sponda rossa di Manchester, per una spesa totale (solo per questi cinque) di 272 milioni di euro.
Ma andiamo a guardare nel dettaglio la classifica degli acquisti più cari all'estero per questo 2014.

 

1. LUIS SUAREZ (81 milioni di euro - Barcellona): Le cifre precise non sono state rese note. Inglesi e spagnoli si sono dati battaglia sui numeri, come nel precedente caso-Bale. Non ha ancora avuto possibilità di ammortizzare la spesa, dato che è rientrato in campo solo da poco più di un mese. Una rete in Liga, due in Champions in tre gare sono un discreto bottino, che l'ex Liverpool spera di poter migliorare nel 2015. Le qualità del giocatore non si discutono. Se riesce a tenere a freno le reazioni che in passato lo hanno messo in cattiva luce ha la chance per consacrarsi come uno dei campioni mondiali di questo sport.

2. JAMES RODRIGUEZ (80 milioni - Real Madrid): In estate è stato uno dei migliori giocatori del Mondiale brasiliano. Nella Colombia, la sua stella ha brillato a dismisura. Con il Real si trova a dover condividere la scena con gente del calibro di Cristiano Ronaldo e Gareth Bale. I numeri comunque sono buoni: cinque reti su quattordici gare di Liga e una rete in Champions. Ha una media di circa un gol ogni 220', non male per un centrocampista.

3. ANGEL DI MARIA (78,5 milioni - Manchester United): Gol e assist per l'esterno argentino, certamente un colpo importante per lo United. Il giocatore sta pian piano ripagando gli sforzi economici del club. Se saprà continuare così il Manchester ha buone possibilità di ritornare in Champions League.

4. RADAMEL FALCAO (67 milioni, 12 per il prestito e 55 per il riscatto - Manchester United): Diversamente da quanto si potesse pensare, il colombiano non si è propriamente confermato in Inghilterra, tanto da far dubitare sul suo futuro con la casacca dei Red Devils. Il Monaco è pronto nel caso a riprenderselo, anche se allo stesso tempo altre squadre potrebbero corteggiarlo. Da capire dunque se nel corso dell'anno 2015 il Manchester eserciterà il riscatto. Andiamo sulla fiducia e gli riserviamo il posto nella classifica di questo 2014.

5. DAVID LUIZ (50 milioni - Paris Saint-Germain): Lui e Thiago Silva formano una delle coppie di centrali più forti di tutto il panorama mondiale. Le ultime prestazioni non sono state esaltanti, ma il PSG non può chiedere altro sul mercato.

6. JUAN MATA (45 milioni - Manchester United) - Era stato preso a gennaio per cercare di far piazzare lo United nei primi quattro posti della classifica. Alla fine non è arrivato nemmeno il piazzamento in Europa League. In questa prima parte di campionato ha dato il suo contributo, ma ci si aspetta ancora qualcosina di più da lui. Anche perché la spesa per il suo cartellino è stata piuttosto importante.

7 ex aequo. ELIAQUIM MANGALA (40 milioni - Manchester City): Meno presente rispetto agli altri anni, il Manchester City ha piazzato in classifica un solo giocatore. Di fatto, i Citizens non avevano bisogno di cambiare moltissimo. Tra gli acquisti mirati delle ultime due sessioni di mercato, c'è il difensore ex Porto che fin qui si è comunque ben comportato.

7 ex aequo. DIEGO COSTA (40 milioni - Chelsea): Benissimo con l'Atletico Madrid, il Chelsea sembrava aver avuto qualche timore dopo le scarse prestazioni dell'attaccante spagnolo - di passaporto brasiliano - ai Mondiali. Alla fine in Premier League ha confermato quanto si era visto nella Liga spagnola. Se in campionato è stato una delle stelle più brillanti del panorama calcistico inglese, qualche perplessità l'ha lasciata in ambito europeo dove in cinque partite disputate non ha segnato nemmeno un gol. Chissà che nel 2015 non possa trovare anche la sua prima rete europea con la maglia dei Blues.

7 ex aequo. ALEXIS SANCHEZ (40 milioni - Arsenal): Se avete seguito con buona costanza la nostra rubrica Italians, che offre in appendice anche un report sugli ex stranieri della Serie A, sapete che è una presenza fissa della Top 5 di ogni turno. L'Arsenal non è stato una schiacciasassi, ma il cileno è di un'altra categoria. Certamente il migliore di tutta la sua squadra fin qui.

9. LUKE SHAW (39,7 milioni - Manchester United): E' un prospetto interessante, ma vista la spesa ci si sarebbe aspettati un impiego maggiore. Ha solo 19 anni e di tempo ne ha per ammortizzare l'esborso estivo, ma i prossimi mesi saranno importanti per capire se il Manchester punta seriamente su di lui.

10. ANDER HERRERA (36 milioni - Manchester United): Un infortunio alla caviglia ha condizionato i suoi primi mesi in Inghilterra. Non è un titolarissimo, ma ha comunque all'attivo due gol e due assist in nove presenze. Si attende ancora la definitiva consacrazione di questo centrocampista, non certo un giovanissimo come Shaw (Herrera ha 25 anni), ma comunque di gran talento.

 




Commenta con Facebook