• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > SPECIALE CM.IT - LE PARTITE PIU' AVVINCENTI DEL 2014

SPECIALE CM.IT - LE PARTITE PIU' AVVINCENTI DEL 2014

La classifica delle dieci gare più emozionanti scelte dalla nostra redazione


Brasile-Germania 1-7 (Getty Images)
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

26/12/2014 14:00

LE PARTITE PIU AVVINCENTI DEL 2014 / ROMA - Il 2014 sta giungendo a conclusione e Calciomercato.it ha voluto fare il più classico dei rewind e ricordare tutte le partite più avvicenti di questa annata ricca di impegni. Serie A, Liga spagnola, coppe europee ma soprattutto il Mondiale hanno contribuito a rendere l'annata calcistica particolarmente spettacolare. Siamo sicuri che questa classifica saprà generare opinioni contrastanti, ma questo è il bello del calcio. Ecco allora la classifica selezionata dalla nostra redazione.

1) BRASILE-GERMANIA 1-7 (Mondiale 2014, Semifinale) - E' stata a nostro avviso la partita più emozionante di tutto il Mondiale e anche di tutto l'anno. Non era facile battere Spagna-Olanda 1-5 e invece la maestria della Germania è stata nettamente superiore al solo cuore dei brasiliani, arrivati all'appuntamento con grandissima pressione e aspettative, tutte ridimensionate in breve tempo dalla squadra di Loew che, di lì a poco, sarebbe salita sul tetto del mondo. Il primo tempo di Brasile-Germania è certamente uno dei più incredibili momenti della storia contemporanea del calcio.

2) ATLETICO MADRID-REAL MADRID 1-4 (Champions League 2013-14, Finale) - Un'altra pagina di quanto sia affascinante (o odioso per i tifosi dell'Atletico Madrid) il calcio. A pochi secondi dalla fine della gara i 'Colchoneros' erano campioni d'Europa. Sergio Ramos ha guastato tutto, rilanciando l'orgoglio dei 'Blancos' che nei tempi supplementari hanno approfittato della debacle psicologica dell'Atletico. Carlo Ancelotti ha vinto così la sua terza Champions League da allenatore, piccola consolazione per il calcio italiano in una annata dove la Spagna - nelle coppe europee - ha fatto bottino pieno.

3) SPAGNA-OLANDA 1-5 (Mondiali 2014, 1a Giornata) - E' di fatto la gara che ha segnato la fine di un ciclo. Nella partita d'esordio, la Spagna - che arrivava in Brasile da campionessa in carica - ha subìto un brucco risveglio, nonché una lezione di calcio da parte di un'Olanda davvero arrembante. Grande giornata per van Persie e Robben, in una delle migliori partite di tutta la loro carriera.

4) BASILEA-VALENCIA 0-5 (Europa League 2013-14, Ritorno Quarti di finale) - In un anno caratterizzato dai grandi eventi del Mondiale, anche questa gara di Europa League trova spazio nella nostra classifica. Prestazione superba per il Valencia che ha fatto segnare una delle rimonte più spettacolari di tutta la competizione. Dopo aver perso 3-0 in Svizzera, l'impresa pareva davvero ardua: Alcacer e Vargas hanno permesso di chiudere sul 2-0 il primo tempo. Nella ripresa, ancora Alcacer ha siglato il 3-0 parziale, consegnando al Valencia la possibilità di proseguire la disputa ai supplementari. Sull'onda dell'entusiasmo, nel secondo tempo supplementare sono arrivate altre due reti per un 5-0 che entra di diritto nella storia europea della formazione spagnola.

5) BAYERN MONACO-REAL MADRID 0-4 (Champions League 2013-14, Ritorno Semifinale) - Come Spagna-Olanda 1-5 ha di fatto interrotto il dominio spagnolo, così il 4-0 dell'Allianz Arena ha permesso al Real Madrid di interrompere lo stradominio di una corazzata come il Bayern Monaco, arrivato all'impegno di Champions con un campionato già in tasca. Il calo di tensione ha prodotto un risultato pesante, che ha invece dato un'iniezione di motivazioni supplementare alle Merengues, sulla strada per la 'decima'. Sergio Ramos protagonista della vittoria , qui con una doppietta personale.

6) BARCELLONA-ATLETICO MADRID 1-1 (Liga 2013-14, 38a giornata) - Il risultato non è stato largo come nei precedenti incontri, ma questa gara ha tenuto col fiato sospeso tutta la Spagna del calcio. Ultima giornata di Liga, seconda contro prima. Insomma un epilogo di campionato coi fiocchi. Praticamente una finale, se non fosse che l'Atletico aveva dalla sua due risultati su tre visto il vantaggio in classifica. Avvio disastroso per la squadra madrilena che è costretta a dover cambiare nei primi minuti due giocatori (Diego Costa e Arda Turan, non certo i più scarsi della formazione di Simeone). Lo svantaggio firmato da Sanchez avrebbe potuto abbattere tutti, ma Godin - eroe di giornata - ha riportato il trofeo verso Madrid.

7) JUVENTUS-NAPOLI 2-2 (7-8 d.c.r.) (Supercoppa Italiana) - Ricordo recente, in quella che è stata l'ultima competizione nostrana di questa annata solare. Doveva essere la sfida a distanza tra gli argentini Tevez e Higuain e così è stato: entrambi gli attaccanti sono andati a segno due volte. Alla fine l'ha spuntata il Napoli, grazie al contributo del portiere brasiliano Rafael ai rigori.

8) GERMANIA-ARGENTINA 1-0 (Mondiali 2014, Finale) - Tatticamente ben giocata, ma non eccellente sul piano dello spettacolo. Resta pur sempre la finale della Coppa del Mondo e un posticino in classifica gliel'abbiamo trovato. Poteva finire ai rigori, ma Mario Goetze ha chiuso la pratica in anticipo. Dopo che l'Argentina è andata più volte vicina al gol (Neuer tra i migliori in campo), la Germania ha potuto chiudere la sua cavalcata prestigiosa con un successo che - visto quanto fatto in tutta la manifestazione - è certamente meritato.

9) JUVENTUS-ROMA 3-2 (Serie A 2014-15, 6a giornata) - E' stato e sarà il duello per lo scudetto fino al termine della stagione. Allo 'Stadium' è stata una serata di grandi emozioni e altrettante polemiche: tre rigori, due espulsioni e cinque gol totali. Non si poteva chiedere di più da questo scontro diretto, risolto a pochi minuti dalla fine da un eurogol di Bonucci.

10) PARMA-MILAN 4-5 (Serie A 2014-15, 2a giornata) - Partita esaltante sotto il profilo dei colpi di scena. Al 'Tardini', in una sera ancora estiva, Parma e Milan hanno dato vita a novanta minuti non certo banali. Tanti errori, da una parte e dall'altra, hanno generato un susseguirsi di emozioni. Resterà come una delle partite più rocambolesche degli ultimi anni.




Commenta con Facebook