• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altro > Caso Bergamini, dopo la richiesta d'archiviazione parla la sorella: "Sconcertati"

Caso Bergamini, dopo la richiesta d'archiviazione parla la sorella: "Sconcertati"

Donata Bergamini ha commentato le ultime notizie riguardanti la morte del fratello


Donato Bergamini

23/12/2014 14:00

CASO BERGAMINI DENIS DONATA ARCHIVIAZIONE / ARGENTA - Dopo la richiesta di archiviazione dei due imputati nel processo riguardante la misteriosa morte di Donato 'Denis' Bergamini da parte della Procura di Castrovillari, la sorella dello sfortunato calciatore del Cosenza, Donata, ha voluto esprimere una considerazione attraverso un comunicato stampa che riceviamo e pubblichiamo integralmente: "Voglio fare una sola considerazione. Ovviamente, per ogni valutazione occorrerà attendere di conoscere la motivazione della richiesta di archiviazione e l'incartamento processuale. 

La considerazione è questa: esattamente una settimana fa, in un'aula del Tribunale di Cosenza in un processo per diffamazione a carico di un giornalista cosentino, uno degli avvocati di Isabella Internò, riferendosi a quanto appreso da un altro legale di Isabella Internò, chiedeva al Tribunale di Cosenza rinvio per acquisire la richiesta di archiviazione del procedimento penale di Castrovillari. 

Ora apprendo che tale richiesta è datata 22/12/2014 e mi chiedo come fosse possibile che già vi fosse chi ne era al corrente prima che esistesse.

In questa triste e per noi familiari penosa vicenda, che riguarda la morte di mio fratello, si è trattato dell'ennesima fuga di notizie, a meno di voler pensare a davvero singolari 'coincidenze', e questa volta ancora prima che vi fosse l'atto ufficiale vi era chi sapeva che sarebbe stato di lì a poco emesso. Devo ammettere che questo fatto ha lasciato tutti noi familiari davvero sconcertati".

 

A.L.




Commenta con Facebook