• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Allegri: "Stravolgere tutto era da presuntuosi. Buffon vero fuoriclasse"

Juventus, Allegri: "Stravolgere tutto era da presuntuosi. Buffon vero fuoriclasse"

L'allenatore bianconero ha parlato a due giorni dalla finale di Supercoppa contro il Napoli


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

20/12/2014 16:28

JUVENTUS ALLEGRI NAPOLI / DOHA (Emirati Arabi Uniti) - Mancano due giorni alla finale di Supercoppa Italiana fra Juventus e Napoli. Massimiliano Allegri è consapevole delle difficoltà che attendono i bianconeri: "Il Napoli è una squadra europea, un avversario che è più difficile affrontare in una partita secca che nell'arco del campionato. Ha giocatori che ti possono risolvere la partita da soli: magari non hanno sempre quella costanza e quell'equilibrio che serve vincere il campionato, ma in una partita secca possono metterti in difficoltà - ha sottolineato Allegri a 'Rai Sport' - Benitez?  E' un grande allenatore e una persona per bene, equilibrata e intelligente. E' l'allenatore giusto per il Napoli. Higuain? E' un centravanti che può risolvere la partita da solo, ha qualità straordinarie. Fortunatamente io ho Tevez, Morata, Llorente, Giovinco e Coman: sono contento così".

IMPATTO E RENDIMENTO - "Andare a stravolgere una squadra che aveva vinto tre scudetti era un po' da presuntuosi. Certo che avevo delle mie idee e ho cercato di trasmetterle alla squadra di esprimersi meglio con quel sistema di gioco, adattandosi al cambiamento. Abbiamo centrato gli ottavi di Champions, siamo in testa al campionato e abbiamo da giocare la Supercoppa, secondo obiettivo della stagione. Poi ci riposeremo un pochettino e ci concentreremo sulla seconda parte di stagione. Le sorprese? Coman, che è un ragazzo del 96' ma già inquadrato; e Buffon perché ha l'entusiasmo di un ragazzino ed è il vero fuoriclasse".




Commenta con Facebook