• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Calciomercato Milan, Galliani: "Siamo in tanti, ma a gennaio può succedere qualcosa"

Calciomercato Milan, Galliani: "Siamo in tanti, ma a gennaio può succedere qualcosa"

L'Ad rossonero: "Tanti giocatori forti si offrono a noi"


Adriano Galliani © Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

16/12/2014 19:28

CALCIOMERCATO MILAN GALLIANI IBRAHIMOVIC HONDA/ MILANO - L'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani, ha rilasciato una lunga intervista a 'Milan Channel' nel giorno in cui ricorre il 115/o anno della fondazione del club rossonero. Diversi gli argomenti trattati da Galliani: su tutti, le possibili strategie in vista del mercato di gennaio. "Passo più della metà della mia giornata a parlare di giocatori al telefono, ma al momento non è ipotizzabile nessuna cessione o partenza - ha spiegato Galliani - E' pur vero che se alle 18.00 del 2 settembre, mi avessero chiesto se avremmo preso Bonaventura, la risposta sarebbe stata no. Qualche idea c'è, anche se siamo in tanti per una squadra che non gioca le coppe. Honda per esempio, andrà via per la Coppa d'Asia e potrebbe restare fuori per tutto il mese di gennaio. Qualcosa potrebbe anche succedere, vediamo: ci arrivano diverse offerte anche di giocatori interessanti ma ci vuole pazienza perché siamo in tanti".

IBRAHIMOVIC - "Ibrahimovic poteva finire la carriera con noi, ma nel calcio sono cambiati gli introiti e sono arrivati quelli che io chiamo i proprietari della materie prime. Zlatan è stato acquistato da un club che ha come proprietario il reale del Qatar. Bisogna capire che le cose negli ultimi anni sono cambiate e purtroppo questa è la realtà".

BONAVENTURA - "Ho sempre pensato che Bonaventura meritasse una big. Quando a settembre saltò la trattativa per Biabiany, successe che il presidente dell'Atalanta, Marino e Bonaventura, passarono davanti a casa Milan verso le 21.30 e in pochi minuti trovammo l'accordo".

ROMA-MILAN - "Ci mancherà una difesa intera perché Inzaghi dovrà fare a meno di Abate, Rami, Alex e De Sciglio. Sono conento della vittoria contro il Napoli, speriamo di fare bene anche a Roma. A Milanello c'è un bel clima ma non mi piace fare pronostici".




Commenta con Facebook