• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Sampdoria, la definitiva esplosione di Gabbiadini

I CRAQUE DEL MOMENTO - Sampdoria, la definitiva esplosione di Gabbiadini

L'attaccante sta segnando con continuità nella fanstastica stagione blucerchiata. Il Napoli vicinissimo all'acquisto


Gabbiadini (Getty Images)
Jonathan Terreni

15/12/2014 11:10

I CRAQUE DEL MOMENTO GABBIADINI / GENOVA - Manolo Gabbiadini ha fatto il 'boom'. In positivo si intenda, perché l'attaccante doriano sembra aver trovato finalmente quella consacrazione che in molti si attendevano e forse qualcuno si mangerà le mani adesso, anche se c'è chi come la Juventus, non sembra intenzionata a credere di nuovo in lui. Uno con le sue potenzialità non poteva non diventare uno degli uomini di calciomercato più ambiti in Italia, tant'è che il Napoli pare ormai vicinissimo a chiudere per lui a gennaio. Con la Sampdoria sta disputando una stagione di alto livello, con sei reti fin qui realizzate in campionato, tre nelle ultime tre partite considerando anche la Coppa Italia. Se poi una di queste arriva allo 'Juventus Stadium' contro i bianconeri tutto ha un sapore più dolce, una rivincita personale verso chi lo ha scaricato prematuramente. Mihajlovic lo ha fatto crescere, lo ha reso calciatore vero e continuo e adesso il futuro è dalla sua parte.

Manolo Gabbiadini è nato a Calcinate, in provincia di Bergamo, il 26 novembre 1991. Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Bolgare e successivamente nell'Atalanta fa il suo esordio in Serie A a 18 anni nel marzo 2010. La stagione seguente passa in prestito al Cittadella con cui colleziona 27 presenze realizzando 5 reti. Tornato a Bergamo nell'agosto del 2012 la Juventus ne acquisisce la metà del cartellino per 5,5 milioni ma viene mandato in prestito al Bologna: 30 presenze e sei reti il bottino in rossoblu. Il 9 luglio 2013 la Juventus comunica di aver risolto a proprio favore l’accordo di partecipazione con l’Atalanta, cedendolo alla Sampdoria in comproprietà. 46 presenze e 13 reti con i blucerchiati fin qui, diventando uno degli uomini chiave della squadra di Mihajlovic. In Nazionale ha fatto tutta la trafila delle giovanili, dall'Under 18 fino all'Under 21 con cui partecipa all'Europeo di categoria nel 2013. Il 10 agosto 2012 viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore da Prandelli. Anche il neo ct Conte lo sta tenendo in considerazione, aggregandolo al gruppo azzurro per l'amichevole contro l'Albania lo scorso 14 novembre e mandandolo in campo nel finale.

 




Commenta con Facebook