• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Napoli, Inzaghi: "Ci serve continuità. Contro il Genoa non meritavamo di perdere, riguardate

Milan-Napoli, Inzaghi: "Ci serve continuità. Contro il Genoa non meritavamo di perdere, riguardate la partita"

L'allenatore rossonero ha parlato in vista della gara contro i partenopei


Filippo Inzaghi (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

13/12/2014 12:36

MILAN-NAPOLI INZAGHI CONFERENZA STAMPA / MILANO - L'allenatore rossonero Filippo Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa per fare il punto sulle ultime news Milan in vista della sfida di domani contro il Napoli. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni.

MENEZ - "Non si deve prendere nessuna colpa per i gol sbagliati contro il Genoa. Come è capitato ad El Shaarawy nel derby o a me in tante partite sbagliare i gol può succedere. Sicuramente passare in vantaggio avrebbe cambiato la partita, ma domani avremo un bel banco di prova contro una squadra forte e cercheremo di dare una risporta immediata".

CALI DI TENSIONE - "Con il Genoa è stata l'unica partita in cui mi sono arrabbiato martedì. Sicuramente il Genoa l'ha vinta perché aveva più fame di noi, senza un tiro in porta. Se il Genoa ci avesse battuto perché ha creato tante occasioni l'avrei digerita. Se si sbagliano i gol ma non si subisce niente la partita va pareggiata, non possiamo perdere per un calcio d'angolo. Ora comunque i proclami lasciamoli da parte, so che la crescita di una squadra passa anche da queste situazioni. Speriamo di cogliere al volo la prossima occasione. Siamo stati sempre bravi a reagire quando siamo andati sotto, a parte con il Palermo, a Genova abbiamo fatto male nel secondo tempo. Quando hai avuto la palla per passare in vantaggio e poi ti ritrovi sotto la reazione è disordinata. Io ho riguardato la partita, non c'è stata la non voglia di vincere, ma disordine. Consiglio di rivedere la partita anche a chi commenta".

NAPOLI - "E' l'attacco più forte del campionato, cercheremo di sfruttare le nostre caratteristiche mettendoli in difficoltà. Per vincere servirà il miglior Milan della stagione, ma abbiamo grande voglia di riscatto. Sicuramente saremo all'altezza".

INFORTUNIO VAN GINKEL - "E' un intervento duro, ma non cattivo. Se pensassi che Muntari l'abbia fatto apposta sarebbe già fuori rosa. Spiace tanto per Van Ginkel, ma per me il caso è chiuso".

BONAVENTURA - "E' intelligente, può fare tutto. Ha quella fame giusta oltre all'intelligenza".

PALLE INATTIVE - "Abbiamo subito 71 calci d'angolo e preso 5 gol. La Juventus non ne ha preso nemmeno uno, ma ha caretteristiche diverse. Abbiamo cercato di porre un rimedio, ma siamo nella media. Una squadra che vuole crescere non può perdere per un calcio d'angolo. Ho detto anche ai miei giocatori che ci vuole più attenzione".

MARCATURA - "Adotteremo un misto zona. Non sono per le rivoluzioni. Per marcare a zona ci vogliono sincronismi che non si possono preparare in pochi giorni. Adotteremo dei correttivi che ci possono dare una mano".

INFORTUNATI - "Per Abate, Alex e De Sciglio aspetteremo il 2015. E' inutile rischiarli in questo momento. Zapata ha sempre fatto molto bene, spesso mi spiace lasciarlo fuori. In ogni caso Mexes e Rami stanno facendo molto bene, poi abbiamo Bonera che può fare il centrale, e Zaccardo anche se sta giocando poco".

ARRABBIATURA - "Sono uscite notizie non vere per quanto riguarda l'episodio Muntari-Van Ginkel. Adesso c'è armonia".

BENITEZ - "Per me sarà stimolante affrontarlo. Per batterlo ci vorrà un grande Milan. Atene è un bel ricordo, è la serata più bella della mia vita. Per lui era qualche anno prima, ma io ero in tribuna".

PRESTAZIONI - "Sta cambiando il risultato finale, non il gioco. Stiamo raccogliando meno di quello che abbiamo seminato. Ma mi lascerebbe più preoccupato il contrario. Quando c'è la prestazione i risultati poi vengono".

- L'INTERVISTA A MILAN CHANNEL

LA SFIDA CON BENITEZ - "L'unica cosa sicura è che Inzaghi non potrà fargli gol. E' sempre bello e importante sfidare un allenatore e squadre del genere. Sarà un bel banco di prova dopo una bella settimana. Una partita positiva potrebbe darci grande forza".

INFORTUNIO VAN GINKEL - "Ci spiace. E' stato un contrasto duro ma non premeditato. Il primo a chiedere scusa è stato Sulley. Se non ci allenassimo con questa intensità e voglia sarebbe più difficile vincere le partite. Non è stato un intervento killer, altrimenti sarei intervenuto. Muntari è un buonissimo ragazzo, è stato il primo dispiaciuto. Dispiace a tutti vedere Marco in stampelle".

COPPA ITALIA - "E' un nostro obiettivo, cercheremo di arrivare in finale".

NAPOLI - "Dobbiamo riscattare la gara di Genova, anche se secondo me non abbiamo fatto così male, considerando che il Genoa non ci ha mai tirato in porta. Mi auguro sia una bella partita".

AZZARDO DE JONG E MONTOLIVO DAL PRIMO MINUTO A GENOVA? - "Sono chiacchiere da bar. Erano pienamente recuperati. Chi ha fiducia nella mia professionalità deve rispettare quello che vedo durante la settimana. Poi ognuno ha il proprio pensiero. Devo cercare di fare il bene del Milan. Se avessimo vinto? Io guardo la prestazione, che non è stata ottimale. Ho rivisto la partita ma ho fatto fatica a vedere le occasioni del Genoa".

MANCATO SALTO DI QUALITA' - "Da questa situazione si può uscire soltanto con il lavoro. Ci dispiace non aver raggiunto il terzo posto, dobbiamo ritrovare continuità. Anche le altre squadre stanno facendo fatica, il Napoli e l'Inter, ad esempio, che ha preso l'allenatore più bravo in circolazione probabilmente".

IL PRESIDENTE - "Le sue parole devono essere da stimolo. Ci vuole pazienza per tornare grandi".




Commenta con Facebook