• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, 'spaccatura' tra Sabatini e Garcia

Calciomercato Roma, 'spaccatura' tra Sabatini e Garcia

Direttore sportivo e allenatore hanno idee molto diverse sulla campagna trasferimenti


Rudi Garcia (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

12/12/2014 09:00

CALCIOMERCATO ROMA SPACCATURA TRA SABATINI E GARCIA / ROMA - L'eliminazione della Roma dalla Champions League in seguito alla sconfitta di mercoledì contro il Manchester City all'Olimpico rischia di avere importanti ripercussioni sull'ambiente giallorosso.

Si fa sempre più evidente, infatti, la differenza di vedute sul calciomercato Roma tra l'allenatore Rudi Garcia ("Servono giocatori più forti per raggiungere il livello del City" ha detto a fine partita) e Walter Sabatini, continuamente a caccia di scommesse azzardate e (possibilmente) vincenti sul mercato in entrata.

L'allenatore francese - ricorda oggi in edicola 'La Repubblica' - aveva richiesto in estate l'acquisto di Juan Cuadrado dalla Fiorentina, sua prima scelta per l'attacco giallorosso. Sabatini, che pur apprezza il talento colombiano, ha virato però su Iturbe, più facile da prendere. L'ex Verona (pagato a peso d'oro), finora, ha però deluso le aspettative di tifosi, dirigenti e allenatore.

Un altro 'nodo' è legato alla porta: Garcia avrebbe voluto due portieri di livello per questa stagione, sondando in prima persona il terreno per Ruffier del Saint Etienne. Invano. E in difesa, a nulla sono valse le continue richieste del tecnico alla dirigenza di poter riabbracciare Marko Basa, suo 'pupillo' al Lille. I soldi chiesti dal club francese per il montenegrino (circa 6 milioni) sono stati investiti su altri giocatori, come quei Sanabria e Ucan tanto voluti da Sabatini e (quasi) mai impiegati da Garcia.

La Roma è la squadra italiana che in estate ha speso di più, circa 57 milioni, con saldo negativo per una quindicina. Ma non tutti nella direzione che avrebbe voluto l’allenatore, al quale piace vincere rischiando il minimo e poco propenso a svezzare giovani talenti in via di formazione. Ora, con la sessione di calciomercato invernale alle porte, il problema si ripropone: Garcia e Sabatini riusciranno a trovare una strategia comune per il bene della Roma? Anche l'allenatore ora - come scrive 'La Gazzetta dello Sport' - non è più un intoccabile in casa giallorossa.




Commenta con Facebook