• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Sabatini: "L'uscita dalla Champions non condiziona il mercato. Strootman..."

Roma, Sabatini: "L'uscita dalla Champions non condiziona il mercato. Strootman..."

Il Ds giallorosso: "Ci inventeremo qualcosa, ancora stiamo studiando i nostri problemi"


Walter Sabatini ©Getty Images
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

11/12/2014 21:00

CALCIOMERCATO ROMA SABATINI CHAMPIONS STROOTMAN/ ROMA - Il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini, è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' all'indomani della sconfitta contro il Manchester City che ha condannato i giallorossi all'eliminazione dalla Champions League. Tanti gli argomenti trattati da Sabatini, in primis il calciomercato con le voci riguardanti l'interessamento del Manchester United nei confronti di Strootman.

CALCIOMERCATO - "Se il mancato approdo agli ottavi di Champions condiziona il mercato? No, è stata una perdita grave che si sarebbe potuta evitare ma ci inventeremo qualcosa sul mercato perché rastrellermo i soldi che ci servono per eventuali acquisti che non sono stati ancora decisi perché stiamo studando le nostre problematiche interne". 

CASTAN - "Puntare su un nuovo difensore centrale visti i problemi di Castan? Non è da escludere anche se io confido molto nel recupero di Castan. Sappiamo che per lui i tempi si accorciano molto e crediamo che tornerà in campo molto presto".

STROOTMAN - "Le parole di Pallotta e Baldissoni su Strootman? Ubi maior minor cessat. Se loro non lo vendono non lo venderò neanche io a meno che all'ultimo tuffo non mi faranno una proposta indecente, allora magari un colpo potrei anche realizzarlo. Kevin è un giocatore simbolo della Roma, deve rimanere qui, non possiamo rinunciare alla sua faccia e alle sue prestazioni".

CHAMPIONS LEAGUE - "Il rammarico è consistente e aumenta di minuto in minuto. Adesso dobbiamo capire la sconfitta, metabolizzarla e trasformarla in energia positiva. Giochiamo in una competizione come l'Europa League che io considero propedeutica ad uno stazionamento della Roma in Europa per lungo tempo. Anche l'Atletico Madrid ha iniziato il suo percorso con l'Europa League: ci sono le 'retrocesse' della Champions League, ci saranno sfide importanti che proveremo a vincere".




Commenta con Facebook