• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Roma-Manchester City, Garcia: "Non siamo ancora al loro livello. Servono giocatori più forti"

Roma-Manchester City, Garcia: "Non siamo ancora al loro livello. Servono giocatori più forti"

Il tecnico francese ha analizzato con lucidità la sconfitta col Manchester City


Rudi Garcia (Getty Images)
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

10/12/2014 23:05

CALCIO CHAMPIONS LEAGUE ROMA MANCHESTER CITY GARCIA / ROMA- Rudi Garcia interviene ai microfoni di 'Sky Sport' dopo la sconfitta della sua Roma con il Manchester City, che ha sancito l'eliminazione dalla Champions League. Queste le parole del tecnico francese "Abbiamo perso le nostre chances nel primo quarto d'ora, con l'occasione di Holebas. Il calcio è anche di episodi (palla sul palo che entra) ma il City è forte se non c'è Silva c'è Nasri oppure Dzeko. Abbiamo giocato il nostro gioco ma mancava sostegno agli attaccanti, soprattutto a Gervinho. Dovevamo fare attenzione al gioco spalle alla porta, grazie al pressing di Fernando e Fernandinho ma nella prima ora non siamo stati in difficoltà. Non si può però far calciare Nasri con questa libertà".

PSICOLOGIA - "Il colpo mentale ci ha ammazzato, sapevamo che il Bayern stava vincendo e sullo 0-1 per loro sapevamo di dover fare 2 gol, impresa difficile. Potevamo fare meglio".

MATURITA' E QUALITA' - "In queste grandi partite l'esperienza fa la differenza. Impariamo per migliorare anche la rosa, per lottare a questo livello. Visti i fatturati dei due club però è normale".

DE ROSSI - "Ha avuto una settimana difficile anche dopo l'espulsione e allora era meglio lasciarlo tranquillo. Era previsto di farlo entrare ma il loro gol è arrivato dopo un'ora ed era il caso di far entrare giocatori offensivi".

FUTURO - "Stiamo costruendo da 18 mesi e se vogliamo in Champions sappiamo come fare. Pensiamo al campionato e all'Europa League, coppa di alto livello dove vogliamo fare strada".




Commenta con Facebook