• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > LA MOVIOLA DI CM.IT: Per Chiellini e Pizarro falli da rigore, involontario il mani di Vrsaljko

LA MOVIOLA DI CM.IT: Per Chiellini e Pizarro falli da rigore, involontario il mani di Vrsaljko

Rizzoli nega due rigori netti a Fiorentina e Juve. Irrati ne concede uno alla Roma che non c'era


Nicola Rizzoli ©Getty Images
Emiliano Forte

08/12/2014 07:34

MOVIOLA SERIE A CHIELLINI VRSALJKO / MILANO - Week-end complicato per i fischietti impegnati sui campi della Serie A al centro di diverse polemiche per una serie di errori più o meno gravi. Molto discusse le prove di Rizzoli in Fiorentina-Juventus e Irrati in Roma-Sassuolo. Il primo non ha concesso due penalty, uno per parte, che stando alle immagini sembravano sacrosanti. Male anche Irrati che all'Olimpico prima concede un rigore molto generoso ai giallorossi poi convalida il pareggio di Ljajic nel recupero nonostante la posizione di Florenzi sembri di leggero offside. Protestano anche Parma ed Empoli per le decisioni di Guida e Cervellera: il primo annulla una rete a Gobbi probabilmente regolare e convalida quella di Mauri realizzata a tempo scaduto mentre il secondo non autorizza subito la sostituzione di Mario Rui, infortunato, nell'azione che porta al 2-2 del Napoli.

 

FIORENTINA-JUVENTUS 0-0, arbitro Rizzoli 5 - Due gli episodi dubbi nel big match del 'Franchi' e in entrambi i casi Rizzoli non ha preso la decisione giusta. Il primo vede protagonisti Chiellini e Gomez, con il primo che trattiene vistosamente in area l'attaccante tedesco oltre a toccare il pallone con il braccio staccato dal corpo: il rigore era netto. Il secondo episodio in pieno recupero quando Pizzarro, su un cross di Pogba, interviene allargando il braccio e toccando il pallone in area: anche in questo caso andava concesso il calcio di rigore.

 

ROMA-SASSUOLO 2-2, arbitro Irrati 4 - Serata difficile per il fischietto di Pistoia soprattutto nella ripresa. L'errore è evidente sul penalty concesso alla Roma con Vrsaljko che tocca con un braccio nel tentativo di intercettare il tiro di Gervinho: le immagini mostrano chiaramente come il pallone calciato dall'attaccante giallorosso prima colpisce il ginocchio del centrocampista del Sassuolo poi rimbalza sul braccio, il tocco quindi è del tutto involontario. Dubbi anche sul 2-2 di Ljajic con Florenzi che prima di offrire l'assist al compagno sembra scattare da posizione di leggero offside. Azione difficile da valutare per Irrati ed il suo collaboratore visto che il fuorigioco è davvero millimetrico. Regolari le due reti firmate da Zaza nel primo tempo.

 

TORINO - PALERMO 2-2, arbitro Giacomelli 5 - Qualche sbavatura di troppo nella distribuzione dei cartellini. Restano diversi dubbi sulla decisione di annullare l'autogol di Muñoz per il fuorigioco di Darmian autore del cross dalla destra. Regolare il gol del momentaneo 1-1 siglato da Martinez.

 

NAPOLI-EMPOLI 2-2, arbitro Cervellera 4,5 - Non convince la sua gestione sugli sviluppi dell'azione che porta al 2-2 di De Guzman. Poco prima del gol del Napoli, Mario Rui infortunato chiede il cambio con Barba pronto ad entrare: il gioco fermo lascia intendere che il cambio verrà concesso subito per ristabilire la parità numerica, invece l'arbitro temporeggia e lascia proseguire rinviando la sostituzione. Proprio in quel frangente il Napoli riesce a ripartire e ad arrivare al pareggio con De Guzman. L'Empoli protesta con veemenza, si sente sfavorito dal cambio posticipato che ha costretto i ragazzi di Sarri a fronteggiare l'azione offensiva dei partenopei con l'uomo in meno. Di sicuro in una fase cruciale del match la presa di posizione di Cervellera ha influito sull'evolversi degli eventi senza ovviamente sminuire i meriti del Napoli capace di rimontare due reti agli avversari.

 

GENOA-MILAN 1-0, arbitro Tagliavento 6 - Direzione positiva nonostante qualche piccola sbavatura. Tagliavento forse troppo permissivo con Mexes che, già ammonito, reagisce con troppa foga quando subisce un fallo da Sturaro.

 

ATALANTA-CESENA 3-2, arbitro Di Bello 6 - Nell'azione che permette all'Atalanta di accorciare le distanze sul finire della prima frazione è regolare la posizione di Benalouane, visto che è tenuto in gioco da Defrel.

 

PARMA-LAZIO 1-2, arbitro Guida 5 - Per il direttore di gara di Torre Annunziata due sviste che hanno fatto arrabbiare i padroni di casa. La prima si riferisce al gol di Mauri realizzato nella prima frazione quando i due minuti di recupero erano ormai scaduti: Guida avrebbe dovuto fischiare prima del colpo di testa vincente del laziale. La seconda svista riguarda la rete annullata a Gobbi per un fuorigioco di Cassano, autore dell'assist, che di fatto non c'era.

 

INTER-UDINESE 1-2, arbitro Gervasoni 6,5 - Regolare la rete di Icardi che, sull'invito di Guarin, è tenuto in gioco da Piris. Giusto convalidare anche la rete di Fernandes, visto che controlla la palla con il petto e non con il braccio.




Commenta con Facebook