• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sassuolo > Roma-Sassuolo, Di Francesco: "Florenzi in fuorigioco. Rigore? Se tocca prima la coscia..."

Roma-Sassuolo, Di Francesco: "Florenzi in fuorigioco. Rigore? Se tocca prima la coscia..."

Il tecnico degli emiliani: "Comunque splendida prestazione da parte dei miei ragazzi"


Eusebio Di Francesco ©Getty Images
dall'inviato Andrea Corti

06/12/2014 20:17

ROMA SASSUOLO DI FRANCESCO FLORENZI/ ROMA - Eusebio Di Francesco è intervenuto ai microfoni di 'Sky Sport' per commentare il 2-2 ottenuto dal Sassuolo in casa della Roma. Il tecnico degli emiliani ha detto anche la sua riguardo i due episodi dubbi che hanno portato alle reti dei giallorossi: "Abbiamo sofferto la Roma anche nel secondo tempo nonostante fossimo avanti di due gol. Nel finale siamo stati ingenui noi a prendere gol, ma secondo me Florenzi era in fuorigioco. Peccato subire il pareggio al 93' anche se questo non va ad inficiare la splendida prestazione dei ragazzi. Non vorrei parlare degli episodi perché poi si vanno a creare delle polemiche che non servono. Il rigore? Se tocca prima un'altra parte del corpo, da regolamento non si assegna il rigore. Tocca prima la coscia e poi la mano". 

Queste invece le dichiarazioni rilasciate da Di Francesco in zona mista: "L'anno scorso abbiamo apreggiato noi nel finale, questa volta è toccato a loro. Peccato, per come si era messa la partita con loro in dieci avevamo un grande vantaggio - ha dichiarato Di Francesco ai microfoni dei cronisti, tra i quali gli inviati di Calciomercato.it - Non siamo stati bravi a tener palla, qualche eepisodio dubbio ha aiutato la Roma. De Rossi? E' un ragazzo per bene, sono molto affezionato a lui e mi dispiace per queste chiacchiere. sulla bontà del giocatore e della persona non ho nessun dubbio, gli auguro di giocare come sa. L'ho visto molto sereno prima della partita. Dovevamo essere più bravi nell'ultimo minuto a tenere la palla, e magari a tenere il apallone su qualche calcio piazzato invece di tirare. La Roma non ha mollato mai nonostante l'inferiorità. Non posso però non essere contento della prestazione della mia squadra. Abbiamo avuto anche l'occasione con Berardi, de Sanctis ha fatto una gran parata. Con il City non ho dubbi, vincerà la Roma: da oggi torno a essere un tifoso giallorosso".

 




Commenta con Facebook