• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Russian Premier League, risultati e classifica quindicesima giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica quindicesima giornata

Lo Zenit San Pietroburgo cade a sorpresa, il Krasnodar e il CSKA Mosca ne approfittano


Villas-Boas (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

02/12/2014 17:16

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – Mancano due giornate alla lunga pausa invernale, e il campionato russo regala un colpo di scena che in pochi ipotizzavano visto il trend di questa prima parte di stagione: dopo la vittoria che l’ha rimessa in corsa in Champions League per un posto negli ottavi di finale a scapito del Benfica, lo Zenit San Pietroburgo si distrae sul campo del Mordovia Saransk, squadra di media classifica senza troppe ambizioni nell’immediato e a lungo termine. Gli uomini di Villas-Boas escono sconfitti a causa di un gol di Vlasov nella prima frazione, riaccendendo (seppur parzialmente, certo) le speranze delle più immediate inseguitrici.

SORPRESA – A confermarsi come novità più degna di nota della Russia Premier League è il Krasnodar, che ribadisce il suo secondo posto in classifica andando a vincere un match delicato in trasferta con il Terek Grozny. I punti di distacco dalla vetta adesso sono cinque, e anche se ipotizzare un successo finale appare decisamente arduo, il manager Kononov sta facendo un ottimo lavoro. Ma la più accreditata concorrente dello Zenit resta sempre il CSKA, che dopo aver gelato gli entusiasmi della Roma in Champions spazza via l’Ufa di Kolivanov e si rilancia alla grande anche nel torneo di casa. Dopo un inizio balbettante Slutskiy sembra aver trovato la quadratura del cerchio: resta da vedere se lo svantaggio maturato in questo periodo dalla capolista si rivelerà colmabile.

LE ALTRE – La Dinamo, che stava attraversando un buon periodo, non va oltre il pari con il Rubin Kazan, sprecando una buona occasione di tornare a sognare in grande. Valbuena e compagni si fanno raggiungere in classifica anche dalla Lokomotiv, che vince l’importante derby con lo Spartak e sembra aver finalmente voltato pagina dopo un inizio di stagione per forza di cose condizionato dallo sportivamente drammatico finale della scorsa stagione, quando vide sfumare uno scudetto che sembrava ormai in tasca.

BASSA CLASSIFICA – In coda, infine, da segnalare il buon pareggio della Torpedo in casa del Kuban, mentre nello scontro diretto contro l’Ural l’Arsenal Tula perde l’occasione di rientrare in corsa per la salvezza.

 

RISULTATI

Terek-Krasnodar 0-1: 18' Wanderson;

Rubin Kazan-Dinamo Mosca 1-1: 24' Portnyagin (K), 78' Dsudzsak (D);

Lokomotiv Mosca-Spartak Mosca 1-0: 77' Kasaev;

Kuban-Torpedo Mosca 1-1: 7' Bilyaletdinov (T), 34' Balde (K);

Mordovia Saransk-Zenit 1-0: 29' Vlasov;

CSKA Mosca-Ufa 5-0: 35' Natcho, 41' e 56' Tosic, 60' Doumbia, 88' Musa;

Arsenal Tula-Ural 1-2: 45' Khozin (U), 45+1 rig. Smolov (U), 73' Maslov (A);

FK Rostov-Amkar Perm 1-1: 11' Gol (A), 41' rig. Bukharov (R).

 

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo 35 punti, Krasnodar 30, CSKA Mosca 28, Dinamo Mosca* 26, Lokomotiv Mosca 26, Spartak Mosca 25, Kuban 25, Terek Grozny 24, Rubin Kazan 24, Mordovia Saransk 20, Ufa 14, Ural 13, Amkar Perm* 12, Torpedo Mosca 10, FK Rostov 10, Arsenal Tula 8.

*: Una partita in meno




Commenta con Facebook