• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI MALMOE-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI MALMOE-JUVENTUS

Tevez e Llorente protagonisti. Chiellini insuperabile. Vidal cresce


Carlos Tevez (getty images)
Ilario Bali'

26/11/2014 22:40

MALMOE

 

Olsen 6.5 – Ottimi riflessi sulla bordata di Vidal, strepitoso su un tentativo ravvicinato di Marchisio. Si fa saltare come un birillo da Llorente in occasione del gol.

Tinnerholm 6 – Esterno elastico, alto o basso a seconda dei momenti del match. Lotta su ogni pallone senza risparmiarsi. Dal 84’ Rakip s. v.

Johansson 6 – Centrale davanti ad Olsen, molto poco aggraziato ma efficace nelle coperture.

Helander 5 – L’anello debole della retroguardia svedese fatica a contenere la foga offensiva juventina soprattutto nel secondo tempo. In affanno.

Ricardinho 6 – Primo tempo intraprendente, secondo più contenuto. 

Eriksson 5,5 – Di grande aiuto ad Adu in fase d’impostazione e utile nei raddoppi di marcatura. Cala alla distanza insieme al resto della squadra.

Adu 6 – Il gioco degli svedesi passa sempre dai suoi piedi. Buona tecnica ma scarsa collaborazione dei compagni. Uno degli ultimi ad arrendersi.

Halsti 5.5 – Fa sentire la propria prestanza fisica. Tra i più pimpanti nell’ottimo primo tempo svedese, scompare nella ripresa.

Folsberg 6 – Giocatore fisicamente valido e punto di riferimento per i compagni di squadra. Non disdegna in personalità.

Rosemberg 5.5 – Ha segnato quattro degli ultimi cinque gol in Champions League del Malmoe (comprese le qualificazioni). E’ l’uomo più temuto dai bianconeri e per questo guardato a vista. Ingabbiato.

Thelin 5.5 – Sua la prima occasione della gara con un tiro maldestro. Tiene bene la posizione ma vede poco la porta. Dal 69’ Cibicki 5.5 – Poche opportunità per mettersi in mostra.

All. Hareide 5.5 – Contro una Juventus nel momento migliore c'è ben poco da fare. Riuscire a restare imbattuto per un tempo è stato già un miracolo. Dopo il gol di Llorente la sua squadra si scioglie come neve al sole, giocando più con i nervi che con altro.

 

JUVENTUS

 

Buffon 6.5 – Solo una volta seriamente impegnato nell’arco dei novanta minuti. La sua manona nel finale nega la gioia del gol al Malmoe.

Lichtsteiner 6.5 – Sempre propositivo e intraprendente sulla corsia di destra, partecipa molto alla manovra offensiva. 

Bonucci 6 – Gestisce senza particolari affanni le situazioni più intricate, ben assistito dai compagni di reparto.

Chiellini 7 – Imposta l’azione da dietro. Sempre pulito, preciso, attento e concentrato negli anticipi e nei contrasti aerei. Il migliore in campo.

Padoin 6 – Diventato prezioso nella linea difensiva a 4 in un ruolo non propriamente suo anche stasera si è guadagnato i galloni da titolare con un prestazione all’altezza.

Marchisio 7 – Gioca vicino al playmaker per evitare le inferiorità numeriche. Soltanto un prodigioso Olsen gli nega la gioia del gol. Onnipresente. Dal 82’ Pereyra s. v.

Pirlo 6 – Nel nuovo modulo cucito da Allegri sembra avere più soluzioni, ma la sua tecnica è penalizzata dal pessimo terreno di gioco.

Pogba 6.5 – Si conferma in ottime condizioni fisiche. Tanto movimento senza palla ma scarso equilibrio su un campo indecente.

Vidal 6.5 – Ha voglia di mettersi in mostra al suo ritorno da titolare e si vede. In crescita la sua condizione fisica. Due volte vicino al gol.

Llorente 6.5 – Gioca più arretrato rispetto a Tevez. Capitalizza al massimo il primo pallone giocabile capitato sui suoi piedi realizzando il gol del vantaggio. Dal 72’ Morata 6 – Buoni movimenti e tanto aiuto ai compagni. Riesce nell’impresa di colpire la traversa da zero metri nel finale.

Tevez 7 – Spezza un digiuno che durava da 5 anni in una trasferta di Champions. Sempre pericoloso in area di rigore grazie anche ad un’intesa consolidata con Llorente.

All. Allegri 6.5 – Il 4-3-1-2 convince sempre di più. Da quando lo ha adottato in bianconero il tecnico toscano non perde un colpo (e non subisce gol). Tra due settimane contro l'Atletico basterà un pari per accedere agli ottavi.

Arbitro: Proença (Por) 6.5 – Fischia tutto per paura che la partita degeneri e fa bene. Le sanzioni comminate arrivano tutte nel finale.

 

TABELLINO

MALMOE- JUVENTUS 0-2

Malmoe (4-4-2): Olsen; Tinnerholm (dal 84’ Rakip), Johansson, Helander, Ricardinho; Eriksson, Adu, Halsti, Folsberg; Rosenberg, Kiese Thelin (dal 69’ Cibicki). In panchina: Azinovic, Concha, Hammar, Kroon, Mehmeti. All. Hareide.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Padoin; Marchisio (dal 82’ Pereyra), Pirlo, Pogba; Vidal; Llorente (dal 72’ Morata), Tevez. In panchina: Storari, Mattiello, Evra, Coman, Giovinco. All. Allegri.

Arbitro: Proença (Por)

Marcatori: 48’ Llorente (J), 87’ Tevez (J).

Ammoniti: Pereyra (J), Rosemberg (M), Olsen (M), Morata (J).

Espulsi: Johansson (M). 




Commenta con Facebook